lunedì, Luglio 22, 2024

La questione dell’istruzione è un disastro scientifico, morale ed educativo

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Gli insegnanti hanno fornito metodi di insegnamento inefficaci e, con la loro attenzione singolare, hanno trascurato che la classe è una comunità molto importante per il lavoro e l’apprendimento, scrive il professore associato Morten Bratback.

Discussione: Sono inorridito dal modo in cui Tobias Werler descrive quasi un abuso da parte degli studenti l’apprendimento di argomenti, conoscenze e competenze che sono state tramandate, ha scritto l’editorialista.

All’inizio di aprile di quest’anno, ha detto il ricercatore scolastico Tobias Werler
Su forskning.no
Gli studenti svilupperanno meglio il loro potenziale se sarà loro consentito di prendere più decisioni e formulare i propri problemi.

Ho criticato Ha dimostrato che la pedagogia progressista aumenta le differenze sociali e colpisce in particolare gli studenti teoricamente deboli.

In una recente intervista Ad agosto, Werler spiega meglio come “la partecipazione è legata alla disuguaglianza sociale a scuola”. Ma si espande senza fare riferimento alle mie critiche o approfondire la relazione tra partecipazione e disuguaglianza sociale.

Pedagogia utopica

Dire che riduce le differenze sociali dando agli studenti la capacità di determinare da soli il contenuto della materia perché “tutti sono interessati a qualcosa” è un’affermazione strana. È chiaro che gli studenti provenienti da ambienti accademici sono spesso interessati a materie che li faranno avere successo a scuola e nella società.

La volontà e la capacità di esercitare il potere sono distribuite in modo molto disomogeneo tra gli studenti in classe.

Gli studenti che non sono interessati alla lettura non dovrebbero impararla? No, partire dalle conoscenze e dagli interessi pregressi degli studenti funziona bene come metodo pedagogico per condurli verso qualcosa di nuovo, ma male come principio di ciò che dovrebbero e non dovrebbero imparare.

READ  Chi può sussurrare all'orecchio di Xi Jinping? - NRK Urix - Notizie sui documentari stranieri

Gli insegnanti utopici ignorano le conseguenze negative dell’agenzia studentesca. La volontà e la capacità di esercitare il potere sono distribuite in modo molto disomogeneo tra gli studenti in classe. Alcuni sono bravi a sopraffare se stessi in vari modi, a scapito dei loro compagni studenti.

Ministro dell’Istruzione Brenna E Vortice I loro sogni di educazione democratica spesso diventano un’applicazione dei metodi di potere usati da Machiavelli, Don Corleone e Il signore delle mosche. Questa ingenuità ha avuto importanti conseguenze negative.

Metodi didattici inefficaci

I problemi della scuola di oggi non sono, come sostiene Ferler, un’eredità della scuola degli anni Cinquanta. Chiunque abbia anche una minima conoscenza della storia della scuola sa che le scuole oggi sono cambiate in linea, tra le altre cose, in linea con le teorie di Dewey. Gli studenti hanno guadagnato il potere molto tempo fa E la “voce chiara” auspicata da Werler.

Ciò è avvenuto nonostante gli avvertimenti di professori e docenti esperti che ne avevano previsto le conseguenze:

Ma invece di approfittare della vittoria e assumersi la responsabilità delle sue conseguenze, attribuisce la colpa a una scuola morta da decenni.

Gli insegnanti hanno fornito metodi di insegnamento inefficaci e, con la loro attenzione individualistica, hanno trascurato il fatto che la classe è una comunità molto importante per il lavoro e l’apprendimento. Come ho accennato nel mio precedente articolo, l’applicazione di queste dottrine significa che gli studenti teoricamente deboli non ricevono una formazione adeguata nelle materie teoriche.

Leggi anche

“Io e la maggior parte degli insegnanti delle scuole norvegesi sappiamo da molti anni che la scuola non è in grado di fornire un’istruzione adeguata

READ  Tromsø - il motore del nord

Inoltre, sono costretti a frequentare per molto tempo una scuola piena di teoria con contenuti per i quali non hanno né interesse né i prerequisiti per padroneggiarli.

Le autorità dovrebbero reintrodurre linee di pratica nelle scuole secondarie e rimuovere gran parte della teoria introdotta nelle materie professionali con la Riforma 94 in modo che gli alunni abbiano l’opportunità, in una comunità di classe, di sviluppare ciò in cui sono bravi e hanno talento. A.

Gli studenti devono essere formati

Anche gli studenti teoricamente forti vengono trattenuti a scuola, Molte persone si annoiano Non hai abbastanza sfide.

I talenti concettuali necessitano anche di comunità in classe, istruzioni guidate da insegnanti e incarichi mirati per migliorare gli argomenti, essere motivati ​​a lavorare e sperimentare la padronanza. Il quattordicenne prodigio della matematica ha l’opportunità di imparare la derivazione, ma raramente riesce a capirla da solo.

Sono inorridito dal modo in cui Werler lo descrive quasi come un abuso per gli studenti che apprendono argomenti, conoscenze e abilità che sono state tramandate. Parla solo di “interessi” degli studenti e non sembra affatto preoccupato che gli studenti possano raggiungere potenzialità che forse non sanno nemmeno di avere.

Gli stessi studenti non sanno dove pressare la scarpa. A differenza di un insegnante qualificato ed esperto, non hanno i prerequisiti per sapere quale sarà il prossimo obiettivo professionale che potranno raggiungere. Ritiene inoltre che la scuola non dovrebbe facilitare l’auto-ossessione narcisistica, ma piuttosto fornire un’educazione che prepari al funzionamento nella società, fornendo quadri di riferimento storici e culturali condivisi, competenze nelle tradizioni artigianali e comprensione del fatto che esiste un mondo fuori. se stessi.

READ  Freschezza fino a Grünerløkka

Pseudopedagogia

Sulle critiche rivolte a lui Pseudopedagogia Aggiungerei l’ostilità verso gli studenti che stanno imparando qualcosa al di fuori di loro stessi. Gli insegnanti vogliono far avanzare la loro materia a scapito delle materie accademiche.

Vogliono che gli studenti imparino (autovalutazione), non che migliorino in matematica. Vogliono che gli alunni siano indipendenti, senza che sia troppo pericoloso se imparano la letteratura con tutta la loro indipendenza. Vogliono che gli alunni partecipino, senza preoccuparsi se la partecipazione porta alla conoscenza della fisica e della chimica. Vogliono che gli studenti lavorino in modo critico sulle fonti senza sapere nulla dell’argomento che devono criticare. Sono così preoccupati che gli studenti dovrebbero esserlo Impara come imparare Storia Non è importante se gli studenti rimangono senza storia.

Incidente educativo

Non solo i metodi progressivi sono più difficili da padroneggiare per gli studenti, ma prevalgono anche sulla motivazione degli studenti. Quando l’insegnante e la scuola indicano che la materia non è importante e che l’obiettivo è l’attività e il metodo, l’obiettivo perde significato.

Se conoscere la storia non è importante, perché gli studenti dovrebbero lavorare su come acquisire la conoscenza storica? Non avere qualcosa di tangibile su cui lavorare uccide la motivazione. Con l’impatto che ha avuto sulla scuola, sugli alunni e sul loro apprendimento accademico, il tema dell’educazione è di fatto un disastro scientifico, morale e, sì, pedagogico.

Ci piacerebbe sentire la tua opinione!

Chiama qui
Hai commenti su questo post per la discussione? Oppure domande, elogi o critiche nei confronti di Forskersonen/forskning.no? O suggerimenti per una discussione importante?

More articles

Latest article