Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il fondatore di Spotify apre per acquistare Arsenal – E24

Il fondatore svedese di Spotify Daniel Ek ha aperto per acquistare la sua squadra preferita delle migliori serie inglesi.

Football Freedom: il fondatore di Spotify Daniel Ek è un fan dell’Arsenal ed è disposto a mettere soldi sul tavolo per la parte del proprietario. Ha guadagnato miliardi grazie al popolare servizio musicale quotato a Wall Street.

DON EMMERT / AFP

Pubblicato:

C’è stata una tempesta di fuoco sui club di calcio che fino a poco tempo fa volevano formare la propria Super League, un campionato esclusivo di cui il proprietario dell’Arsenal, il miliardario americano Stan Kronke, era tra i promotori.

Ciò ha portato a massicce proteste da parte dei fan dell’Arsenal in Inghilterra, e venerdì sera i fan hanno cantato slogan contro il proprietario statunitense Croinki, ha scritto. Sky Sports.

Ancora un altro miliardario con un interesse per l’Arsenal arriva dai margini.

Per quanto ricordo, ero un fan dell’Arsenal. Se KSE (Kroenke Sports & Entertainment, journal. Note) vuole vendere l’Arsenal, sono più che felice di lanciare il mio cappello sul ring, ha scritto su Twitter il fondatore di Spotify Daniel Eck.

Kroenke Sports & Entertainment è una filiale di Stan Kroenke che possiede l’English Football Club.

Secondo Forbes, il fondatore di Spotify ha un valore di $ 4,7 miliardi, che equivale a 39 miliardi di corone. La maggior parte della ricchezza è legata alle azioni di Spotify.

Grandi proteste: i tifosi hanno protestato da tutti i principali club inglesi che avrebbero dovuto essere inclusi nella Premier League questa settimana. Ecco i sostenitori dell’Arsenal che cantano il proprietario statunitense.

FACUNDO ARRIZABALAGA / EPA

Ha abbandonato la Premier League dopo le proteste di massa

Lo scorso fine settimana si è resa nota la notizia della Premier League, e nei giorni successivi diverse squadre di calcio hanno confermato il campionato.

Non solo i fan hanno protestato, ma include anche politici di spicco, EUFA e una serie di noti allenatori e calciatori.

Martedì sera, il dramma si è intensificato quando sono iniziate a circolare voci sul ritiro di Chelsea e Manchester City. Nel frattempo, si sparse la voce che il potente manager del Manchester United Ed Woodward si sarebbe dimesso, il che alla fine è stato confermato.

Le voci sono state confermate martedì sera, quando United, Liverpool, Arsenal e Tottenham hanno annunciato il loro ritiro dal torneo.

Pertanto, tutti e sei i club inglesi sono stati eliminati dal torneo solo 48 ore dopo il suo lancio.

Ci sono state grandi proteste contro la Premier League da quando le voci sono state confermate questa settimana.

Matt Crossick / Matt Crossick

Le azioni del calcio aumentavano e diminuivano

Ci sono stati alti e bassi anche per chi ha investito nel calcio in borsa.

Sia il Manchester United che la Juventus intendevano assicurarsi un posto in Premier League, e con le azioni della società quotate in borsa, il prezzo delle notizie è aumentato vertiginosamente.

Allo stesso modo, le azioni sono diminuite quando tutte le squadre britanniche si sono incontrate dai piani controversi.

Leggi anche

Problemi in Premier League – Crollano le azioni del Manchester United

Pubblicato:

READ  Il Fondo Petrolifero ha guadagnato quasi 1.000 miliardi di NOK nel mercato azionario selvaggio quest'anno, ma avverte: - L'inflazione è un grosso problema potenziale