Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

In quanto paese tripolare, l’India svolge un ruolo importante nell’Artico.

L’India ha recentemente diffuso una bozza di documento sull’Artico per un commento pubblico. Il documento finale è ora previsto. L’assistenza artica in India ha una cronologia breve ma importante, dalle spedizioni del 2007 nell’Oceano Artico; L’apertura di una stazione di ricerca, Himadre, nel 2008, presso la Base Internazionale di Ricerca di Beni Alesund alle Svalbard, l’isola più settentrionale del mondo appartenente alla Norvegia Successivamente ha ottenuto lo status di osservatore nel Consiglio artico nel 2013 insieme ad altri paesi asiatici come Cina, Giappone, Singapore e Corea del Sud.

Le attività dell’India nell’Artico sono il risultato di sforzi scientifici e diplomatici di successo in Antartide, il continente ghiacciato più meridionale. Più vicino a casa, le montagne Hindu Kush dell’Himalaya, conosciute come il Terzo Polo, con il massimo accumulo di neve e ghiaccio al di fuori delle due regioni polari, sono un serbatoio d’acqua essenziale per lo sviluppo sociale ed economico dell’India e delle aree circostanti.

I tre poli, l’Artico, l’Antartico e l’Himalaya, con i loro paesaggi mozzafiato e l’ecosistema duraturo, sono interconnessi dai pericoli e dalle vulnerabilità dei cambiamenti dei sistemi climatici e sono una parte complessa dei beni comuni globali. È probabile che i cambiamenti fisici nell’Artico influenzino i monsoni indiani o le “connessioni” come descritto. Allo stesso modo, gli scarichi dalle pianure del Gange spiegano in parte i recenti eventi del black carbon artico.

Ma quello che ci manca è che l’India è un paese tripolare, sia in termini di impegno scientifico su più livelli per il Sistema del Trattato sull’Antartide e il Consiglio Artico, sia per il suo impegno a ridurre i rischi climatici nelle sue vicinanze. L’India farà bene a sfruttare l’espressione geografica tripolare nella sua diplomazia, data la sua vulnerabilità climatica e i suoi sforzi per promuovere lo sviluppo economico del clima.

READ  Expression, Ospedale Østfold | È una routine chiedere ai pazienti esausti di Calens di cambiare stanza nel cuore della notte?

In effetti, l’intersezione tra scienza e diplomazia che appare nell’ambito dei vaccini dell’India e la proiezione del soft power che l’India ha deliberatamente cercato di incorporare nella sua politica estera, rende l’Artico un’area importante a cui partecipare. Un’eredità di pace e scienza regna e l’Artico deve affrontare sfide politiche strategiche e interessi economici e commerciali competitivi, con il 13% delle risorse petrolifere mondiali non scoperte e il 30% delle risorse di gas naturale inesplorate. Sono stati scoperti anche grandi depositi di minerali strategici. Poiché l’area di ghiaccio diminuisce a causa del riscaldamento globale, la navigazione nell’Oceano Artico si espanderà notevolmente con il potenziale per diventare il più grande passaggio logistico del mondo.

L’apertura dell’Artico in termini di opportunità economiche è nell’interesse dell’India, ma deve essere attentamente considerata. Invece di lanciarsi in un diluvio di risorse, sarebbe meglio attirare nuovi investimenti nell’energia pulita dai paesi artici. Si stima che il 2021 sarà la prima volta che le energie rinnovabili entreranno a far parte del petrolio e del gas come la più grande area di spesa nel settore energetico. L’India ha costruito un quadro climatico positivo negli ultimi cinque anni, spesso affermando che il percorso di sviluppo diventerà sempre più verde.

L’Arctic Focus deve quindi rimanere un’iniziativa scientifica con sforzi per costruire il profilo della conoscenza per l’India. L’espansione della sua impronta scientifica richiederà senza dubbio una moderna nave per la ricerca polare. I progetti comuni sulla ricerca polare dovrebbero far parte dell’accordo bilaterale con i paesi artici come Russia e Canada. Esiste già una cooperazione permanente nella scienza polare con il Norwegian Polar Institute.

Per coincidenza, India e Norvegia sono attualmente membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC). È un’opportunità unica per entrambi di adattare, “soluzioni globali e incentrate sulle persone”, come l’India descrive il suo tempo al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, contro l’impatto della crisi climatica sulla pace e sulla sicurezza che la Norvegia vuole aumentare .

READ  Wasim Zahid in "The Debate": loda NRK dopo il dibattito:

Per l’India, l’Artico ha una profonda relazione tra civiltà. Stabilisce una consapevolezza dello sviluppo sociale umano in risposta all’ambiente fisico, come affermato da Pal Gangadhar Tilak nel suo lavoro, The Arctic Home in the Vedas (1903). La celebrazione della Giornata Internazionale dello Yoga tra gli studiosi a Ny-Alesund il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, sarà un segno di simbolismo diplomatico nell’Upper North.

Uttam Kumar Sinha lavora presso il Manohar Barikar Institute for Defense Studies and Analysis

Le espressioni sono personali