Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il movimento dei Gilet Arancioni crede che la crisi del Corona sia falsa e vuole rovesciare il governo italiano

Il movimento dei Gilet Arancioni crede che la crisi del Corona sia falsa e vuole rovesciare il governo italiano

L’Italia è in crisi economica e gli elettori sono delusi. Sono emersi nuovi partiti di protesta il cui obiettivo è rovesciare l’attuale governo.

Pubblicato: Pubblicato:

iconaQuesto articolo ha più di tre anni

Eravamo chiusi nelle nostre case come prigionieri, mentre i criminali vendevano il nostro paese a potenze straniere!

Con la passione di un predicatore evangelico di strada, l'anziano con la cravatta arancione grida nel microfono così forte che il suono supera il volume degli altoparlanti.

L'uomo è Antonio Pappalardo, 73 anni. È un ex generale, parlamentare e capo della polizia.

Si trova al centro di una piazza mentre un migliaio di persone, molte delle quali indossano giubbotti arancioni riflettenti – senza maschere e senza distanziamento sociale – rispondono con un fragoroso applauso. Nelle strade di Roma le persone manifestano in gran numero spinte dalla frustrazione per la realtà in cui si trova l’Italia.

realtà italiana

L’Italia ha guadagnato quasi un milione di nuovi residenti poveri in seguito alla crisi del Corona. È la nuova realtà italiana. Si prevede che entro la fine dell’anno andranno persi mezzo milione di posti di lavoro.

Il Paese ha un disperato bisogno di sostegno finanziario nell’ambito dei pacchetti di crisi che l’Unione Europea discuterà al vertice della prossima settimana. Tuttavia, questo supporto non sarà disponibile fino a dopo il nuovo anno. Allo stesso tempo, molti cittadini sono diventati disperati perché non hanno ricevuto il sostegno finanziario promesso loro dal governo italiano.

Nei sondaggi, il Primo Ministro Giuseppe Conte ha visto un crescente sostegno pubblico durante la crisi del Corona, e se osservate la distribuzione dei voti nei sondaggi, scoprirete che le ali della politica italiana sono più o meno nello stesso posto in cui si trovavano prima della crisi. Crisi della corona. È scoppiato con un’avanzata sull’opposizione nella coalizione di destra. Ma è chiaro per le strade d’Italia che molti italiani hanno perso la pazienza.

READ  Leggermente più in alto Wall Street - E24

“giacche arancioni”

Antonio Pappalardo ha fondato gli Orange Vests, ispirandosi ai Yellow Vests in Francia. Il partito di protesta italiano è stato fondato l’anno scorso, ma ora soffia il vento a causa della crisi del Corona.

In soli due mesi, 40.000 persone hanno aderito al movimento, che da maggio tiene ogni settimana incontri di protesta. Riempiono i luoghi pubblici di tutto il Paese, e ogni volta Pappalardo ripete il suo fragoroso discorso.

Lo incontriamo nel suo ufficio a Roma.

Non siamo né di destra né di sinistra. Noi siamo il popolo e per il popolo, dice Pappalardo quando gli chiediamo di descrivere il suo partito.

L'obiettivo principale del movimento dei Gilet Arancioni è rovesciare l'attuale governo italiano, ritirare l'Italia dall'Unione Europea e reintrodurre la lira italiana come valuta del paese. Il movimento si oppone all’obbligo dei vaccini e allo sviluppo del 5G e sta diffondendo il messaggio che il coronavirus non è nulla di cui preoccuparsi, con grande sgomento degli esperti sanitari.

– Il Covid-19 è una truffa. C’è stato un focolaio in due città della Lombardia e poi avete bloccato l’intero Paese e avete lasciato che l’economia si fermasse? “È l'odore di qualcosa di segreto lontano”, dice Pappalardo, e alza le braccia.

– Voglio arrestare il presidente Mattarella. Secondo lui è incostituzionale consentire al governo di emanare tutta una serie di leggi di emergenza senza alcun processo democratico.

I Gilet arancioni si contenderanno le elezioni locali in autunno con altri 19 piccoli partiti populisti.

Va e viene

Secondo Hans-Georg Betz, esperto di populismo e radicalismo di destra all’Università di Zurigo, è un sintomo di crisi economica vedere emergere una serie di movimenti populisti quando la gravità della crisi comincia a rendersi conto. .

Questi piccoli movimenti politici vanno e vengono. Abbiamo assistito, ad esempio, a “movimenti di lockdown” anche in Germania. Sono arrabbiati con il sistema perché sentono di essere stati abbandonati.

READ  Una persona è stata uccisa e sette ferite in auto e sparatorie a Tel Aviv

Hans-Georg Betz si aspetta che un tema come la “globalizzazione” diventi un tema costante nei programmi dei populisti.

