Il primo albero è rotto

0
2
Il primo albero è rotto

È stato un inizio difficile sulla Transat Jacques Vabre, ma c’è di peggio. Su 55 barche salpano 50 barche.

Ieri le classi Class 40, Ocean Fifty e Ultime hanno potuto partire da Le Havre, mentre la classe IMOCA è stata rinviata. Classe 40, Ocean Fifty naviga nella tappa sprint verso Lorient, ma qui non c’è spazio per gli yacht IMOCA. I trimarani Ultime da 105 piedi sono così veloci che hanno il tempo di viaggiare verso sud fino alla successiva area di bassa pressione. Sarebbe peggio. Martedì, Capo Finisterre potrebbe vedere onde di 40 m/s e 10-12 metri.

Inizio tardivo

I primi trimarani Ocean Fifty si avvicinano tutti al Lorient, mentre il Class 40 ha una velocità di 150 miglia nautiche. Altaim viaggia verso ovest per incontrare il salto del vento da ovest.

Le previsioni meteorologiche per la Manica e Biscaglia non sono promettenti. L’inizio delle classi 40, Ocean Fifty e IMOCA potrebbe richiedere più di una settimana.

PARTENZA: 44 barche della 40a classe partono in netta copertura.

Anche il trimarano Ocean Fifty è una classe in crescita.  A bordo si avverte una velocità di 20 nodi con mare mosso.

Grande: i cinque grandi trimarani Ultime scomparvero rapidamente. Tutti i fogli.

Bagnato: la Classe 40 ha più stabilità dello scafo e molte persone hanno scelto solo una barriera corallina con vento forte ed è andata più veloce.

Bagnato: la Classe 40 ha più stabilità dello scafo e molte persone hanno scelto solo una barriera corallina con vento forte ed è andata più veloce.

Grande: i cinque grandi trimarani Ultime scomparvero rapidamente.  Tutti i fogli.

Grande: i cinque grandi trimarani Ultime scomparvero rapidamente. Tutti i fogli.

Tenuto a terra

È stato un inizio difficile per le 54 barche ammesse al via. Era così difficile che alle barche stampa e alle barche di appoggio fu rifiutato di uscire durante la tempesta. Venti di 10-15 m/s con mare mosso. I marinai chiaramente non erano d’accordo su quanto fosse grave. Alcuni navigavano con una sola terzaroli sulla randa, mentre altri ne avevano due o tre.

READ  Nuova corsa Haggar Lead-Heavy: il leggendario tracciato italiano diventa scivoloso

Alcuni feriti

Una brusca dissolvenza dall’inizio, Ultime ha mantenuto la velocità per 30 giorni, Ocean Fifty per 20 giorni e Class 40 per 12 giorni.

L’osservazione di oggi mostra che tutti i trimarani Ocean Fifty e Ultime stanno mantenendo una velocità elevata. Nelle classi 40 ci sono cinque barche senza velocità. Tre si trovano a Le Havre e due a Cherbourg. “Credit Mutual” ha rotto l’albero maestro con Ian Lipinski e Antoine Carpentier. William Mathelin-Moreaux e Pietro Lucian scoprono problemi strutturali dopo aver sorvolato un oggetto nell’oceano. Hervé Jean-Marie e Jean-Yves Agle segnalano un problema al timone. Kito de Pavant e Bernard Guillonneau hanno subito danni al boma e alla randa. Cédric Chateau e Guillaume Pirouelle hanno avuto un buco nello scafo dopo una collisione nel primo giro.

Difficile: Il vento ha mentito ma è ancora fresco.  La Classe 40 supererà diversi sistemi di alimentazione in rotta verso Lorient.

Difficile: Il vento ha mentito ma è ancora fresco. La Classe 40 supererà diversi sistemi di alimentazione in rotta verso Lorient.

Strettamente

Francois Gabart e Tom Laperche hanno vinto la partenza a Ultime e ora sono più a ovest. Furono i primi a piegare il collo di dritta e a prendere la rotta verso sud. La “Banque Populair” è stata nominata responsabile del controllo.

Thibaut Vochel-Camus e Quentin Willamingck hanno un chiaro vantaggio nella classe Oceanfifty e stanno mantenendo un ritmo elevato.

Nella classe 40 l’Italia è in testa. Ambrogio Beccaria e Nicola Andrea. Sono un Musa 40, Classe 40, progettato e costruito in Italia. Ambrogio Beccaria è arrivato secondo sulla rotta per Rum con la stessa barca.

L’orologio può essere trovato qui

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here