Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

-Il governo mi indebolisce come leader

-Il governo mi indebolisce come leader

Il governo la chiama riforma della fiducia. Sono favorevole alla riforma della fiducia e vorrei più fiducia. Ma non riescono a raggiungere i risultati sperati, dice il rettore dell’Università di Oslo Sven Stollen.

Negli ultimi sei mesi ha avuto tre casi concreti, provenienti da tre diversi ministeri, che lo frustrano e lo sfidano.

Il rettore dell’università usa parole come “inaudito”, “sfortunato” e “travolgente” per descrivere il modo in cui ritiene che i diversi ministeri abbiano gestito i casi e chiuso la “porta all’UiO”.

– Senza alcun dialogo

Torneremo sui tre casi uno dopo l’altro, ma prima in generale:

I segnali inviati dal governo alle università e ai college del Paese segnalano da tempo la fine dei grandi trasferimenti finanziari. Il nostro messaggio è chiaro: non dobbiamo superare i nostri limiti, non ci saranno più soldi e dobbiamo ridefinire le priorità dei nostri budget. Ciò richiede specificamente una leadership forte e chiara nelle università. Ma il governo deve permetterci di stabilire le priorità e non superare quelle delle università.

Ha aggiunto: “E negano completamente la questione anche senza alcun dialogo preventivo”.

Stølen sottolinea che l’UiO era disposta, con i propri soldi, a creare un campus medico nell’entroterra. Ma qui è intervenuto il Ministero dell’Istruzione e ha voluto che fosse NTNU a farlo.

La porta è al centro della faccia

– Questa è la cosa più pericolosa. Da sei anni e mezzo lavoro alla creazione dell’offerta formativa regionale, anche su chiara volontà del governo. UiO era pronta ad aprire un campus nell’Inlandet per i nostri studenti di medicina nel 2024, come abbiamo fatto a Kristiansand. Ma il Ministero dell’Istruzione ha voluto diversamente. IL Ha dato posti per studiare medicina alla NTNU Nemmeno dentro. La decisione venne dall’allora segretario di Stato Ola Borten-Moe, senza nemmeno parlare prima con l’Università di Oslo, dice Stollen.

Medicinale

20 nuovi posti per studiare alla NTNU. Stølen: – Sviluppo esigente

Il rettore dell’UiO sottolinea che ci sono quattro regioni sanitarie e quattro università con formazione medica, che in linea di principio si susseguono. Inlandet, precedentemente noto come Hedmark e Uppland, appartiene al distretto sanitario sudorientale, così come l’Università di Oslo. NTNU si trova all’interno della regione sanitaria della Norvegia centrale, sebbene NTNU si sia fusa nell’ex college universitario di Gjövik.

READ  Il successo dell'homeschooling degli Harding

– Qui la porta ci è chiusa in faccia e il governo mi indebolisce come leader. Lo staff dell’UiO ha speso tempo, denaro e risorse per creare questo campus al chiuso e ho chiesto loro di farlo. Ma cosa succede la prossima volta che trasmetto un messaggio simile: No, lo facciamo? Non puoi deciderlo tu, vero? Solo i politici possono fermarlo, dice Stolin irritato.

Deluso da Anne Borg

Inoltre non ha altro che buone parole da dire quando si tratta del preside Anne Borg della NTNU sull’argomento.

— Sono deluso da Anne Borg. Stabilisce un gioco politico in cui abbiamo bisogno di meno, non di più. È diventato molto impegnativo per tutti gli attori. In qualità di leader istituzionali, dobbiamo contribuire alla prevedibilità e alla sostenibilità a lungo termine.

– Quindi l’UiO abbandona i suoi progetti per Campus Innlandet?

– No, non vogliamo, lo vogliamo ancora. La proposta di bilancio generale dello Stato non è stata ancora approvata. Durante la legislatura autunnale, lavoreremo con il Parlamento per convincerlo a revocare la decisione e ad assegnare nuovi posti di studio in medicina dell’interno all’UiO anziché alla NTNU. “Ora dobbiamo gestire anche la politica”, dice Stolin.

Anche il Ministero del governo locale e degli affari distrettuali (KDD) e il ministro Sigbjørn Gjelsvik (Sp) hanno i loro passaporti firmati dal rettore dell’UiO. Il secondo caso della serie riguarda il modo di servire Ha rescisso un contratto decennale Con UiO sul linguaggio semplice nella formazione giuridica, nella comunicazione e nella ricerca. Sette anni dopo, il ministero si sta ora ritirando unilateralmente, anche se nella lettera di dimissioni ha scritto di essere “molto soddisfatto del modo in cui l’UiO ha adempiuto ai propri obblighi previsti dall’accordo”.

