Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Russia ha usato il suo potere di veto e ha bloccato il rinnovo del mandato di un gruppo di esperti delle Nazioni Unite che supervisiona le sanzioni internazionali contro la Corea del Nord.

La Russia ha usato il suo potere di veto e ha bloccato il rinnovo del mandato di un gruppo di esperti delle Nazioni Unite che supervisiona le sanzioni internazionali contro la Corea del Nord.

Kim Jong Un e Vladimir Putin fotografati a Vladivostok nell'aprile 2019. Immagine: POOL/X80003

La Russia potrebbe aver posto fine al monitoraggio delle sanzioni delle Nazioni Unite contro la Corea del Nord.

– Il portavoce di Vladimir Putin, Dmitry Peskov, afferma: “È nel nostro interesse”. Rea Dopo che la Russia giovedì ha bloccato il rinnovo del mandato di un gruppo di esperti delle Nazioni Unite che monitorano le sanzioni imposte alla Corea del Nord guidata da Kim Jong Un.

– Gli Stati Uniti non possono più utilizzare i vecchi metodi, ha affermato la portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova Rea.

L'uso da parte della Russia del suo potere di veto nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite non significa che le sanzioni verranno revocate, ma che se ne perderà il controllo – e quindi le sanzioni potranno essere aggirate più facilmente.

La responsabilità di ciò è dell’Occidente. Zakharova sostiene che gli Stati Uniti e i loro alleati vogliono solo strangolare la Corea del Nord.

Gli Stati Uniti e altri paesi hanno accusato la Corea del Nord di fornire alla Russia munizioni e armi da utilizzare nella guerra in Ucraina. Né la Russia né la Corea del Nord lo hanno confermato.

Dopo il voto di giovedì, gli Stati Uniti hanno condannato il veto russo e l'hanno accusata di cercare di nascondere la cooperazione militare con la Corea del Nord.

– La Russia ha dimostrato oggi che sta minando cinicamente la pace e la sicurezza internazionale – per promuovere l'accordo corrotto che la Russia ha concluso con la Corea del Nord, dice Matthew Miller, portavoce del Dipartimento di Stato americano, secondo la Reuters.

READ  Molti comuni di Viken vogliono misure nazionali - VG

La cooperazione tra Putin e Kim vista dal fumettista del VG Roar Hagen. Foto: Rohr Hagen/VG

I diplomatici dicono a Reuters che è improbabile che qualsiasi nuovo tentativo di rinnovare il mandato avvenga prima della scadenza del 30 aprile 2024.

I diplomatici hanno detto a Reuters che il veto russo evidenzia le relazioni sempre più forti tra Mosca e Pyongyang.

– Una svolta decisiva nelle sanzioni contro la Corea del Nord, ha dichiarato alla Reuters l'ex membro del comitato delle Nazioni Unite Aaron Arnold.

– Secondo lui il voto della Russia, unito all'apparente violazione delle sanzioni con l'acquisto di armi dalla Corea del Nord, dà un segnale che il futuro è cupo per le sanzioni contro la Corea del Nord.

L'ambasciatore russo all'ONU Vasilij Nebenzia ha affermato nel corso della discussione che i rapporti degli ispettori sulle sanzioni erano “informazioni distorte” e “titoli di giornale” e erano influenzati dall'Occidente.

Reuters ha scritto che “anche i sostenitori del gruppo di esperti ammettono che il loro lavoro è stato limitato, ma hanno incolpato i membri cinesi e russi che hanno impedito o confuso i risultati sfavorevoli”.

– Il veto russo indica che Putin rafforzerà la cooperazione con la Corea del Nord per quanto riguarda i missili e quindi violerà le sanzioni, ha detto a Reuters Hugh Griffiths, ex presidente del comitato.