Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– La gente mi chiamava “Gollum”

– La gente mi chiamava “Gollum”

annuncio

Quando Tamara Wiedersum nacque a Francoforte, in Germania, era paralizzata su metà del viso.

Dopo un anno di esami continui, i medici stabilirono che aveva quella che viene chiamata paralisi facciale, così come viene chiamata Paralisi di Bell.

In questo paese, ogni anno si verificano circa 30 nuovi casi di questa malattia ogni 100.000 persone in Norvegia, secondo Dottore tascabile.

Uomo (37) pietrificato accidentalmente

Uomo (37) pietrificato accidentalmente


È una lesione al sistema nervoso centrale la causa della paralisi facciale di Wiedersum.

– È interessato l’intero lato destro. “Non riesco a chiudere completamente gli occhi”, ha detto all’agenzia di stampa Jam Press.

freno: Esistono modi buoni e cattivi per flirtare e uno dei modi cattivi può essere chiaramente classificato come tale. Almeno finisce con una visita dal dentista a Björk. Video: TV2/Red Runner.
Mostra di più

Molto preoccupato

Tamara Wiedersum dice di aver lottato a lungo per accettare il suo aspetto.

Dice di essere stata vittima di bullismo durante la sua educazione e che molti l’hanno paragonata a diversi personaggi del film “Il Signore degli Anelli”.

– I miei genitori erano molto preoccupati per me. Dice che spesso si chiedono se sono loro che hanno fatto qualcosa di sbagliato.

Bad Time: Tamara Wiedersum racconta di un'educazione difficile a causa della paralisi.  Immagine: Pressa per marmellata

Bad Time: Tamara Wiedersum racconta di un’educazione difficile a causa della paralisi. Immagine: Pressa per marmellata
Mostra di più

-Mi ha chiamato Gollum.

Dopo una serie di visite mediche, i genitori si sono resi conto che non potevano fare nulla per Wiedersum.

Allo stesso tempo, altri bambini iniziarono a maltrattarla.

– La gente mi chiamava Gollum e diceva che ero brutto e sembravo un pirata. Dice: Hanno fatto di tutto per farmi stare male.

Gli escursionisti sono caduti per 300 metri

Gli escursionisti sono caduti per 300 metri


– Non buono abbastanza

Quando ha iniziato la scuola, la sua autostima era ai minimi storici.

Non poteva fare cose come gli altri bambini, come sorridere, fischiare o gonfiare la gomma.

– Mi sentivo troppo basso, troppo grasso, troppo a disagio – Semplicemente non ero abbastanza bravo. Altri mi hanno spinto contro qualcosa, mi hanno lanciato oggetti, hanno distrutto tutto quello che avevo nello zaino… Ero così arrabbiata – e impotente, dice.

Centro saccheggiato: - Siamo stati tutti ingannati

Centro saccheggiato: – Siamo stati tutti ingannati


Rischio di ulteriori lesioni

Almeno quattro volte Wiedersum ha subito un intervento chirurgico nel tentativo di ottenere un po’ di movimento sulla parte destra del viso.

– Le operazioni sono rischiose, perché si rischia di danneggiare o distruggere i nervi e i muscoli facciali che funzionano.

Durante un’operazione, i chirurghi sono riusciti a fissare leggermente la palpebra destra, in modo che Wiedersum potesse chiuderla.

Uccidere, scuoiare e servire: - Orrore terribile

Uccidere, scuoiare e servire: – Orrore terribile


– Sorprendente

Durante un’altra operazione, le furono trapiantati muscoli e nervi.

– Dopo questa operazione ho finalmente potuto sorridere. è stato fantastico. “Ho sentito il mio lato destro per la prima volta e quasi non potevo crederci”, dice.

Lei continua:

– Quando ero adolescente, sognavo che mi sarei svegliato una mattina, mi sarei guardato allo specchio e avrei sorriso con tutta la bocca. Ora questo sogno è diventato realtà e sono così felice!

Sorridere: Tamara Wiedersum è stata operata quattro volte, sperando di poter riacquistare la mobilità nella parte destra del viso.  Immagine: Pressa per marmellata

Sorridere: Tamara Wiedersum è stata operata quattro volte, sperando di poter riacquistare la mobilità nella parte destra del viso. Immagine: Pressa per marmellata
Mostra di più

– Azzardò

Poco dopo la seconda operazione, Tamara Wiedersum ha trovato un fidanzato.

-Era molto solidale e tollerante. Dice che è stato travolgente, in senso positivo.

Ora, nel 2023, Tamara Wiedersum dice di sentirsi benissimo.

-Ho molte persone meravigliose intorno a me. “Nel corso degli anni ho imparato ad amare me stessa”, dice.

Di nuovo sorridente: Tamara Wiedersum si fa un selfie.  Immagine: Pressa per marmellata

Di nuovo sorridente: Tamara Wiedersum si fa un selfie. Immagine: Pressa per marmellata
Mostra di più

non sono solo

Ha un messaggio chiaro per chiunque si trovi ad affrontare delle sfide.

-Non dimenticare mai che sei bella e meravigliosa, proprio come sei. Non è sempre facile, ma puoi farcela! Credi in te stesso e nelle tue capacità. Non sei mai solo. Hai persone intorno a te che ti amano esattamente come sei.

READ  Politica estera | Venti elettorali di colore blu cupo incombono sull’Europa