Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La guerra in Afghanistan ha causato enormi sofferenze. Ho visto alcune malattie da vicino.

Non c’è motivo di credere alle belle promesse dei talebani di un futuro migliore per l’Afghanistan, come ha scritto l’autore di questo post. La foto mostra i combattenti talebani fuori dall’Università di Kabul durante una manifestazione di sostegno.

Il burqa mi ha riconosciuto come una donna. Ma lei mi ha protetto da questi uomini.

discussione
Questo è l’argomento di discussione. Le opinioni espresse nel testo sono a carico dell’autore.

Sono seduto in cortile. Viene un uomo e si siede accanto a me. Sussurrò dolcemente: “Ciao”. Indossa un’uniforme militare e porta un fucile d’assalto Kalashnikov.

Chiedo con cautela se tutto va bene. L’uomo scoppiò in lacrime. Quella notte ero in lacrime mentre giacevo su un materasso in una casa di mattoni di due stanze nelle montagne dell’Afghanistan. Mio Dio, quanto è costata questa guerra?

Il soldato seduto accanto a me era uno dei due soldati di una squadra di 12 persone che tornarono a casa quel giorno. Dieci donne sono rimaste vedove e molti bambini sono rimasti orfani. La guerra contro i talebani è costata loro tutto.

malattie colossali

La guerra in Afghanistan è costata molto e ha causato enormi sofferenze. Ho visto alcune malattie da vicino. Sei sopravvissuto agli attacchi terroristici dei talebani a Kabul.

Avevo armi ISAF (International Security Assistance Force in Afghanistan) nella città di Ghazni.

Ho sentito storie di afgani in Afghanistan e in esilio. I talebani non scompaiono dall’Afghanistan da 20 anni. Hanno vinto e perso aree nella lotta contro le forze governative e l’ISAF.

In molti luoghi hanno sottoposto la popolazione a torture e terrore. La maggior parte degli afgani ha perso i propri cari combattendo con o a causa delle azioni dei talebani. Ma per la maggior parte delle persone, è stata la luce nel tunnel che hanno affrontato un futuro migliore.

READ  Il Curiosity Rover della NASA trova una strana roccia marziana

Ora il tunnel è buio per molti. Per alcuni, è chiuso per il prossimo futuro.

generazione dimenticata

Più di 40 anni di occupazione, guerra, oppressione e povertà hanno lasciato il segno nel Paese di cui tutti vogliono un pezzo. Crea l’immagine che la scelta fosse tra un governo sostenuto dagli Stati Uniti, dalla NATO e dai talebani.

La scelta tra imperialismo globale e fascismo. Dimentica che il paese ha una generazione di giovani che sono stati educati sia in Afghanistan che all’estero.

Sono i giovani uomini e donne che hanno immaginato una società in cui il potere è nelle mani di coloro che stanno costruendo il futuro. Non con quelli che combattono per le battaglie perse, che appartengono alla storia.

Non volevano il regime corrotto, ma i progressi dei talebani potevano essere completamente devastanti per la generazione che avrebbe costruito il paese.

Il mercato delle pulci di Kabul è affollato. Le persone vendono ciò che hanno per sopravvivere.

Il burqa mi ha protetto

“Sono uscita da sola per l’ultima volta”, mi ha detto una donna sulla cinquantina dopo che i talebani hanno preso il controllo della città di Lashkar Gah nella provincia di Helmand.

Molti giovani afghani hanno ancora poche speranze di poter riconquistare le libertà che avevano un tempo. Ma questa donna ha vissuto prima il regime dei talebani.

Sa come un movimento fascista come i talebani la tratterebbe come una donna e una minoranza etnica. Ricordi il genocidio degli Hazara. Ricorda le sfumature del blu e del bianco in cui erano ridotte le donne.

Non è speciale e non appartiene a nessuna élite.

READ  Federal Electronics EOI per costruire 200 MW di progetti solari Energy News, ED Energy World per EPC

È una donna anziana in una città nel sud dell’Afghanistan che ha sofferto di terrorismo e aspri combattimenti. Ora sta assistendo ai talebani che vanno porta a porta e arrestano chiunque possa essere considerato un dissidente.

Attraverso il burqa non si vede quasi nulla. Ricordo che lui era dentro e tu fuori. Limita la tua capacità di dirigere te stesso. La tua vista è ridotta dai piccoli fori attraverso i quali devi guardare. Ricordo che il burqa era sicuro, qualcosa che ho abbracciato.

Era il burqa che si frapponeva tra me ei talebani. Uomini vestiti di nero, turbanti e barbe lunghe, con walkie-talkie seduti ai lati della strada e pronti a fare rapporto, circondati da una figura alta e temibile.

Il burqa mi ha riconosciuto come donna, ma mi ha protetto da questi uomini.

Ricordo che il burqa era al sicuro, qualcosa che ho abbracciato

Ricordo villaggi dove potevo muovermi liberamente. Dove il burqa era estraneo alle donne che vivevano lì, una storia sul regime di Cannes e un movimento ancora una volta minacciato.

Le più belle promesse dei talebani

Queste donne non appartenevano all’élite privilegiata, ma potevano mandare le loro figlie a scuola. Possono usare contraccettivi. Possono muoversi in sicurezza fuori dalle loro case.

Possono lavorare a scuola, centro benessere, ristorante e negozio. La guerra e l’occupazione internazionale sono costate loro cara. Hanno allevato bambini orfani, hanno seppellito molti cari.

Non c’è motivo di credere che il regime fascista porterà pace e libertà

Ma quando i talebani presero il controllo della loro città, c’erano uomini stranieri nel movimento straniero. Un movimento ha catturato l’ultima volta la regione di Jaguri nel 1999, ma ha avuto poco potere durante i due anni in cui ha governato.

READ  I politici chiedono alle università di assicurarsi che "la politica non sia travestita da scienza"

Ora hanno portato le loro auto e le loro bandiere e hanno diffuso la paura tra le donne, le studentesse, i vecchi e gli uomini contro i quali avevano combattuto una feroce battaglia per 25 anni.

Molte donne indossano il burqa dopo che i talebani hanno preso il potere in Afghanistan.

Non c’è motivo di credere alle dolci promesse dei talebani di un futuro migliore per l’Afghanistan.

Quasi nessun afghano ci crede quando le manifestazioni vengono brutalmente fermate, quando esponenti dell’opposizione vengono imprigionati, quando i giornalisti vengono fustigati, le ragazze di 12 anni vengono prese come schiave del sesso e i ragazzi vengono arruolati nei lavori forzati.

Non c’è motivo di credere in terroristi ricercati o in un ministro dell’istruzione che favorisce l’educazione religiosa rispetto alla scienza. Non c’è motivo di credere che il regime fascista porterà pace e libertà.

I talebani non rappresentano il popolo afgano e sono lontani dalla soluzione per il futuro del Paese.