Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il vincitore del Premio per la Pace stava raccontando agli scolari delle violazioni dell’ISIS. Poi il consiglio d’istituto ha puntato i piedi.

Il consiglio scolastico di Toronto teme che un discorso sul libro con la vincitrice del premio per la pace Nadia Murad possa fomentare l’islamofobia.

Nadia Murad stava parlando con gli scolari canadesi. Il consiglio scolastico non vuole niente di tutto questo.

Quando Nadia Murad aveva 14 anni, il suo villaggio nel nord dell’Iraq è stato attaccato dal gruppo terroristico ISIS. La maggior parte dei membri della sua famiglia sono stati uccisi. Lei stessa fu catturata e tenuta come schiava. Sono stato abusato e violentato.

Quando è riuscita a fuggire tre mesi dopo, è diventata un testimone importante nella lotta contro gli estremisti. Ha parlato con franchezza di come l’ISIS ha trattato i gesuiti a cui apparteneva. La sua voce è diventata così fondamentale che ha vinto il Premio Nobel per la pace nel 2018.

Ora è imbavagliata da un consiglio scolastico a Toronto, la più grande città del Canada.

Nel febbraio 2022, Murat avrebbe dovuto partecipare a una conferenza sul libro con un gruppo di ragazze adolescenti nella città canadese.

Il discorso sul libro fa parte della serie Your Own Room, in cui l’idea è che le ragazze leggano un libro di cui possono discutere con l’autore del libro. Gli eventi si svolgono in collaborazione con il Toronto School Board, che incoraggia gli studenti a partecipare.

Ma questa volta il consiglio scolastico non voleva avere niente a che fare con il discorso del libro.

dovevo spiegare la differenza

perché? Perché la preside della scuola Helen Fisher credeva che una conversazione con Nadia Murad potesse “rafforzare l’islamofobia”.

READ  L'ONU chiede ai ribelli di rilasciare esperti - NRK Urix - Notizie e documentari esteri Foreign

E Tania Lee, che organizza il discorso del libro, ha detto al quotidiano canadese Il globo e la posta.

Mi ha risposto inviando un’e-mail a Fisher con informazioni concrete sullo Stato Islamico.

“Lo Stato Islamico è un’organizzazione terroristica. Non ha nulla a che fare con i comuni musulmani. Mi ha scritto che il consiglio scolastico dovrebbe essere consapevole della differenza”.

Ma l’ispettore scolastico ha tenuto duro. In una nuova risposta a Lee, ho allegato una copia delle linee guida del consiglio scolastico per il tipo di materiale di lettura che vogliono promuovere.

Nadia Murad e Denise Mukwege ricevono il Premio Nobel per la pace al municipio di Oslo il 10 dicembre 2018.

Secondo il consiglio d’istituto, la biografia di Nadia Murad, in cui racconta la sua lotta contro gli islamisti radicali, non rientrava in queste linee guida.

Fisher ha anche ricevuto supporto per un’altra conversazione scritta, questa volta con l’avvocato Mary Hanin. Questo perché Haneen era il difensore della celebrità televisiva Jian Gumchi. Nel 2014 è stato accusato di aver aggredito sessualmente la sua ex fidanzata, cosa che ha negato.

“malinteso”

La decisione del consiglio scolastico di ritirare il sostegno ai Book Talks ha ricevuto notevole attenzione sia in Canada che all’estero. Dopo che la questione è diventata nota, anche il consiglio di amministrazione sembra aver cambiato idea.

“Questo è solo un malinteso”, ha detto al Globe and Mail il portavoce del consiglio di amministrazione Ryan Bird.

Ma non è chiaro se il consiglio scolastico consiglierà di inviare Rivers a prenotare i colloqui. Marie Hanin, che è cresciuta con genitori immigrati ed è diventata un avvocato molto rispettato in Canada, non è stata colpita.

READ  Quattro morti sono stati trovati in un ospedale tedesco - una donna arrestata (51) - VG

– C’è una parola per questo, e non è un “malinteso”, dice a The Globe and Mail.

Diversi commentatori sottolineano che sia Hanin che Murad vengono puniti dal consiglio scolastico perché possono essere collegati ad argomenti controversi, non perché hanno commesso un errore loro stessi.

– Forse questo caso con Marie Henein può essere liquidato come qualcosa di più di una semplice follia. D’altra parte, il caso di Nadia Murad combina deliberatamente l’ignoranza con l’estremo insulto, ha scritto il commentatore Rex Murphy sul Toronto National Post.

Distruggi Asterix e Tintin

Né è la prima volta che un consiglio scolastico della città canadese riceve attenzione per aver soppesato la libertà di parola e la paura di offendere qualcuno.

Nel 2019, un consiglio scolastico cattolico di lingua francese in Ontario ha deciso di distruggere 4.700 libri perché potrebbero sembrare offensivi per le popolazioni indigene del paese.

Il primo ministro Justin Trudeau ha detto che non gli piace bruciare libri.

Tra questi ci sono fumetti su Asterix, Tintin e Lucky Luke. 90 di loro furono bruciati per fare cenere che potesse andare in concime, secondo Radio Canada.

Sia gli autori che un certo numero di altri canadesi hanno reagito con forza al divieto e alla distruzione dei libri. Anche il primo ministro Justin Trudeau è intervenuto sulla scena.

Le persone non indigene non hanno il diritto di dire agli indigeni come dovrebbero sentirsi. Ma a livello personale, non approverei di bruciare libri, ha detto.