venerdì, Giugno 14, 2024

Jürgen Dahl Moe alza il velo sulle sfide post-The Voice:

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

Il 26enne è entrato con una chitarra acustica, vestiti larghi e un cappello in testa Jürgen Dal Mo Il palco era su The Voice in pieno vigore all’inizio di quest’anno.

I mentori hanno subito discusso del talento musicale. aggiuntivo sandefjorden è di tendenza sia su Spotify che su YouTubeprima di dirigersi direttamente in cima alla competizione canora.

Guarda la magica performance di Moe al finale di The Voice nel video all’inizio della storia.

Grande talento: il vincitore di quest’anno, Jürgen Dahl Moe, ha deliziato sia i mentori che il pubblico con le sue capacità comunicative uniche. Nella foto qui durante il blind testing nel software. Foto: Robert Dreier Olanda / TV 2

– Davvero una sorpresa

Sei mesi dopo la vittoria, la vita quotidiana di Mo è più attiva che mai. Il carico di lavoro è aumentato e il 26enne sta saltando tra sempre più concerti, mentre è anche in studio e sta finendo la musica in arrivo.

– È divertente, dice a TV 2.

13 anni fa, il cantante vinse il Melodi Grand Prix Junior e negli anni successivi pubblicò musica da solo. Il nuovo successo di The Voice, Moe non aveva immaginato prima. In retrospettiva, è stato inondato di vibrazioni esclusive e saluti di strada.

– E’ stato molto strano. Hai suonato parecchio in passato, hai messo fuori un po’ di musica e hai deciso di non raggiungere il grande pubblico. In ogni caso, sembra molto lontano nel futuro e in qualche modo irraggiungibile. Poi all’improvviso esplode. È stato davvero fantastico. Sono rimasto scioccato da quanta visibilità ha dato The Voice e da quanto è decollato in un modo strano.

Man mano che sempre più persone aprivano gli occhi su Mo e sulla sua musica, anche lui sentiva la propria pressione. Tuttavia, crede che la sua pluriennale esperienza come musicista significhi che è coerente in tutto.

Il più grande talento canoro che abbia mai visto in The Voice!

– Vedo che è possibile almeno trovare una via d’uscita per le persone. Penso che sia facile perdere la fiducia e pensare che stai facendo qualcosa di sbagliato e che non funzionerà. Questo non è sempre necessariamente il caso. Ad ogni modo, questa è un’ottima indicazione che stai facendo qualcosa di giusto, dice, e continua:

Allo stesso tempo, come cantautrice e artista, mi stresso molto e sto andando avanti. C’è più pressione e sembra molto più grande, più terrificante e più importante che mai. Sono contento di avere 26 anni e di non aver fatto altro che musica. Poi ho scelto di credere che fossi un po’ meglio preparato.

– Le persone devono significare qualcosa

Nello stesso momento in cui la sua carriera di talento nel canto è salita alle stelle dopo aver partecipato a The Voice, ha anche coinvolto più persone nelle sue opere d’arte. Secondo Sandefjordingen, il passaggio è venuto in qualche modo da una concessione con la sua espressione di artista.

– Ho pubblicato un po’ di musica da solo ed ero indipendente. Ora ci sono più persone coinvolte e ci sono più cose di cui occuparsi. Può essere difficile trovare una strada da percorrere quando così tante persone hanno un’opinione. La musica è molto astratta, quindi farla funzionare in base a tutte le teste coinvolte non è sempre facile, dice.

Mo spiega inoltre che scrivere la propria musica gli è sempre stato a cuore e ammette che è facile perdere la speranza e il coraggio quando le persone esterne hanno voce in capitolo nel suo lavoro.

Domande e risposte rapide con “The Voice” -Jørgen

– Sembra un po’ come se la tua musica ei tuoi brani dovessero essere selezionati e scelti, che ti piaccia o no, da persone che non conosci, persone che non puoi influenzare in alcun modo. Poi ci sono molte idee e molte cose che accadono nella testa e che macinano. Allora è facile confondersi e perdere di vista la tua strada. Le cose possono saltarti fuori rapidamente nella tua testa e non è salutare e positivo, il che significa che potresti dover fare qualche giro per te stesso e rilassarti un po’.

Tuttavia, l’artista è soddisfatto del fatto che ci sia una squadra più ampia intorno a lui e non sarebbe stato senza di loro.

“Penso che ne derivi molto di buono, il solo sentire che qualcuno diverso da te ha fede e vuole lavorare per me e la mia musica – penso che sia meraviglioso”, sottolinea.

nuova musica

In questi giorni, l’uccello canoro con il singolo “A Play For The Gallery”, che parla solo delle opinioni degli altri nel corso degli anni e di come tutte le influenze che hanno portato al coinvolgimento di The Voice lo abbiano influenzato.

– È una canzone che tratta tutte queste opinioni e forze di influenza che mi hanno fatto sentire come se dovessi fare qualcosa di diverso da quello che volevo. Mi ha semplicemente fatto sentire come se dovessi suonare nello show. È una canzone sulla fiducia in se stessi e sul mettere da parte le opinioni degli altri, dice, e continua:

Tiri fuori campo: – Ci vuole molto per vincere

Penso che se ti piace la musica, penso che stai mentendo se non ti interessa cosa pensano gli altri. Sento di essere stato in grado di rimanere concentrato su ciò che penso sia importante, e questo è solo fare la musica che voglio e continuare a essere me stessa. Ma è un difficile equilibrio. Penso che la cosa più importante sia essere onesto con me stesso, e poi lasciare che le persone prendano le proprie decisioni al riguardo.

sognare fuori

Con una nuova canzone dietro l’angolo, il futuro sembra promettente per il vincitore di The Voice. Tuttavia, non ha intenzione di riposare sugli allori in futuro.

– Il piano è di pubblicare più musica nel 2023, quindi lavoro costantemente su nuova musica. Poi spero di fare qualche spettacolo dal vivo. Ci sono troppi fattori che devono lavorare insieme per far sì che ciò accada, quindi ciò che è certo non è stabilito e non ciò che riguarda la vita. Ma almeno questo è ciò per cui sto lavorando.

Tutti sono rimasti colpiti da “The Voice”: Jørgen si sta diffondendo rapidamente su YouTube

Il 26enne spera anche di realizzare due sogni.

– Una grande parte del mio sogno è sempre stata quella di pubblicare un intero album, e penso che ad un certo punto sarò in grado di farlo. Per ora, la formattazione singola è la prima priorità, dice, prima di aggiungere:

– Ma l’ultimo grande sogno è il mondo. Basta fare un giro del mondo. È molto lontano, ma ci sono più persone che l’hanno fatto prima, conclude ottimista.

Guarda l’intera stagione quest’anno il suono su di me Riproduzione TV 2.

READ  Questa volta non è personale

More articles

Latest article