Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La giuria si ritira – dichiara lo stato di crisi prima di decidere nel caso di George Floyd – VG

Proteste principali: gli studenti di Minneapolis hanno partecipato alle manifestazioni lunedì durante le osservazioni conclusive del processo contro l’ex agente di polizia Derek Chauvin. Foto: Brandon Bell / Getty Images Nord America

Mentre la giuria si è ritirata per discutere se riteneva che Derek Chauvin fosse colpevole dell’omicidio di George Floyd, il governatore del Minnesota ha dichiarato lo stato di emergenza.

Pubblicato:

Un giudice del tribunale di Minneapolis, dove l’ex agente di polizia Derek Chauvin è stato accusato di aver ucciso George Floyd il 25 maggio dello scorso anno, ha chiesto alla giuria di ritirarsi poco prima della mezzanotte NST.

Decideranno la questione del reato nel caso, poiché il 45enne Chauven è stato accusato di omicidio premeditato e di vari gradi di omicidio intenzionale del 46enne Floyd.

Chauvin nega la colpevolezza criminale.

“Durante le udienze, non lasciare che pregiudizi, pregiudizi, pietà, simpatia o opinione pubblica influenzino la tua decisione”, ha detto il giudice Peter Cahill alla giuria 12 prima del loro licenziamento.

Osservazioni conclusive sul caso: – Era come se stesse respirando attraverso una cannuccia

Chiede aiuto da altri paesi

Nello stesso periodo, il governatore del Minnesota Tim Falls ha emesso uno stato di emergenza, La CNN scrive.

Il governatore democratico si riferisce alle violente proteste a Minneapolis all’indomani dell’assassinio di Floyd, Molte attività commerciali e proprietà sono state saccheggiate e distrutte. Dice di aver cercato aiuto dagli agenti di polizia nei vicini Ohio e Nebraska prima che il verdetto cadesse sotto processo, per evitare che la stessa cosa accadesse di nuovo.

READ  I passaporti Corona possono diventare una realtà in Norvegia

Ha scritto in una dichiarazione: “Mentre il mondo attende un verdetto nel processo di Derek Chauvin, abbiamo bisogno di sostegno nei nostri sforzi per proteggere il diritto costituzionale alla protesta pacifica, preservando allo stesso tempo la sicurezza pubblica”.

Leggi anche

Grandi città con crescente disponibilità per un giudizio sul caso George Floyd

3.000 Guardie nazionali e 1.000 poliziotti stanno già lavorando nella zona, Scrive per il New York Times.

“Sono già state inviate risorse locali e statali, ma questo non è sufficiente per far fronte alla minaccia”, ha detto il governatore.

Indica che il culmine del processo arriva in un momento gonfiato, Dopo che la polizia ha sparato a Donut Wright l’11 aprile. L’incidente è avvenuto nel Brooklyn Center, un sobborgo di Minneapolis, e le proteste hanno mandato qui gli ufficiali di polizia di Minneapolis.

Il verdetto atteso nel processo Chauvin e la sparatoria fatale della polizia di Donut Wright hanno sollevato il potenziale per ulteriori disordini.

Ci sono disordini anche a Chicago, Illinois. Il tredicenne Adam Toledo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalla polizia a marzo e un recente videoclip delle telecamere delle autorità di polizia ha fatto arrabbiare la città.

Uccidere il popolo di Adamo (13): Sogna di diventare un poliziotto

Il governatore GB Pritzker ha annunciato lunedì sera tardi che avrebbe inviato 125 soldati della Guardia Nazionale in città per aiutare la polizia ad affrontare le proteste che dovrebbero crescere in attesa di un verdetto sul caso George Floyd.

– Credere ai propri occhi

L’accusa è arrivata al processo lunedì Con le sue osservazioni conclusive sul caso.

READ  La Danimarca apre: - Lancia la museruola e apre a 25.000 spettatori

Usa il senso comune. Credevano ai loro occhi. Il procuratore generale Steve Schleiser ha detto alla giuria pre-pensionamento quello che ho visto, ho visto.

Da parte sua, la difesa ha detto nel caso che l’ex agente di polizia si sarebbe comportato come se qualsiasi agente di polizia si trovasse in una situazione “dinamica” che includeva “un uomo enorme che stava combattendo tre agenti di polizia”.

Alla giuria è stato chiesto di esaminare da vicino ciò che ha spinto Chauvin a usare la forza contro Floyd.

L’avvocato difensore Eric Nelson ha detto: “Devi tenere a mente che anche gli agenti di polizia sono persone che possono commettere errori in situazioni molto stressanti”. AP scrive.

Leggi di più sull’ultimo giorno della beta qui: – L’ha fatto apposta senza dubbio