lunedì, Luglio 22, 2024

La Russia recluta detenuti per la guerra in Ucraina: – come espressione di mancanza di sostegno

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

– Non penso che Putin sia particolarmente soddisfatto del modo in cui il Ministro della Difesa e le Forze Armate hanno gestito la guerra, ha detto ad ABC News Tormod Heyer, professore di strategia e operazioni militari presso il Norwegian Armed Forces College.

Un giornale controllato dal Cremlino riferisce che sospetti, imputati o imputati detenuti in Russia vengono ora reclutati per la guerra contro l’Ucraina. Kommersant. Si tratta di un’estensione dell’amnistia concessa in caso di coscrizione nelle forze armate. Finora il sistema prevedeva solo i detenuti condannati.

Guarda anche: È stato abbattuto dai russi: e ora è stato finalmente ritrovato

Il professor Tormod Heyer ha detto all’ABC Nyheter che la Russia sta estendendo l’amnistia per mantenere la pressione militare in prima linea. Senza soldati in prima linea, la Russia perderà gradualmente slancio nella guerra, a vantaggio della crescente stabilità dell’Ucraina e del sostegno militare occidentale. È quindi importante che Putin mantenga la pressione.

L’articolo continua sotto l’annuncioL’articolo continua sotto l’annuncio

Nel corso del tempo, questo tipo di guerra di logoramento favorirebbe la Russia, che potrebbe consumare una popolazione pari a tre volte e mezzo quella dell’Ucraina.

La proroga dell’amnistia da parte della Russia potrebbe indicare che Putin è disperato, ritiene il professore di strategia e operazioni militari Tormod Heyer. Fotografia: Mikhail Sinitsyn/Sputnik, foto della piscina del Cremlino tramite AP

– Espressione di mancanza di sostegno

Dopo che 700.000 combattenti sono fuggiti dal Paese nel 2022, il Cremlino deve muoversi con cautela per non destabilizzare politicamente e socialmente la sua società. La “coscrizione dei prigionieri” è forse la mossa meno rischiosa di Putin. Allo stesso tempo, ci dice molto, dice il professore.

READ  Una rivista medica stima 186.000 morti a causa della guerra nella Striscia di Gaza - NRK Norvegia - Una panoramica delle notizie da varie parti del paese

Heyer afferma che il reclutamento di sospetti e imputati nelle forze russe è un’espressione della mancanza di sostegno della popolazione alla guerra.

L’articolo continua sotto l’annuncioL’articolo continua sotto l’annuncio

Pertanto, il reclutamento dei detenuti potrebbe chiarire l’immagine dell’apparato militare russo.

Il professore del Norwegian Armed Forces College, Tormod Heyer, ha descritto questa crisi come la più grande crisi che la NATO abbia dovuto affrontare dalla fine della Guerra Fredda.  Foto: Ole Berg Rusten/NTB

Il professore del Norwegian Armed Forces College, Tormod Heyer, ha descritto questa crisi come la più grande crisi che la NATO abbia dovuto affrontare dalla fine della Guerra Fredda. Foto: Ole Berg Rusten/NTB

– La Russia ha perso tutti i battaglioni di combattimento d’assalto completamente meccanizzati che fungevano da presidio dell’esercito. Pertanto, la Russia non dispone più di sistemi di combattimento ben addestrati con capacità di penetrazione; Forze professionali in grado di prendere decisioni sul campo di battaglia ucraino. La bozza ci dice quindi che la Russia lotta con un apparato militare vuoto, sbilanciato e frammentato che dichiara guerra principalmente ai civili senza esperienza militare.

L’articolo continua sotto l’annuncio

Deve essere completato

Le offerte di reclutamento arrivano quasi immediatamente dopo l’inizio di un procedimento penale. Se la Commissione accetta di concludere un contratto con la persona indagata, il procedimento penale viene sospeso e completamente interrotto se la persona riceve un premio statale, completa l’“Operazione militare speciale in Ucraina” o perde la vita e la salute.

La coscrizione si applica ai detenuti di età compresa tra 18 e 65 anni. Le persone coinvolte in casi penali legati al terrorismo, al tradimento, allo spionaggio o alla pedofilia sono esentate dalla coscrizione, ha scritto Kommersant.

Heyer ritiene che il reclutamento in questo modo danneggi anche l’economia russa, data la mancanza di manodopera del paese.

READ  Il famoso "coccodrillo Støtte" è scomparso negli Stati Uniti

More articles

Latest article