Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Prossimamente Windows 11: qual è il TPM mondiale?

Forse Microsoft avrebbe potuto essere migliore quando ha annunciato i requisiti di sistema per Windows 11. Almeno avrebbero dovuto essere meglio informati su cos’è TPM 2.0 e perché il sistema operativo lo richiede.

Microsoft sente il bisogno di parlare e rimuoverà la confusione del TPM

Il più intelligente di noi ha parlato di TPM 2.0 con il più grande, ovviamente, più o meno dopo che Microsoft ha annunciato i requisiti di sistema per Windows 11, mentre il resto di noi ha cercato di nascondere la confusione con un gesto espressivo.

Ora siamo all’apice di Windows 11. La data di lancio è il 5 ottobre e sembra che Microsoft abbia deciso di chiarire la confusione, il che significa dire alle persone cos’è il TPM 2.0 e come può essere attivato. Microsoft ha twittato che sente il bisogno di parlare e indica una pagina di supporto con informazioni su TPM 2.0 e su come assicurarsi che sia abilitato.

TPM – Entrambe le specifiche e la loro implementazione

TPM, Trusted Platform Module, è una specifica pubblicata per un processore crittografico che memorizza le chiavi che proteggono le informazioni e il nome dell’implementazione di questa specifica.

La pagina di supporto di Microsoft afferma che “la maggior parte dei PC” spediti negli ultimi cinque anni può eseguire TPM 2.0, ma non tutti sono configurati per eseguire l’unità e spetta all’utente verificare se è abilitato.

autocostruzione? TPM non è attivato?

Come sottolinea la pagina di supporto, molti autocostruttori hanno schede madri con TPM, ma sono guaste. Microsoft spiega vari modi per abilitare il TPM, ma sottolinea che chiunque non abbia familiarità con questo “livello di dettaglio tecnico” dovrebbe “consultare le informazioni di supporto del produttore del PC e ottenere istruzioni specifiche sull’hardware”.

Chiunque speri di utilizzare una macchina virtuale con Windows 11 dovrebbe essere piuttosto selettivo nel modo in cui si avvicina. I proprietari delle macchine virtuali segnalano che le ultime versioni non definitive le bloccano perché non soddisfano i requisiti TPM. Le macchine virtuali non dispongono di un TPM fisico di riferimento.

Se prevedi di utilizzare Windows 11 per impostazione predefinita, devi utilizzare un programma in grado di emulare il TPM, ma questi programmi sembrano costare denaro.

Perché TPM?

Il modulo TPM 2.0 è necessario in Windows 11 come “elemento costitutivo importante” per una serie di funzionalità, come la protezione dell’identità con Windows Hello, BitLocker, ecc.

Il TPM aiuta anche a crittografare i dati in modo che, in caso di furto del computer, tutte le informazioni sul disco rigido siano protette purché il TPM sia ancora abilitato, il che spiega perché Windows 11 lo richiede a livello di sistema.

Non per BIOS Bagas

Poiché molti TPM potrebbero non essere abilitati per impostazione predefinita, ciò significa che gli utenti devono passare attraverso il BIOS. Si dice che un errore si traduca in una macchina rotta.

altrimenti Il So che dovresti portare il dispositivo a qualcuno che lo sa. Un tecnico informatico deve essere in grado di gestire l’attivazione di un TPM inattivo. Se ha distrutto la macchina, il problema è suo, non tuo.

READ  Ecco come appare Windows 11 - almeno per ora