Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Incidente di Michael Schumacher

Nessuno sa come Veramente È andato con Michael Schumacher dopo un incidente sugli sci nel 2013, in cui la stella della Formula 1 ha battuto la testa su una roccia.

Non una sola foto del 53enne tedesco è stata rilasciata retroattivamente e la famiglia ha condiviso poche informazioni. Riguardo al documentario Netflix dell’anno scorso sulla leggenda della Formula 1, sua moglie Corina ha dichiarato:

Ovviamente, mi manca Michael ogni giorno. Non solo io, ma i bambini, l’intera famiglia e tutti quelli che lo circondano. Ma Michele è lì. Diverso, ma c’è e ci dà forza.

Michael Schumacher: Netflix pubblicherà un documentario su Michael Schumacher il 15 settembre. Video: Netflix.
Mostra di più

– sospettoso

Il professor svedese Jan Liksel è un medico senior specializzato in lesioni cerebrali e riabilitazione a lungo termine presso lo Skene University Hospital, in Svezia.

La moglie di Schumacher, Corina, non nasconde il fatto che qualcosa è cambiato per l’uomo, e il professore svedese lo sostiene.

Lexell non ha una conoscenza approfondita della salute di Schumacher, ma in generale non è sorpreso dai rapporti sulla salute di Schumacher.

I commenti mi hanno dato l’immagine che possiamo aspettarci dopo aver letto dell’infortunio quando si verifica, afferma Lexel Aftonbladet.

Continua:

– Quello che mi rende sospettoso è che si sarebbe potuto mostrare in pubblico se fosse migliorato. Penso che abbia ancora problemi perché ha scelto di non farlo.

Mistero Schumacher: Lo sappiamo


E adesso?

L’ultimo grande sviluppo della saga di Schumacher è arrivato nel 2019. A quel tempo, il 53enne è stato segretamente ricoverato in un ospedale di Parigi. Il francese Le Parisien ha affermato di essere sottoposto a terapia con cellule staminali.

READ  Sanderberg | Berg è separato da Sheffield. Ecco cosa pensano gli esperti della sua prossima elezione

La società italiana Contro Copertina ha anche affermato che il tedesco ha subito un’operazione simile nel 2020. Ha descritto il trattamento come sperimentale.

Rivela: - Schumacher ha confessato un segreto

Rivela: – Schumacher ha confessato un segreto


Il professor svedese Lexel ritiene che la terapia con cellule staminali faccia parte del futuro, ma osserva che fino ad oggi non è stato scientificamente provato che sia possibile ripristinare la funzione cerebrale negli esseri umani.

Pertanto, pensa che la riabilitazione di Schumacher non riguardi probabilmente il progresso:

In genere non è il caso di alzarsi all’improvviso dopo che quasi tutto si è fermato per dieci anni. Ciò non significa che il semplice progresso sia impossibile, anche dopo un infortunio così grave. Ma ormai sono passati quasi dieci anni dall’incidente, direi che le condizioni saranno stabili.