Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

KMD ha raggruppato l’intero universo in cinque stanze

diversità. Nella Galleria principale di KMD, i progetti differiscono notevolmente per stile, forma d’arte e tema.

Pubblicato: 20. aprile 10:11 2021 – Ultimo aggiornamento 20. aprile 12:49 2021

Lo spettacolo Leggermente più grande dell’intero universo Offre progetti di master agli studenti d’arte della School of Art, Music and Design (KMD) dell’Università di Bergen (UiB). La galleria è stata aperta il 17 aprile e durerà fino al 9 maggio al Bergen Kunsthall.

Il tema, lo stile e la forma d’arte appartengono agli studenti stessi e il risultato sono, tra le altre cose, progetti in cui la componente principale è il glucosio, il Fondo per la confessione cattolica e un’opera d’arte in cui il design è letteralmente fatto sui muri . Quattro di quegli studenti parlano qui dei progetti a cui hanno lavorato negli ultimi sei mesi.

Nygård Ripper

Alex Hamish Millar ce l’ha nella sua opera d’arte, L’esperienza di Bjerknes, Ho raccolto oggetti d’antiquariato e forniture d’antiquariato dai meteorologi che hanno fondato il Bjerknes Climate Research Center.

orgoglioso. Millar con il suo progetto sulle perversioni soprannaturali del Bjerknes Center.

Ho preso il mio punto di partenza al Bjerknes Center e ho documentato i numerosi fenomeni soprannaturali che si sono verificati lì e nell’area circostante, cioè a Nygård e Nygårdsparken.

Se ti trovi a Nygårdsområdet, puoi, ad esempio, vedere improvvisamente delle luci danzare nel cielo. Non è certo esattamente cosa sia successo all’interno del Bjerknes Center, ma si ritiene che questi fenomeni siano sorti a causa di un incidente sperimentale. E osserva che c’è molto di più da esplorare su queste cose oltre alla pura scienza.

Sono molto interessato alla narrazione fiabesca e al modo in cui a volte puoi racchiuderla con elementi di una storia vera.

Stando fuori. Millar offre una prospettiva più artistica sulle deviazioni intorno al Perkins Center.

Il progetto principale era stato consegnato, ma la mostra non era un evento normale in questo momento.

READ  Idee e opinioni per il weekend | Dobbiamo avere il coraggio di guardare attraverso il recinto e vedere se c'è vita intelligente nel prossimo

Ci sentiamo molto fortunati di aver mai avuto l’opportunità di farlo, dice Millar, poiché questa è la prima volta che tutti gli studenti d’arte fanno una mostra insieme.

reale o fantasia?

Nella stanza successiva c’è il progetto Dan Brown Brønlund, Quarto paralume da parete / specchio. Non è del tutto facile indovinare quale aspetto del progetto dovremmo guardare. La risposta è entrambe le cose.

Cosa è reale? Brunlund ti ricorda sempre che il suo progetto non è la realtà.

È una manipolazione dell’idea di realtà e finzione. Guardi dietro le quinte, come rompere il quarto muro in un film. Ovunque tu sia alla statua, puoi vedere parte del processo. Brunlund dice che ti viene sempre ricordato che non è reale.

Ha anche parlato della componente principale del progetto che è lo zucchero glucosio che crea una superficie lucida.

Sei attratto dal glucosio, ma perché abbiamo queste voglie? Questo è ciò di cui si tratta, ciò che ti attrae.

Glucosio. Le pareti del Brølund Project sono rivestite di glucosio per dare un effetto brillante.

Brunlund viene dalla Danimarca, ma ha in programma di trovare uno studio in Norvegia in modo da poter lavorare qui in modo indipendente.

Amo la natura qui, soprattutto a Bergen, ci siamo molto vicini. Sembra che ci sia sempre qualcosa nell’aria qui. Anche la Danimarca, aggiunge, non è troppo lontana.

Consumismo e società

Al secondo piano della pinacoteca troviamo un progetto completamente diverso dagli altri. Fergus Tibbs ha creato l’opera d’arte Sì fine settimana, Una stanza dei resti delle installazioni e di altri progetti artistici che si trovavano nella Bergen Art Gallery.

sociale. Tibbs ha creato uno spazio che è allo stesso tempo socialmente rinvigorente perché è un’opera d’arte.

È una critica all’abitudine che abbiamo sempre di usare cose nuove. Allo stesso tempo, è un luogo che ha bisogno di essere rivitalizzato, dice.

READ  Will Bjørn Dæhlie Vetten Opp a Bø

Tibbs ha grandi progetti per gli incontri sociali nelle sue opere d’arte, inclusa la trasmissione di programmi radiofonici per Vers Libre. Scrive semplicemente il nome della stazione radio con l’inchiostro su un sedile del suo progetto.

È semplicemente disegnato sui muri, come fa notare Tibbs e indica vari graffiti attorno ad esso.

Mentre Tibbs parlava, due dei suoi assistenti corsero e continuarono a sviluppare il progetto. Potrebbe dire che anche questa è una parte importante dell’attività stessa.

cooperazione. Tibbs ha ricevuto assistenza da Sarah Lindbergh Hansen e Zaida Braun, tra gli altri, che secondo lui avevano promosso il progetto.

Collaborazione significa che qui ci sono visualizzazioni di tutti. Se fossi stato tutto solo, probabilmente sarebbe finito in modo molto diverso.

Forte riconoscimento

Infine, Madiha Gharib presenta il suo progetto Madre, terra e patria, Una visione forte e personale dell’immigrazione.

Le cerimonie di confessione nella Chiesa cattolica mi hanno ispirato, ma l’ho estrapolato dal contesto religioso. A questa cerimonia, confesso di essere un’immigrata che ha lasciato la sua terra natale e si sente in colpa per questo, ha detto.

suono. Durante gli orari di apertura, Al-Gharibi fa una presentazione agli ospiti del fondo confessione.

La confessione che dice ha a che fare con il senso di colpa che prova quando legge le notizie dal suo paese d’origine mentre si trova in Norvegia. Questa notizia scorre sul lato del confessionale.

Dopo essere arrivata a Bergen, il mio lavoro è diventato molto più speciale riguardo all’immigrazione, continua.

Mi sento un po ‘disorientato, come se fossi morto. Vedo l’immigrazione una nuova nascita e un migrante un neonato. Questo nuovo mondo ha cambiato tutti i significati per me e devo scoprire chi sono qui. Il mio lavoro sta cercando di trovare risposte a questo.

Leggi anche:

Commenti

Commenti