Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La famiglia allargata non è più unita dal luglio dello scorso anno:

È molto difficile approfondire l’incertezza di quando si potrà vivere di nuovo come una famiglia normale. È particolarmente difficile per i bambini che piangono costantemente che non ci è permesso vederci. Non sappiamo ancora se ci riuniremo tutti quest’estate, dice Tonje Elisabeth Aarøe su TV 2.

Lei e il fidanzato Wayne Howard, che ora vive nella città di Folkestone in Inghilterra, hanno dovuto rimandare il matrimonio due volte a causa della pandemia di Corona. La coppia ha affittato una casa insieme in Norvegia dal 2019 e ha una barca registrata in Norvegia.

Entrambi hanno due figli, dai cinque ai sette anni.

Il mio numero: questo è l’unico modo in cui i quattro ragazzi si sono visti nell’ultimo anno. WhatsApp e Google Meets vengono utilizzati più volte al giorno, secondo i genitori. Foto: privato

– Poiché abbiamo bambini in ciascuno dei nostri paesi, non possiamo essere isolati per 10 giorni in un hotel quando ci visitiamo.

L’ultima volta che tutti si sono incontrati è stato nel luglio dello scorso anno. La famiglia sta costruendo una casa a Drøbak e Wayne l’ha visitata l’ultima volta a maggio.

La banca ha chiesto che Wayne fosse fisicamente presente per completare il mutuo. Il viaggio era la prima volta che la coppia si incontrava in sette mesi.

Tre test negativi e l’esenzione dalla quarantena

Wayne ha avuto tre test negativi per il coronavirus prima di entrare, ma deve ancora essere isolato in un hotel. Secondo le restrizioni all’ingresso, devi essere rilasciato dalla quarantena se hai una casa in Norvegia e sei in viaggio essenziale, come passare del tempo con i bambini.

Rifiutato: la foto è di Tony Elizabeth Arrow e Wayne Howard che si incontrano fisicamente per la prima volta in sette mesi alla fine di maggio.  L'ultima volta è stata quando Tony ha fatto visita a suo marito e ai suoi due figli in Inghilterra a novembre.

Rifiutato: la foto è di Tony Elizabeth Arrow e Wayne Howard che si incontrano fisicamente per la prima volta in sette mesi alla fine di maggio. L’ultima volta è stata quando Tony ha fatto visita a suo marito e ai suoi due figli in Inghilterra a novembre. Foto: privato

– Abbiamo dovuto assumere un avvocato per farlo uscire e siamo riusciti a farlo due giorni dopo. In tutto, durante la settimana in cui è stato qui, c’erano circa 20.000 corone con assistenza legale e viaggi, dice Aarøe.

Onere irragionevole nel tempo

Famiglia impegnata nel gruppo Facebook “Noi con la famiglia o il fidanzato all’estero durante il covid 19, 2020/2021”. Il gruppo conta 11.000 membri e ha contattato più volte gli organi di governo norvegesi per trovare una soluzione.

Una lettera alle autorità affermava che le restrizioni all’ingresso costituivano un’interferenza sproporzionata e illegale con il diritto di questo gruppo alla privacy e alla vita familiare ai sensi della Costituzione e della Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Aiutare le famiglie: l'avvocato Lina K. Smorr aiuta coloro che hanno amici e familiari all'estero davanti alle autorità norvegesi.

Aiutare le famiglie: l’avvocato Lina K. Smorr aiuta coloro che hanno amici e familiari all’estero davanti alle autorità norvegesi. Foto: Christian Ingebritsen.

Questo gruppo ha assunto un carico di lavoro irragionevole nel tempo rispetto ad altri gruppi, quindi la mitigazione nella Fase 3 è assolutamente necessaria per proteggere i loro diritti fondamentali, osserva l’avvocato Lina K. Smorr di Andersen & Bache-Wiig, che rappresenta il gruppo.

TV2 è stata in contatto con il Dipartimento dei servizi sanitari e assistenziali (HOD), il Dipartimento della famiglia e dell’infanzia (BFD) e il Dipartimento di giustizia e gestione delle emergenze (JD) in merito alle critiche delle famiglie.

HOD e BFD non vogliono rispondere e puntare a JD. A TV 2, il direttore delle comunicazioni di Trod Larstad presso il Dipartimento di giustizia e gestione delle emergenze risponde a quanto segue via e-mail:

– Indica che il governo presenta oggi il prossimo passo del piano di riapertura. Fidanzate e famiglia sono tra i temi che verranno trattati nella conferenza stampa di oggi.

investigazione privata

Le attuali restrizioni all’ingresso significano che fidanzate, nonni o genitori di figli adulti che vivono in Norvegia non possono entrare affatto. Nel piano di riapertura, il divieto d’ingresso per questo gruppo era originariamente previsto per essere rimosso nella Fase 2, ma è stato rinviato alla Fase 3.

– Per quanto riguarda le nostre indagini, il governo ha semplicemente detto che avrebbero dovuto esaminare la questione e quindi si è rifiutato di dare qualsiasi possibilità di prevedere le persone. Questa è una delle cose peggiori dell’intero processo, afferma Richard Flatten, un portavoce del gruppo.

Incredibile: Richard Flatten pensa che sia completamente irragionevole che i norvegesi completamente vaccinati possano ora entrare senza essere messi in quarantena, mentre le fidanzate e i familiari completamente vaccinati all'estero non sono ammessi nel paese.

Incredibile: Richard Flatten pensa che sia completamente irragionevole che i norvegesi completamente vaccinati possano ora entrare senza essere messi in quarantena, mentre le fidanzate e i familiari completamente vaccinati all’estero non sono ammessi nel paese. Foto: privato

Flaaten aggiunge di aver condotto un sondaggio tra i membri del gruppo. Lì, il 44% ha risposto di aver chiamato un medico o uno psichiatra a causa della rottura con il proprio fidanzato o con i familiari. Il 21% afferma di dover assumere farmaci a causa dello stress.

– Abbiamo visto che il ministro della salute Bent Hoy e il ministro della famiglia e dell’infanzia Kjell Ingolf Robstad erano completamente assenti in questo caso. Tutto è stato riferito al Dipartimento di Giustizia e Gestione delle Emergenze, cosa che riteniamo sorprendente, continua Flatten.

Non ha ricevuto dati che indichino un abuso del regime

L’anno scorso potevi usare il “modulo della fidanzata” per ottenere un permesso di ingresso in Norvegia, a patto di avere una buona documentazione. Quando i confini sono stati chiusi questa primavera, il governo ha risposto che non si fidava più del formato e che poteva essere abusato.

Abbiamo chiesto i numeri qui, ma non li abbiamo ricevuti. È una sfiducia infondata. Dicono solo che poiché potrebbe teoricamente essere abusato, non possiamo avere quella soluzione, dice Flatten.

– Cosa si aspetta oggi alla conferenza stampa del governo?

– Nessuna informazione specifica ci è stata mostrata. Certo, speriamo che le amiche e le famiglie possano venire in Norvegia, ma non osiamo essere troppo ottimisti dopo tante sconfitte.

READ  Gunilla ed Erica Pearson:-