Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Naf ritiene che un aumento dell’imposta sul valore aggiunto sulle auto elettriche potrebbe portare a una riduzione di 270.000 auto elettriche sulle strade

Naf ritiene che un aumento dell’imposta sul valore aggiunto sulle auto elettriche potrebbe portare a una riduzione di 270.000 auto elettriche sulle strade

Lo scrive in un comunicato la Norwegian Automobile Federation (NAF).

Il governo non ha annunciato l’intera imposta sul valore aggiunto, ma Nav teme che gli aumenti delle tasse previsti dal governo rallenteranno l’aumento della percentuale di auto elettriche sulle strade della Norvegia.

L’aumento delle tasse sulle auto elettriche avrà un triplo effetto negativo. Il passaggio a un’auto elettrica sarà più costoso, le emissioni saranno maggiori e le persone nelle aree rurali potrebbero rimanere bloccate in auto a benzina e diesel, che stanno diventando sempre più costose da gestire.afferma Ingunn Handagard, Direttore della stampa di Naf.

Più aumenti delle tasse

Il governo ha convenuto che chi acquista un’auto elettrica a un prezzo superiore a 500.000, debba pagare l’IVA sulla differenza tra tale importo e il prezzo dell’auto. Inoltre, è prevista una tassa sul peso per tutte le auto e aumenterà l’aliquota massima per le auto elettriche negli anelli tariffari dal 50 al 70 percento di quanto devono pagare i proprietari di auto fossili.

Le modifiche non sono state ancora adottate, ma fanno parte della proposta di bilancio statale che il Parlamento deve considerare.

Handgard dice a NTB che quando calcolano in modo specifico cosa significa un’IVA piena per un’auto elettrica, il motivo è che l’Istituto per l’economia dei trasporti ha numeri che possono utilizzare come punto di partenza. Hanno stimato come si sarebbero sviluppate le vendite di auto elettriche a diversi livelli fiscali, in un report che è stato rilasciato l’anno scorso.

Si ritiene che le vendite siano appena influenzate

Il NTB ha chiesto al Tesoro come valutasse le conseguenze delle modifiche fiscali adottate e se fosse opportuno aumentare ulteriormente il livello dell’imposta.

READ  Le Nazioni Unite cercano 'tirocinanti in pensione' - non li pagheranno - E24

Il ministro di Stato Lars Wangen (Sp) ha risposto che si ritiene che la proposta del governo non incida in modo significativo sulla quota di auto elettriche.

Sottolinea inoltre che i norvegesi già acquistano principalmente auto elettriche.

Finora quest’anno, l’80 per cento di tutte le auto nuove sono auto elettriche. E quindi siamo sulla buona strada verso l’obiettivo che tutte le nuove autovetture siano auto a emissioni zero entro il 2025, ha scritto Wangen in un’e-mail a NTB.

Se sia opportuno applicare un’IVA completa ai veicoli elettrici a lungo termine, Wangen non risponderà.

Il governo probabilmente tornerà a future modifiche fiscali nei bilanci successivi.