Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La ricerca di base non può essere rimandata

Per quanto riguarda il bilancio nazionale rivisto, l’intero Consiglio di amministrazione del Consiglio della ricerca è stato rovesciato dal ministro della Ricerca Ola Borten Moe (Sp). Qui sta uscendo dal governo all’inizio di quest’anno.

Potremmo perderci i migliori ricercatori, hanno avvertito in questo post 43 leader attuali ed ex della SFF. Tutti si iscrivono.

discussione
Questo è l’argomento di discussione. Le opinioni espresse nel testo sono a carico dell’autore.

Il Consiglio norvegese della ricerca è stato incaricato dal Ministero dell’istruzione e della ricerca di ridurre e differire la sua sovvenzione per la ricerca norvegese. Quindi il supporto alla ricerca di base deve essere mantenuto.

Noi – 43 leader attuali o precedenti centri di eccellenza (SFF) – Riconosce la necessità del Governo di modificare la prassi degli incarichi. Ma siamo preoccupati per le conseguenze negative che la bonifica avrà sugli ambienti di ricerca privilegiati della Norvegia.

Se fatto nel modo sbagliato, avrà effetti negativi a lungo termine sull’intero settore della ricerca norvegese. La pulizia dovrebbe essere fatta il meno possibile e non sorprendentemente. La cosa più importante è che la ricerca di base guidata dalla curiosità non venga rimandata, soprattutto che i giovani talenti siano protetti.

la società della conoscenza ha bisogno

All’apertura del Brain Research Center di NTNU nel 2012 Lo ha detto il primo ministro Jens Stoltenberg: «Non potevamo prevedere quale delle tre maggiori industrie in Norvegia oggi, petrolio, acquacoltura e comunicazioni, e quindi dobbiamo essere molto modesti quando parliamo di cosa vivremo tra 50-100 anni. Ma quello che sappiamo è che ciò di cui vivremo riguarderà la conoscenza”.

READ  Scuola della verità - Come possiamo usare di più la nostra coscienza umana

Appena un mese fa, l’allora presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha detto nella sua lettera Lettera sullo stato dell’Unione Che “l’innovazione richiede ricerca di base”, aggiungendo: “Non lasciare che altri paesi vincano la corsa per il futuro”.

La ricerca di base guidata dalla curiosità può sembrare inutile, ma è alla base dei bisogni della società della conoscenza. Era con il professor Harald Skjervold la ricerca di base Gettare le basi per l’allevamento del salmoneUna delle nostre industrie più importanti.

Il regime SFF ha avuto un impatto importante

In Norvegia, questa ricerca è curata da SFF e Supporto gratuito al progetto (Libero). Fripro non è meno importante per coloro che sono agli inizi della loro carriera di ricercatore.

gruppo internazionale Concluso in un rapporto nel 2020 Con lo schema SFF che ha dato prevedibilità agli ambienti di ricerca e dovrebbe continuare. Hanno sottolineato che il programma migliora la qualità scientifica nella prima classe internazionale e ha un impatto molto positivo sul sistema di ricerca norvegese.

Senza lo schema SFF e Fripro, sarà molto difficile posizionarsi nel campo della cooperazione internazionale

Molti di coloro che ricevono prestigiose sovvenzioni del Consiglio europeo della ricerca provengono dalle comunità SFF. Senza lo schema SFF e Fripro, sarebbe molto difficile posizionarsi nel campo della cooperazione internazionale. Il rapporto mostra anche che gli SFF erano importanti per l’innovazione, la consulenza ai politici e la diffusione della scienza.

È stato ora annunciato che questo tipo di ricerca di base è stata sospesa. Fripro non sarà annunciato nel 2023 e l’avvio di SFF che avrebbero dovuto iniziare quest’anno potrebbe essere ridotto e ritardato.

READ  Un piano ha spazio anche per gli imprevisti.

C’è molto in gioco

Ci vuole tempo per costruire ambienti all’avanguardia nella ricerca internazionale. Ma può essere demolito in mesi. Rischiamo di perdere i migliori ricercatori andando a cercare lavoro all’estero o per altre attività. In particolare, rischiamo di perdere molti dei nostri giovani talenti della ricerca.

Una generazione di talento può essere “sprecata”. Se vogliamo ottenere il meglio dalla scelta degli ambienti di ricerca norvegesi come loro posto di lavoro, devono avere fiducia che le autorità enfatizzano la prevedibilità, anche in quella che è vista come una crisi. La ricerca norvegese ha bisogno di questo talento. Sia per le ragioni citate da Stoltenberg e Obama, sia perché la società non ha affrontato sfide così grandi e urgenti come oggi.

Rischiamo di perdere molti dei nostri giovani talenti di ricerca

Siamo anche preoccupati per la reputazione dei finanziamenti per la ricerca norvegese all’estero. I migliori ricercatori all’estero potrebbero non voler fare domanda per un lavoro in Norvegia, il che rende più difficile correggere gli effetti negativi.

O le precedenti riduzioni del Consiglio di ricerca devono essere annullate, oppure la pratica che il Consiglio di ricerca ha praticato finora, deve essere continuata, al fine di adattare eventualmente la mappa al terreno. Il Consiglio per la ricerca, il Ministero dell’istruzione e della ricerca e il Ministero delle finanze dovrebbero facilitare le condizioni per la ricerca di base in Norvegia.

Quindi è necessario con più di 50 milioni di corone esistenti nella transazione di bilancio con SV.

Nils Chr. Stenseth (UiO), Edvard Ingjald Moser (NTNU), May-Britt Moser (NTNU), Olav Gjelsvik (UiO), Stefan Krauss (UiO/OUS), Christel Fricke (UiO), Mats Carlsson (UiO), Siri Eldevik Håberg ( FHI), Sverre Håkon Bagge (UiB), Tone Tønjum (UiO/OUS), Lars A. Akslen (UiB), Andreas Føllesdal (UiO), Torgeir Moan (NTNU), Trond Helge Torsvik (UIO), Farrokhim (NGI), Eystein Jansen (UiB), Anne Danielsen (UiO), Brit Salbu (NMBU), Asgeir J. Sørensen (NTNU), Ragnar Winther (UiO), Alexander Refsum Jensenius (UiO), Ludvig M. Sollid (UiO), Bertil Tunguden ( NHH), Christopher Stewart Henshelwood (UiB), Alex Hansen (NTNU), Bernt Eric Sather (NTNU), Margareth Overland (NMBU), Terje Espvik (NTNU), Ole A. Andreessen (UiO/OUS), Kenneth Rudd (UiT) , Geir Olfstein (UiO), Deborah Ogton (NMBU), Nikolai Ostgaard (UiB), Harald Stenmark (UiO), Trygve Helljacker (UiO), Rolf Berger Pedersen (UiB), Bjorn Gammtveitt (UiO) Rice (UiUT); pt. Ole Petter Ottersen (UiO; pt., Karolinska Institutet), Arne Brataas (NTN U ), Karin Andreassen (UiT), Peder J. Emstad (NTNU) e Unn Røyneland (UiO)

Tutti coloro che firmano il posto sono attuali o ex leader della SFF.