Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il ‘salvatore dell’euro’ è pronto a guidare l’Italia

L’ex governatore della Banca centrale Mario Draghi ha accettato di diventare il nuovo primo ministro italiano. Il suo nuovo governo di coalizione sarà composto da politici ed esperti.

Il nuovo primo ministro italiano, Mario Draghi, ha incontrato la stampa venerdì sera dopo aver accettato il mandato del presidente.

Così facendo è stata annullata la crisi di governo che aveva prevalso in Italia da metà gennaio.

L’ex presidente della Banca centrale europea (BCE) ha un grande compito davanti a sé poiché il Paese è stato duramente colpito dal Corona. L’Italia ha riposto la sua fiducia nel ricevere più di 2.200 miliardi di corone norvegesi in supporto di crisi dall’Unione Europea per rimettersi in piedi.

Il 3 febbraio il presidente Sergio Mattarella ha incaricato Draghi di formare un nuovo governo di unità nazionale in Italia.

Da allora, ha tenuto colloqui con i partiti nell’Assemblea nazionale e quasi tutti gli hanno promesso sostegno. E così, l’economista 73enne ha formalmente approvato il mandato incontrando il presidente a Roma venerdì sera.

Il Governatore della Banca Centrale diventa Ministro delle Finanze

Ha anche consegnato a Draghi Mattarella una lista dei ministri che voleva al governo. Dichiara che Luigi Di Maio del Movimento 5 Stelle populista (M5S) resterà ministro degli Esteri, mentre il socialdemocratico Roberto Speranza manterrà la sua carica di ministro della Salute.

L’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi arriva venerdì sera al Palazzo presidenziale di Roma.

Daniel Franco, governatore della Banca centrale italiana, che ha guidato anche Draghi nella sua epoca, è stato nominato nuovo ministro degli Affari economici e finanziari. Allo stesso tempo, Draghi vuole che Marta Cartabia diventi il ​​nuovo ministro della Giustizia. Fino a poco tempo fa è stata presidente della Corte costituzionale italiana.

READ  Più di ogni altra cosa, il virus ci ha insegnato che la vita di altre persone influisce anche sulla nostra

la maggior parte dei politici

In generale, nella lista dei ministri di Draghi ci sono più politici che tecnocrati.

Sabato presterà giuramento Draghi. Si prevede quindi che entrambe le camere dell’Assemblea nazionale diano il via libera al voto di fiducia all’inizio della prossima settimana.

Leggi anche

Venerdì il nuovo governo populista giura in Italia

La coalizione di centrosinistra guidata da Giuseppe Conte è recentemente crollata a causa di una disputa interna sul sostegno alla crisi da parte dell’Unione europea. L’Italia si trova a un bivio critico nella lotta alle conseguenze sanitarie ed economiche dell’epidemia, che ha colpito in particolare il Paese.

“SuperMario”

Al 73enne Draghi è stato attribuito il merito di aver salvato l’euro mentre guidava la Banca centrale europea dal 2011 al 2019. Questo sforzo gli è valso il soprannome di “Super Mario”.

Quando Mattarella gli chiese per la prima volta di formare un governo, Draghi doveva essere scettico. Ma nei colloqui che sono seguiti, ha ottenuto un sostegno sorprendentemente ampio dai partner della coalizione di Conte e dall’opposizione conservatrice di destra.