Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Interesse sul volo di ritorno – Dagsavisen

Succede oggi. Oggi il sole sta girando. La Norges Bank aumenta il tasso di almeno 0,25 punti percentuali e diventa più costoso vivere durante la notte per quasi tutti gli adulti in Norvegia. Viene caricato su qualcuno struttura ricettiva La maggior parte degli economisti nelle banche. I venditori di salsicce non vogliono che le loro salsicce siano costose. Altri credono che l’economia possa permettersi di mantenere i tassi di interesse al livello odierno.

Alcune persone vogliono due pezzi di interesse contemporaneamente e un aumento di 0,5 punti percentuali. Troppo poco oggi e rischiamo una lozione più forte la prossima volta. Troppo, e rallenterà la crescita e distruggerà l’economia norvegese. Consigli, pronostici e pronostici divergono in tutte le direzioni non appena i giornali salgono sul palco. L’economia non è una scienza, è una filosofia. In questo momento, nessuno sa davvero dove stiamo andando.

Il governo inasprirà il controllo nazionale. La Norvegia non è sola in questo riflesso.

Jan Ludwig Andreessen, capo economista di Ica Group, è tra coloro che credono che l’aumento dei tassi di interesse non avrà alcuno scopo. Riassume bene come i principali economisti di oggi siano praticamente a tentoni semiciechi. Crede che coloro che fisseranno un nuovo tasso di interesse oggi presso la Norges Bank si stiano spostando in un territorio inesplorato, indipendentemente da quanti anni siano stati nel settore. “Sono in questo campo da 30 anni e non ho mai provato niente del genere prima”, dice a E24. I massimi economisti del paese non hanno idea di quanto tempo ci vorrà. In un’economia globale strettamente interconnessa, l’analisi è estremamente complessa e quasi impossibile.

Le autorità stanno cercando disperatamente di controllare l’andamento dei prezzi. La Norges Bank forzerà una riduzione dell’inflazione al 2%. Se proponi il contratto per un anno, è probabile che in Norvegia il livello dei tassi di interesse corrisponda a un tasso di interesse per noi mutuatari di poco superiore al 4%. Questo è quello che pensano, finora. Così spesso accadono cose inaspettate con le crisi. 4 punti percentuali potrebbero essere 6. Nessuno ha una decisione e tutte le crisi portano i propri cambiamenti al partito. Che non si adatta necessariamente ai modelli. La crisi finanziaria del 2008 è stata praticamente imprevedibile.

READ  La Russia sta smantellando gran parte della Stazione Spaziale Internazionale

Il 4 percento è un ritorno a una sorta di normalità, ma è già abbastanza grave per molti. Per la maggior parte di noi, questo è un raddoppio della nostra spesa annuale per interessi. per me Sondaggio di Storebrand Quasi un milione e mezzo di mutuatari norvegesi vanno a zero o meno ogni mese se i tassi di interesse salgono a quel livello. puoi stirare Se. sostituirlo con quando. Un milione di norvegesi afferma di essere preoccupato per la possibilità di pagare il mutuo nei prossimi 12 mesi. La cosa davvero eccitante è come sarà tra 24 mesi, nell’estate del 2024.

Grandi parti del mondo stanno vivendo la stessa cosa. L’incoronazione è stata accolta con un significativo sostegno del governo, risparmi privati ​​e sollecitazioni represse tra molte persone. Quest’ultimo è fantastico ed è ciò che fa davvero andare avanti il ​​mondo, ma l’attività sta diventando piuttosto alta. C’è carenza di manodopera. Lo notiamo ora quando gli aeroporti si fermano. Si alzano i salari. Più soldi tra le persone, i prezzi salgono. Le banche centrali del mondo stanno ora cercando di stabilizzare l’inflazione con l’aumento dei tassi di interesse, il che attira denaro dalle economie popolari che altrimenti andrebbe al consumo e esercita un’ulteriore pressione sui prezzi.