READ  Vacanze in Norvegia: - Ora i prezzi delle vacanze stanno diminuendo

Università di Oslo

recede dal contratto. – Molto sorpreso

“Non ne ho mai sentito parlare prima”

— Un simile comportamento da parte delle autorità è inaudito, ritiene Stolin e aggiunge:

– Non conosco altri esempi in cui gli accordi a lungo termine siano stati violati allo stesso modo. “Ciò è deludente e spaventoso allo stesso tempo, e rende le cose difficili per i nostri ricercatori e partner, come ad esempio Nave qui,” dice.

– Dal punto di vista amministrativo ci devono essere ottime ragioni per infrangere gli accordi statali. Temo cosa ciò significherà a lungo termine. Se i nostri ricercatori rilasciano dichiarazioni negative o arrivano a risultati che non piacciono al ministro, viene tagliata la sanzione per i finanziamenti? Stolin dice che questo è uno sviluppo pericoloso.

Il terzo e attualmente ultimo esempio di abolizione da parte del governo riguarda la collezione di insetti presso il Museo di Storia Culturale, che si trova sotto l’Università di Oslo.

È stato qui che l’ex Ministro dell’Agricoltura, e attuale Ministro della Ricerca e dell’Istruzione Superiore, Sandra Borsch, ha deciso di restituire parte della collezione all’istituto di ricerca Nybjø (Istituto norvegese di bioeconomia), che ha sede insieme al NMBU , l’ex scuola agraria di Ås. La lotta per gli scarafaggi e le farfalle va avanti da quasi dieci anni.

Battaglia per gli insetti

Al terzo piano della Twain House di Robert Collett, precedentemente nota come Museo Zoologico, ci sono attualmente 522 armadi divisi in due stanze. All’interno dei serbatoi si trovano 17.000 scatole. Contiene 1,4 milioni di insetti.

In queste scatole ci sono poco meno di 100.000 insetti che in realtà appartengono all’Istituto norvegese di bioeconomia (Nibio). Il governo ha ora deciso di trasferire questi insetti dal Museo di Storia Naturale di Tøyen e ad Ås.

Stølen ha firmato tre accordi del 2004, 2008 e 2013 che ritiene siano giuridicamente vincolanti e stabiliscono che l’intera collezione dovrebbe essere gestita dal museo di Tøyen.

READ  Controcultura, Dibattito | Mangiare grandi quantità di carne oggi è dannoso per la salute

insetti

Discute di farfalle e scarafaggi da più di 10 anni

– La raccolta di insetti è tutta una questione di scienza aperta, che è essenzialmente ciò che il governo intende fare. Abbiamo speso 20 milioni di NOK dei nostri soldi per questo progetto ed è un’importante impresa nazionale. Sarebbe quasi impossibile separare le singole farfalle, scarafaggi e insetti gli uni dagli altri per scoprire esattamente quali appartenessero a Nebiu, afferma il direttore Stolin.

È stupito che il governo possa interessarsi a queste questioni.

Politica di corridoio

Queste decisioni improvvise da parte di tre diversi ministeri sono molto sfortunate per tutti e tre. Il governo mi sta indebolendo come leader comportandosi in questo modo. Nel ripristinare la fiducia, devono gestire le grandi cose, non le piccole. Il governo dovrebbe invece preoccuparsi di spendere energie sulla visione e sulla rendicontazione a lungo termine per la ricerca e l’istruzione superiore, afferma frustrato Sven Stolen.

I tre ministri in questione appartengono al partito di centro. Gelsvik, Burch e Burton mo. Pensi che sia una coincidenza?

– È difficile da dire. Le persone possono valutarlo da sole, dice il preside della scuola, e spiega che gli preme molto che le decisioni si basino su processi aperti e sul dialogo.

– Sono preoccupato per un governo che non si preoccupa della trasparenza e delle decisioni consapevoli. Ciò di cui stiamo parlando qui sono decisioni basate sulla politica dei corridoi. Preferirei trascorrere il mio tempo alla guida di un’organizzazione grande e importante, piuttosto che in conversazioni che si svolgono sotto la superficie, afferma il presidente dell’UiO.

Khrono ha menzionato i tre casi di cui Sven Stolin ha parlato prima.

Leggi anche: