Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il vertice sciistico tedesco limiterà la quota della Norvegia – viene detto a Kohlberg: – dichiarazione folle

Detto: Paul Kohlberg ha terminato venerdì durante la finale sprint a Beitostollen. È arrivato quarto lì.

BEITOSTØLEN (VG) Dopo un fine settimana di dominio norvegese, una vetta tedesca dello sci ha iniziato una dura lotta per limitare i norvegesi alla Coppa del Mondo. Ma Paul Kohlberg (32) è stato deludente.

Pubblicato da:

– Non so cosa dire una volta. È un’affermazione pazzesca, dice il leader norvegese della Coppa del Mondo pochi istanti dopo Infuriato, affrontò un sensazionalista italiano e si è piazzato quarto nello sprint di venerdì.

In un’intervista a VG all’inizio di questa settimana, Peter Schlickenreider, il team manager dei tedeschi, ha pensato che la Norvegia avrebbe fatto meglio a ottenere una quota. Ogni gara di Coppa del Mondo è limitata a quattro corridori.

Le parole di Schlickenrider sono arrivate pochi giorni dopo che la Norvegia aveva rispettivamente nove e otto uomini tra i primi dieci in due diverse gare di distanza durante la Coppa del Mondo dello scorso fine settimana a Lillehammer.

– Molti di noi potrebbero esserlo quando facciamo sci di fondo in Norvegia. Ma potrebbero chiedersi cosa pratichiamo e perché siamo così bravi Golberg.

– Sei stanco?

– Sì. Dopo 13 anni nel circo della Coppa del Mondo, sarebbe stato divertente ricevere una domanda da un altro paese su cosa faccio nello sci di velocità.

Schlickenrieder risponde in un messaggio di testo a VG sulle critiche di Kohlberg.

“È una risposta attesa e comprensibile dal punto di vista di un atleta”.

Prestazione di valore: Peter Schlickenreider, team manager della Germania, qui con Diedrik Donseth durante la Coppa del Mondo dello scorso fine settimana a Lillehammer.

– Le cose cambiano rapidamente

La Norvegia ha sei atleti e posti liberi durante la Coppa del Mondo all’estero, ma può portare 12 atleti a ogni competizione quando la Coppa del Mondo è nazionale.

READ  Questi sono i più grandi di Dictok

Un top da sci tedesco si raderà a metà o un terzo.

Ma quando la Coppa del Mondo è ripresa venerdì a Beitostølen, era tutt’altro che il dominio norvegese. Nello sprint, Kohlberg è stato l’unico norvegese rappresentato in finale. Solo due norvegesi erano tra i 12 concorrenti in semifinale.

– Le cose cambiano rapidamente nello sci di fondo, dice Northak anche con un sorriso sul volto dopo una settimana di cose capovolte.

NESSUNA NORVEGIA SUL PODIO: Il francese Richard Jouve (al centro) vince lo sprint davanti all’italiano Simone Moscellini (a sinistra) e Cale Hofvarsson (a destra) a Beitostølen venerdì.

– Interesse per lo sport

Golberg, da parte sua, ha risposto che non voleva essere così stupido quando gli è stato chiesto da VG se le altre nazioni fossero troppo riluttanti a imparare.

– Sono già stato a incontri con la Germania. Capisco perché…

Kohlberg non finirebbe quella frase.

Ma quando VG chiede com’era stare con i tedeschi, risponde:

– Sento che il motivo per cui siamo bravi in ​​Norvegia è dovuto alla cultura. Ci svegliamo la mattina, ci alleniamo tardi e presto, indipendentemente dal giorno della settimana, siamo appassionati di sport. Non è stato così lì (nell’incontro con la Germania).

– Gli altri devono rafforzarsi

Kalle Hofverson è uno di quegli atleti che cercano costantemente di migliorare e battere i norvegesi. Lo svedese ha seguito il suo impressionante inizio di stagione chiudendo terzo nello sprint di Pietstolen dopo diversi anni di magra.

– Posso capire cosa intende (Schlickenrieder). Ma non credo che la Norvegia debba essere penalizzata perché ci sono così tanti bravi atleti. Devi portare il meglio. Non importa se ci sono molti norvegesi. Avremo il meglio del mondo.

READ  Bendtner è tornato nel circo del calcio - Sporten.com

– Porta 20 norvegesi se lo desideri. Ma il resto di noi deve fare meglio, molto semplicemente, dice Halfvarsson.

Buona giornata: a Calle Halfvarsson qui nella zona stampa dopo lo sprint di venerdì a Beitostølen.

Il suo messaggio al team manager tedesco è stato il seguente:

– Non credo sia un bene ridurre gli atleti norvegesi, quindi il quinto atleta norvegese deve stare a casa. Chi può lottare per un posto sul podio ai Mondiali. Ma capisco anche che pensa che siano necessari più paesi nell’elenco dei risultati.

– Ma dobbiamo rafforzare gli altri paesi. Non dovremmo essere peggio dei norvegesi, dice Hofverson.

Pubblicato da: