venerdì, Giugno 14, 2024

Israele commemora i sei milioni di ebrei vittime dell’Olocausto

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

La gente rimane in silenzio per due minuti a Gerusalemme in memoria dei milioni di ebrei che furono vittime del genocidio nazista durante la seconda guerra mondiale. Foto: Mahmoud Elyan/AP/NTB

di NTB | 18/04/2023 10:14:20

Scienze e tecnologiaIn tutto il paese, i cittadini rimasero in silenzio per rispetto nei confronti dei numerosi ebrei che furono mandati nei campi di sterminio e assassinati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale. Allo stesso tempo, la sirena ha suonato per due minuti.

La giornata è scandita da una serie di festeggiamenti e celebrazioni nelle scuole e nei centri comunitari. Ristoranti e caffè sono chiusi e alla TV e alla radio vengono trasmessi programmi a tema Olocausto.

Un terzo degli ebrei del mondo sono stati uccisi nel genocidio della Germania nazista. Nel 1948, dopo tre anni di guerra, fu istituito lo Stato di Israele e centinaia di migliaia di sopravvissuti si trasferirono nello Stato ebraico.

La rivolta nel ghetto di Varsavia durò circa un mese e fu un tentativo di impedire la deportazione di massa nel campo di sterminio di Treblinka. Il 19 aprile 1943, i soldati dell’esercito di occupazione tedesco entrarono nel ghetto e più di 60.000 persone furono uccise, gassate o inviate a Treblinka. Prima di questo, centinaia di migliaia di ebrei di Varsavia erano stati ammassati su vagoni ferroviari e inviati a Treblinka.

Prima della seconda guerra mondiale, un residente su tre di Varsavia era ebreo.

(© NTB)

Latest article