Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La polizia spagnola sequestra 1,8 tonnellate di metanfetamine in Messico

La polizia spagnola sequestra 1,8 tonnellate di metanfetamine in Messico

La polizia spagnola ha sequestrato 1,8 tonnellate di metanfetamine che il cartello messicano di Sinaloa stava cercando di importare in Europa.

Antonio Martinez Duarte ha detto giovedì che cinque persone sono state arrestate in un raid nella provincia orientale di Alicante. È il capo dell’unità che lavora per individuare il traffico di droga e la criminalità organizzata.

– Si tratta del lotto più grande mai catturato in Spagna e il secondo in Europa. Duarte ha detto che tra gli arrestati c’era un cittadino messicano legato al cartello di Sinaloa.

Non ha menzionato il nome dell’uomo, ma ha detto che era lui il responsabile della ricezione del carico in territorio spagnolo e della sua distribuzione in Europa. La polizia spagnola ha affermato di aver scoperto una vasta rete nello stato di Sinaloa che riforniva l’Europa di droghe illecite.

Il cartello di Sinaloa è una delle bande più antiche, grandi e brutali del Messico. Ha grandi ramificazioni in Messico ed esercita una grande influenza, nonostante l’arresto del suo fondatore, Joaquín “El Chapo” Guzman, e di suo figlio, e la loro estradizione negli Stati Uniti, dove ora stanno scontando lunghe pene detentive.

Nel corso dell’operazione ad Alicante, la polizia ha arrestato anche tre cittadini spagnoli e un rumeno. Sono state sequestrate cinque automobili, armi, una grande somma di denaro e numerosi documenti.

READ  Småby è stato raso al suolo da un uragano negli Stati Uniti: - Straziante - VG

Sebbene la Spagna sia una porta d’ingresso verso l’Europa per il traffico di droga, raramente vengono sequestrate grandi quantità di droghe sintetiche. La maggior parte delle operazioni di contrabbando riguardano cannabis e cocaina.