Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Juventus è diventata campionessa della coppa quando sono tornati i tifosi

Ci sono state tribune vuote nel calcio italiano dallo scoppio della pandemia di Corona, ma mercoledì c’erano 4.300 spettatori sugli spalti a Reggio Emilia.

Dejan Kulusevsky e Federico Chiesa hanno segnato entrambi i gol in Coppa per l’allenatore Andrea Pirlo nel giorno del suo 42esimo compleanno. È stato criticato per aver interrotto la striscia di nove medaglie d’oro consecutive del club, e sembrava così completo che prima dell’ultimo round del campionato il club è stato eliminato dai posti della Champions League, ma c’è stata una vittoria in entrambi. Supercoppa Italiana e Coppa Italia.

È stata una grande partita tra due grandi squadre che hanno lottato fino alla fine. Pirlo ha detto che è stata una finale all’altezza del nome e un grande giorno per i fan dopo tutto quello che è successo in questa stagione.

spero di restare

Voglio davvero guidare la Juventus anche la prossima stagione. Penso di aver svolto bene il lavoro oggi e voglio continuare. Amo questo club.

Non ha nascosto che è stata una stagione difficile.

“Le vittorie di oggi non cancellano le recessioni, ma ho imparato molto”, ha detto.

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini deve ancora aspettare il primo titolo della sua carriera da allenatore.

– È deludente, ma siamo felici di essere a questo livello e di esserci qualificati per la Champions League per il terzo anno consecutivo, ha detto.

Addio a Buffon

Gianluigi Buffon ha difeso per l’ultima volta la porta della Juventus e ha contribuito in modo significativo al loro sesto titolo di coppa, 22 anni dopo aver vinto la prima volta con il Parma.

READ  La fine di Snakefield dopo 20 anni

Verso la fine della partita, la Juventus è passata in vantaggio dopo mezz’ora quando Kulusevski ha segnato su un passaggio di Weston McKinney. Ruslan Malinovsky ha pareggiato prima della fine del primo tempo, ma Chiesa ha vinto la partita dopo una partita a muro con lo svedese Kulusevsky.

Cristiano Ronaldo non ha segnato un gol, ma ora può vantare di aver vinto tutti i titoli in tre dei primi cinque paesi d’Europa: Inghilterra, Spagna e Italia.

(© NTB)