– Per questo tipo di movimento, si tratta meno di identità culturale e più di sovranità dello stato-nazione sulle grandi potenze in termini economici, dice.

Simone Carabella si prepara a tuffarsi nel fiume Tevere, l'annuale mostra subacquea di Roma il giorno di Capodanno.  Il bodybuilder ha ora fondato un nuovo partito lontano dalla destra.

Partito Nazionale

Ci siamo imbattuti in un video online girato alla stazione Termini Centrale di Roma. L'uomo che filma è chino su un uomo sdraiato su un sottile materassino.

– Perché sei sdraiato qui con la pancia nuda e le dita dei piedi scoperte? chiede l'uomo che filma.

– Ho caldo, risponde l'uomo sul cuscino che dorme.

– Scompare. Sei sporco. I bambini passano di qui. Non dovrebbero essere costretti a guardarti, dice l'uomo dietro la telecamera.

Si tratta del bodybuilder hardcore tatuato quarantenne Simone Carabella che affronta un immigrato senzatetto. Dice che le strade di Roma vanno pulite, e lui stesso ha assunto il ruolo di pulitore al servizio del popolo italiano.

Carabella pubblica i video ai suoi 84.000 follower sui social media. Filma tutto ciò che crede sia sbagliato nella società mentre fa un commento ad alta voce. Potrebbero trattarsi di cassonetti sovraffollati, tendopoli illegali o l’esempio più recente: un edificio abbandonato in cui otto migranti sono stati trovati senza casa.

Carabella ha già flirtato sia con la Lega che con Fratelli d'Italia, due partiti di estrema destra italiani. Ma durante la crisi del Corona, lo stesso Carabella fondò il Partito Nazionale, o “Partito Nazionale” in buon norvegese.

L’economia si deteriora, quindi il governo spende soldi per aiutare gli immigrati clandestini. E i poveri italiani?

L'Impero Romano è l'ideale

Lo abbiamo sentito sabato pomeriggio in piazza Santi Apostoli, dove promuoveva la sua politica dall'alto di un camioncino.

READ  Ampio rialzo a Wall Street - Il Nasdaq è salito del 3%.

– Dice: Dovremo separarci dall'Europa per poter decidere sulla nostra politica di immigrazione.

Carabella guarda indietro nel tempo per trovare ispirazione politica.

– La mia società ideale è l'Impero Romano e, se avessi il potere, rafforzerei le forze di polizia e garantirei l'ordine nelle strade.

In piazza Santi Apostoli vengono circa 100 persone per ascoltare Carabella. Indossano bandiere e magliette con sopra il volto di Simone Carabella.

Tra la folla c'è Federico, autista di autobus, 56 anni. Ha portato con sé il suo giovane figlio oggi.

– Voglio un nuovo governo. Sono cento giorni che non mi pagano la cassa integrazione. Non c'è nessuno che si prenda cura di me. Questo è ciò che Simon Carabella dice di voler fare.

Anche Frida, 48 anni, è frustrata:

– Lei dice che non c'è nessuno che si prenda cura degli interessi degli italiani.

Non è solo l’estrema destra a manifestare in Italia.  I lavoratori comuni ritengono che i pacchetti di crisi offerti dal governo non abbiano avuto successo.

Ala esterna radicale

Il suono delle voci arrabbiate che risuonano negli altoparlanti è diventato parte integrante del paesaggio sonoro delle strade italiane dopo la revoca della quarantena a giugno. Gli hooligan dei club rivali hanno persino organizzato proteste contro la gestione della crisi da parte del governo, come abbiamo visto a Roma qualche settimana fa.

L’identità culturale e i movimenti fascisti, come Casapound e i fondamentalisti cattolici di Forza Nuova, sono ormai ben visibili. Entrambi appartengono all'estrema destra italiana. Forza Nova ha partecipato a una manifestazione del 6 giugno diventata violenta, con l'uso di fumogeni, bottiglie rotte e gas lacrimogeni.

Sia i vertici di Casapound che di Forza Nuova hanno già confermato in precedenza l'intenzione di influenzare e sostenere la destra parlamentare, composta da Lega Nord e Fratellanza d'Italia, in vista delle prossime elezioni.

-Mosse come Forza Nuova e Casapound in realtà hanno una certa influenza perché sono mosse intellettuali. Sono in grado di influenzare gli altri partiti, anche se ovviamente la loro influenza sulla cultura politica è maggiore della loro influenza sul processo decisionale stesso, commenta Hans-Georg Betz dell'Università di Zurigo.

Giornale / Politiken a Bergen

Pubblicato: