Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La risposta del Parlamento Sámi all’intervento “inappropriato” dei giudici – NRK Sápmi

L’articolo del nuovo professore e giudice della Corte Suprema, Jens Edvin Skogwe, ha sollevato dubbi e motivazioni su chi possiede la terra nel Finnmark.

Skoghøy da sola ha presentato un articolo inedito esente dall’accesso pubblico a Finnmarkseiendommen (FeFo), che gestisce circa il 95 percento della terra nel Finnmark.

Ciò significa che solo FeFo ha accesso alle viste. NRK ha condiviso l’articolo con alcuni degli attori.

Nell’articolo, Skoghøy ritiene che il Parlamento Sami abbia rinegoziato i diritti di proprietà di tutti i Sami in gran parte del Finnmark quando ha approvato una nuova legge nel 2005, il Finnmark Act.

Ciò ha spinto i principali politici e avvocati Sami a rispondere.

Articolo: Il manoscritto dell’articolo fa parte di una raccolta di articoli inediti che FeFo ha rilasciato al pubblico. NRK ha accesso all’articolo.

Foto: Oscar Henrique Petti-Ness/NRK

– Voglio chiedere perché ha scelto di presentare documenti esenti dal pubblico. Il consigliere parlamentare Sami, Selji Karin Mutka, dice che dovremmo avere una discussione aperta sui retroscena di questo.

Il Parlamento Sami nega di negoziare l’assegnazione dei diritti di proprietà Sami. Un’accesa discussione si è ora intensificata anche sui social media e forum di discussione.

comportamento non appropriato

Il membro del parlamento Sami, Selje Karin Mutka, ritiene che questo non sia un comportamento appropriato per un prossimo giudice della Corte suprema norvegese.

– Sta di nuovo andando alla Corte Suprema, quindi la cosa ancora più eccitante è che hanno scelto di inviare questo non richiesto, con l’eccezione del pubblico al consiglio di amministrazione, dice Mutka.

selji karin mutka

Inappropriato: il rappresentante Sami Seligy Karen Mutka ritiene che la misura sia inappropriata.

Foto: Nils Henrik Måsø / NRK

– Qual è lo sfondo, ne dubito molto.

Vede il lavoro come un intervento attivo.

– Lo interpreto come un contributo efficace per influenzare il consiglio di amministrazione a portare il caso in tribunale. Questa è una procedura insolita per un ex giudice della Corte Suprema.

Crede che Skoghøy dovrebbe risolverlo in modo ordinato.

– Perché non hanno scelto una pubblicazione aperta per le loro opinioni e non le hanno discusse nello spazio pubblico? Non è stato selezionato. Inviato mentre FeFo stava elaborando un caso attivo per una domanda.

Ciò apparentemente ha reso Skoghøy non idoneo a pronunciarsi su casi simili in futuro.

– Sì, ne sono sicuro. Penso che sia molto probabile che non ci sia un ruolo conciliabile qui.

Può indebolire la fiducia nella Corte Suprema

Un’ex parlamentare Sami, Láilá Susanne Vars, è stata consulente legale del Parlamento Sami nel 2005 quando è stata approvata la legge Finnmark.

In un post pubblico su Facebook, interagisce con le opinioni di Skogøy.

Laila Suzan Faris

Non sono d’accordo: Layla Susan Faris, preside del Sami University College, pensa che la nuova giustizia della Corte Suprema non sia stata abbastanza approfondita.

Foto: Nils John Porsanger / NRK

Ritiene che il Parlamento Sami non abbia negoziato i diritti dei Sami e che Skoghøy abbia frainteso la legge sul Finnmark.

Faris sostiene inoltre che il suo articolo è appropriato per indebolire la fiducia tra lo Stato ei Sami, e la legittimità della Corte Suprema.

“Tali proposte non contribuiscono a costruire la fiducia tra i Sami e le autorità statali e possono anche contribuire a indebolire la fiducia nella giurisdizione della Corte Suprema per affrontare le questioni relative ai diritti dei Sami in modo imparziale, equo ed equo”. Scrive Faris.

Scrive: “Uno dei miei esempi legali è stato graffiato”.

– Non è un problema ل

L’ex e emergente giudice della Corte Suprema Jens Edvin Skoghøy afferma che è stata la FeFo a nascondere l’articolo e che gli è stato permesso di condividerlo con terze parti, ma non di pubblicarlo. La richiesta di accesso di NRK è stata negata.

Dice che prima o poi le sue opinioni sarebbero state pubblicate per iscritto.

Corte Suprema

Pesi: Pochi hanno una carriera più lunga nella Corte Suprema e detengono più peso legale dell’ex ed emergente Professore di Diritto e Giustizia della Corte Suprema norvegese, Jens Edvin Skogwe. La foto è del 2006 alla Corte Suprema quando è entrato in carica.

Foto: Lise serud / NTB scanpix

– Ho scritto un articolo e dopo che il post è stato ritirato, ho pensato che FeFo dovesse essere a conoscenza di queste opinioni. Li incontrerai comunque quando uscirà il libro, dice Skogøy.

Diversi avvocati hanno parlato con NRK per dire che il caso probabilmente si concluderà alla Corte Suprema, dove entrerà in carica il 12 ottobre.

Skoghøy ritiene inoltre che non sia raro che anche i giudici scrivano articoli.

Sono un autore legale professionista e pubblico sia libri che articoli tutto il tempo per pubblicizzare le mie opinioni. Voglio che le persone leggano ciò che scrivo.

– Ritieni che sia problematico inviare tali articoli di tua iniziativa, secondo te?

– No, non è un problema. Skoghøy risponde se ci sarà o meno una questione di imparzialità se il caso finirà alla Corte Suprema.

Skoghøy afferma di aver precedentemente presentato queste opinioni alla Commissione Finnmark e al Tribunale Utmark in una conferenza.

La Corte Suprema: – Garantita la sua libertà di espressione

Torrell Marie Uwe non voleva un’intervista sul caso. Il dipartimento per le comunicazioni della Corte suprema ha inviato questo commento scritto da Øie:

TURP TURIEL Marie Oy

All’interno della libertà di espressione: il giudice della Corte Suprema Torel Marie Oy è stato classificato 4 ° in Norvegia secondo le regole della corte. Crede che questo sia all’interno della libertà di espressione di Skogøy.

– Questa è una dichiarazione fatta da Skoghøy, in una posizione prima di assumere la carica di giudice della Corte Suprema, e questo non rientra in alcun modo nella sua libertà di espressione, ha scritto Øie.

Pensa che sia troppo presto per dire qualcosa sulla disabilità in questo momento.

– Le questioni relative all’imparzialità in un potenziale caso saranno esaminate davanti alla Corte Suprema se il caso si presenta.

READ  Bubble test fino al 17 maggio: