Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La polizia temeva che nella capitale americana sarebbe scoppiata una nuova rivolta violenta. Pochissimi manifestanti hanno partecipato.

Il numero del personale di polizia è stato superiore al numero di manifestanti che sono apparsi sabato fuori dal Campidoglio.

– Se hai paura? Assolutamente!

L’esplosione onesta è arrivata da un ufficiale di polizia dell’Assemblea nazionale americana in a intervistare Con il Washington Post giovedì.

Quello che temeva era che due giorni dopo i manifestanti violenti sarebbero riapparsi in una ripetizione dei disordini del 6 gennaio.

A quel tempo, migliaia di sostenitori di Trump si sono radunati in un violento attacco al Campidoglio. Alla fine, sono riusciti a entrare nell’Assemblea nazionale. Speravano di invertire il risultato dopo che Donald Trump ha perso le elezioni presidenziali. Almeno cinque persone sono state uccise.

non riprodurre

Il raduno di sabato doveva essere un segno di sostegno per più di 640 Accusato di aver partecipato alla rivolta del 6 gennaio. La polizia ha eretto alte recinzioni intorno all’edificio della conferenza. I soldati della Guardia Nazionale erano pronti a muoversi.

Ma la manifestazione di sabato non è stata una ripetizione di quanto accaduto il 6 gennaio. Secondo l’Associated Press, solo poche centinaia di partecipanti. Molto meno di quanto il regolatore 700 aveva sperato.

Altri giornalisti sul sito stimano che non ci fossero più di qualche dozzina di manifestanti nell’area.

Un piccolo numero di manifestanti si è presentato sabato per onorare i ribelli che hanno preso d’assalto l’edificio della conferenza il 6 gennaio.

Secondo l’Associated Press, il numero di agenti di polizia e giornalisti era comunque “molto più alto” di quello che erano lì per protestare.

READ  Avvertenze su una terza ondata di infezione:

Pensa che Trump abbia vinto le elezioni

Il gruppo Look Ahead America ha programmato di manifestare sabato. Il gruppo di attivisti conservatori è stato fondato da due di coloro coinvolti nella campagna presidenziale di Donald Trump.

Matt Brainard ha parlato con i partecipanti a Washington, D.C., sabato. È uno degli organizzatori della manifestazione.

Molti sostenitori di Trump affermano che l’ex presidente lo ha derubato di una vittoria elettorale nelle elezioni presidenziali di novembre. I ripetuti tentativi di vincere il sistema giudiziario sono stati respinti in quanto non c’erano prove per queste accuse.

Matt Brainard, uno dei leader di Look Ahead America, ha descritto coloro che sono stati puniti nelle rivolte del 6 gennaio come “prigionieri politici”.