Allo stesso tempo, c’è una carenza di beni molto richiesti. Nell’era della globalizzazione, tutto e tutti sono collegati a tutto. Funziona quando il mondo è piatto ed equilibrato, ma fornisce imprevedibilità in una situazione di emergenza. Dyrtida ora colpisce ovunque allo stesso tempo. Il mondo è diventato un mercato. Gusto, piacere e interessi stanno diventando sempre più unificati in gran parte del mondo. Aumenta i prezzi di tutto ciò che è popolare, ma anche di tutto ciò che è necessario. Come il cibo. In Cina, i prezzi dei generi alimentari stanno aumentando di oltre il 13%. Il mondo sta affrontando la carestia.

READ  Gli esperti dicono che il cambiamento climatico risolve entrambi o nessuno dei due

L’aura mostrava quanto fosse intrecciato il mondo. Abbiamo visto l’altezza delle cascate come segue. Lunghe linee di prodotti, che spesso includono piccoli contributi da molti paesi, sono interrotte dal fallimento di un singolo collegamento. La crisi dei passaporti di questa primavera ci ha mostrato cosa succede quando ci affidiamo a fornitori esterni, che a loro volta si affidano a subappaltatori in molti paesi. Se si aggiunge la guerra in Ucraina, si scoprirà la fragilità della globalizzazione, che è stata la melodia economica degli ultimi 30 anni. La guerra ha lasciato importanti prodotti agricoli come l’olio da cucina e il grano inaccessibili ai mercati mondiali. La scarsità di petrolio e gas russo ci ha dato ciò a cui si riferiva il ministro delle finanze Fedum nei prezzi di Putin.

Pertanto, c’è motivo di chiedersi se l’odierno incontro sui tassi di interesse presso la Banca di Norvegia non segna non solo la fine di un’era economica d’oro unica in Norvegia, ma anche la fine di un’era. La globalizzazione ci ha servito bene in una spirale apparentemente benigna. Importavamo a buon mercato dall’Occidente, e usavamo i risparmi per mettere soldi nelle casse e in borsa. Il denaro ha creato ancora una volta un’enorme innovazione e attività. Per noi, il successo era equiparato all’eternità come orizzonte. Con alcuni effetti collaterali decisamente disgustosi. Non ha allevato i poveri che producono i beni, ha reso il nostro consumo di beni così a buon mercato che il clima è sul punto di piegarsi. Ora i prezzi stanno salendo, ora i tassi di interesse stanno salendo. Quasi veloce quanto la temperatura in Spagna. Ci lascia con l’ovvia domanda se osiamo avere la stessa fiducia che quasi tutto può fluire liberamente in un modello economico ideale. Vediamo la fine della globalizzazione?

READ  Distruzione di locali tecnici e attrezzature NRK: - Danni gravi

Molte persone la pensano così. Meno fiducia. Il sistema globalizzato ha rivelato la sua fragilità attraverso epidemie e guerre. Per la Norvegia, questo significa affinare la capacità di autosufficienza, consapevolezza della sicurezza e preparazione alle emergenze. Lo ha annunciato lunedì il ministro della Giustizia Mehl (Sb). Il governo inasprirà il controllo nazionale Per aziende di importanza strategica, risorse naturali, infrastrutture e tecnologia. La Norvegia non è sola in questo riflesso.

La mentalità nel mondo in questo momento sta cambiando rapidamente. Aumentano i tassi di interesse, cala la fiducia. L’Unione Europea si rafforza, la distanza tra Cina e Russia aumenta. La direzione degli Stati Uniti è incerta. Un mondo può diventare tre o quattro regni. Con maggiore sicurezza e controllo a livello nazionale e regionale, ma con una lotta per le risorse e una maggiore tensione. E nessuno sa dove portarlo. Ma oggi potrebbe essere l’inizio di un necessario cambiamento nel sistema, per il bene del clima.

Tieniti informato. Ricevi una newsletter giornaliera da Dagsavisen