Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Il pendolo può oscillare molto velocemente

– È probabile che lo sviluppo dell’eolico offshore in Norvegia incontrerà resistenza in futuro, afferma il ministro del petrolio e dell’energia Tina Brou durante la conferenza sull’eolico offshore della Confederazione norvegese delle imprese e dell’industria martedì mattina.

Secondo TDN Direkt, sottolinea che il motivo per cui non si è ancora molto discusso è che il mercato non è ben consolidato.

camminando tra le onde

Una delle domande poste al ministro è cosa ha imparato il governo dall’evoluzione dei venti sulla Terra.

Quello che sappiamo è che va a onde e che il pendolo può oscillare molto rapidamente, dice Brough, osservando che all’inizio nessuno voleva sviluppare l’energia eolica.

Quando abbiamo apportato modifiche, tra l’altro, al modello di consumo, abbiamo ottenuto una sorta di effetto ketchup, dove tutti volevano sviluppare l’energia eolica. Bro spiega che poco dopo nessuno voleva più sviluppare nuova energia eolica.

Sarai il più grande del mondo

Durante la conferenza, dice Broe, secondo l’agenzia di stampa, molti dipingono l’immagine che la Norvegia è in ritardo con la palla e molto indietro nello sviluppo dei venti offshore. Il segretario per il petrolio e l’energia non è d’accordo con questo e indica Hywind Tampen che, secondo lei, sarà il più grande parco eolico offshore del mondo una volta completato.

Ciò che ci distingue dagli altri paesi è che non abbiamo lo stesso impulso per questa energia rinnovabile. La produzione di elettricità dall’eolico offshore è PR. Oggi è molto più costosa dell’energia che produciamo, ad esempio, dall’energia idroelettrica ed eolica sulla Terra, dice il ministro, ma aggiunge secondo TDN Direkt che questo potrebbe cambiare in futuro.

READ  Akva Group unisce una compagnia di spedizioni con un concorrente: un fondo di investimento che sputa 100 milioni.