sabato, Giugno 22, 2024

Kim Kardashian ha incontrato Kamala Harris alla Casa Bianca

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

La star del reality e studentessa di giurisprudenza ha incontrato giovedì il vicepresidente Kamala Harris per discutere la causa del suo cuore: la riforma carceraria.

L'incontro si è tenuto dopo che mercoledì il presidente Joe Biden ha graziato diverse persone condannate per crimini di droga non violenti negli Stati Uniti.

Undici persone sono state graziate integralmente, mentre altre cinque hanno ricevuto una riduzione della pena.

Quattro delle persone graziate erano presenti all'incontro di giovedì tra Kardashian e Harris, secondo un funzionario della Casa Bianca, ha riferito Reuters.

Dopo l'incontro, ha condiviso un selfie con un segno di pace davanti alla Casa Bianca, con il testo:

– Non vedo l'ora di condividere tutti i dettagli dell'evento Nuove Opportunità di oggi alla Casa Bianca, seguito dagli emoji.

Non è un segreto che la riforma carceraria stia a cuore a Kardashian, che attualmente sta studiando per diventare avvocato.

Sarà sostenuto dalle elezioni

Allo stesso tempo, Harris vuole convincere gli elettori delle minoranze e i giovani americani a dare a Biden una possibilità per altri quattro anni alla Casa Bianca.

Non è una coincidenza che la riforma carceraria sia proprio ciò di cui Harris sta discutendo con Kardashian. Il suo passato come pubblico ministero e pubblico ministero l'ha portata a essere descritta come un “alto ufficiale di polizia incallito” che ha incombeto su di lei per molto tempo.

READ  Nato su un aereo di evacuazione - 10.000 metri dal suolo - VG

La vicepresidente Kamala Harris spera di ottenere il sostegno dei democratici prima delle elezioni autunnali negli Stati Uniti. Allora diventano importanti i voti degli elettori di minoranza e dei giovani americani. Foto: Alejandro Granadillo/AP/NTB

Quando era procuratore distrettuale di San Francisco, si vantava di aver triplicato il numero di criminali mandati nelle carceri statali. Durante il suo periodo come pubblico ministero, non è riuscita a indagare su diverse sparatorie della polizia, il che l'ha resa impopolare tra gli elettori neri.

Ma da allora, Harris ha mostrato ulteriori segnali di cambiamento di opinione e ha affermato di sostenere la riforma del sistema carcerario americano.

Ha contribuito a numerose pubblicazioni

Da parte sua, Kardashian è stata attivamente coinvolta negli ultimi anni nel dibattito sulla riforma della giustizia penale. Tra le altre cose, ha incontrato ripetutamente Donald Trump per discutere di politica carceraria, sia mentre era presidente che dopo.

La star dei reality ha anche contribuito al rilascio di molti prigionieri e spesso evidenzia le questioni dei prigionieri sui suoi social media, dove ha una vasta base di fan.

Kim Kardashian e la vicepresidente Kamala Harris durante un incontro giovedì alla Casa Bianca. Fotografia: Susan Walsh/AP/NTP

L’apertura di Trump all’idea di riforma della giustizia penale, che ha portato all’approvazione del First Step Act nel 2018, è in parte attribuibile al coinvolgimento di Kardashian.

La riforma carceraria è stata un raro esempio di accordo bipartisan durante la presidenza Trump, celebrato anche da alcuni dei suoi critici più aspri.

More articles

Latest article