martedì, Luglio 16, 2024

La protesta italiana contro Warholm-Dajsavisen è stata respinta

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Gli italiani pensavano che il norvegese avesse un piede fuori quando ha superato il secondo ostacolo nella semifinale dei 400 ostacoli durante i Campionati del mondo di Budapest.

– L’Italia ha presentato una protesta, ma era troppo tardi rispetto al termine di mezz’ora dopo la pubblicazione dei risultati ufficiali. Lo ha aggiunto il direttore sportivo Erlind Slovik, due minuti dopo aver superato la porta NRK lunedì tardi.

Lo stesso Warholm ha commentato il passaggio dell’ostacolo come segue a NRK dopo la gara:

– Mi sono colpito forte. Non è del tutto buono, ma non importa. Warholm disse: Questo è ciò che accade.

Il 27enne di Olstenvik si è trovato nei guai proprio al secondo ostacolo. Le immagini hanno portato ad affermare che il piede sinistro di Warholm non è andato oltre la recinzione ma di lato.

Tra coloro che pensavano che Warholm fosse in grossi guai c’era l’atleta finlandese Oskarie Moro.

Basandosi sui replay che hai visto, non c’è spazio per speculazioni. Sfortunatamente, sembra che il piede di Warholm abbia oltrepassato la recinzione e non fosse abbastanza alto, ha detto a Yle, secondo NRK.

Ma il quotidiano italiano La Repubblica sostiene che le foto “non sono bastate a convincere la giuria”.

Warholm è avanzato facilmente alla finale con il tempo di 47.09, chiaramente il più veloce di tutte e tre le manche. Mercoledì si disputerà la partita finale.

READ  Nel pattinaggio artistico, la Norvegia scappa e la Norvegia si distingue con 12 sport d'oro

More articles

Latest article