Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Scozia smette di andare all’allenamento di calcio prima e dopo le partite – NRK Trondelagh

La Scozia smette di andare all’allenamento di calcio prima e dopo le partite – NRK Trondelagh

Due anni fa, la Federcalcio scozzese ha vietato ai bambini e ai giovani di età inferiore ai 17 anni di dirigersi e annuire.

Ora vanno oltre.

Hanno parlato con 50 club professionistici per uomini e donne in tutto il paese e hanno creato nuove linee guida per tutti i giocatori di calcio adulti.

Il risultato è chiaro. L’indirizzo dovrebbe essere ridotto.

Testa alla palla

Innanzitutto la regola dice che i calciatori non devono scuotere la testa il giorno prima e dopo la partita. Inoltre, deve essere Esercitati ad annuire al massimo una volta alla settimana.

John McClain è un medico della Federcalcio scozzese da oltre 20 anni ed è stato anche coinvolto nella ricerca nel settore.

L’obiettivo è ridurre il potenziale effetto cumulativo della testa, dice.

Nel 2019, uno studio sui registri dei decessi in Scozia ha mostrato che i calciatori professionisti hanno una probabilità 3,5 volte maggiore di morire per malattie cerebrali come la demenza. Non ne ha specificato il motivo.

Dubbio

Trols Dahle è l’allenatore di calcio dell’anno della Federcalcio norvegese. E il potenziale rischio di danno cerebrale, dice, è qualcosa che sanno di stare osservando da vicino.

– MFinora non abbiamo intenzione di presentare ciò che hanno fatto gli scozzesi.

Allo stesso tempo, afferma che se ci saranno nuove ricerche, ne terranno conto.

Il miglior allenatore di calcio Truls Daily non imporrà restrizioni sull’annuire con la testa in Norvegia.

Foto: Liz Srud

Dottor Stean Kerkerod Sandmo ha studiato possibili danni cerebrali dovuti ai titoli dei giornali nel calcio.

Non è sicuro che ciò che stanno facendo gli scozzesi abbia qualche effetto.

Queste piccole azioni sembrano in gran parte simboliche per mostrare un desiderio di cambiamento. Se sia effettivamente vantaggioso per la salute del cervello dei giocatori, nessuno può dirlo in base alla base di conoscenze che abbiamo oggi.

Tra gli altri, Stian Kirkerud Sandmo ha studiato l’effetto dell’annuire nei bambini di età compresa tra 14 e 16 anni.

Foto: Alexandre Patnis/NRK

Nel peggiore dei casi, a suo avviso, le nuove regole potrebbero avere l’effetto opposto.

Poco motivo di preoccupazione

Sandmo crede che se i giocatori si esercitano meno a gesticolare, potrebbero peggiorare.

Può far sì che ogni colpo alla testa sia più forte, in più potere Ciò comporta un aumento del rischio di commozione cerebrale quando i giocatori si impegnano in duelli testa a testa nelle partite.

Le azioni non sono guidate da una scienza specifica.

Sandmo dice che quelli che giocano ad alto livello lo fanno davvero Hanno un rischio maggiore di danni cerebrali e demenza rispetto ad altri.

Il professor Thor Einar Andersen, che è il presidente del comitato medico della Federcalcio norvegese e Centro benessere sportivoSandmo è d’accordo.

Dice che non c’è motivo per i giocatori professionisti o altri di preoccuparsi che tu possa sviluppare la demenza dai colpi di testa.

vertiginoso

Penso che inizierò dall’altra parte e mi assicurerò di ottenere più calciatori che vengono colpiti alla testa fuori dagli allenamenti e dalle partite. c’è dell’altro.

Thor Einar Andersen

I colpi di testa fanno parte del calcio e si tratta di farlo con la migliore tecnica possibile, afferma Thor Einar Andersen.

Foto: NRK

Andersen consiglia a giocatori, allenatori e arbitri di guardare se qualcuno diventa stordito, stordito o annerito dopo un duro combattimento.

Questo vale per il calcio per bambini, per gli adulti e per il calcio senior. Penso che ci sia meno enfasi su questo nel calcio per bambini e nelle sezioni. Sulla base della nostra base di conoscenze, questa sarà l’azione più importante che intraprenderemo in futuro.

READ  La ricerca di base dovrebbe avere la priorità nel piano a lungo termine