Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– La serie Elite renderà il prodotto più attraente – VG

VAR TO NORVEGIA nel 2023: il test VAR all’Ullevaal Stadium in vista della semifinale tra Norvegia e Serbia sulla sede degli Europei di calcio nel 2021.

Una sala VAR separata a Oslo, in cui sono stati coinvolti più di 50 giudici e decine di milioni di spese. Finora lo sappiamo sul giudizio video nelle Elite Series.

Inserito:

Ci sono alcune attrezzature tecniche da consegnare e alcune infrastrutture da costruire. Ma sembra positivo, e tutto è pronto per essere pronti quando la stagione inizierà il prossimo anno.

Lo afferma Nils Fisketjon, Direttore del Dipartimento Competizioni della Federcalcio norvegese (NFF).

Collaborazione EditorialeScopri +

Guarda Elite Series e OBOS League in diretta su Discovery +

Il Video Assistant Referee, o VAR, sarà introdotto nelle Elite Series a partire dal 2023. Al momento rimangono alcuni dettagli, ma questo è ciò che VG sa finora del video che sarà introdotto la prossima stagione.

Sala VAR a Oslo

– Siamo con una soluzione centrale. Ora è in costruzione un centro a Oslo. Gli arbitri saranno seduti lì, in linea diretta con il campo, continua Fisketjønn.

Pertanto, verrà costruita una sala VAR da utilizzare durante le partite della Elite League del prossimo anno. Sarà costruito in piazza Holbergs a Oslo.

– È conveniente. Una soluzione alternativa è un camioncino che si sposta da uno stadio all’altro. Per evitare di spostare sia le attrezzature tecniche che il personale, il manager spiega perché si passa a una soluzione centralizzata.

Oggi, sia la Premier League che la Bundesliga utilizzano una soluzione così centrale come parla Fisketjønn.

Tuttavia, non ha lo scopo di introdurre la tecnologia della linea di porta, come hanno fatto molti dei principali campionati. Il motivo è semplice. Secondo Fisketjønn, la tecnologia della linea target sarebbe ridondante con la tecnologia VAR.

READ  Notizie e Istruzione | Benjamin di Ottestad è stato lo stagista di quest'anno a Inland: - Davvero fantastico e molto motivante

– È un affare abbastanza costoso. Parliamo di decine di milioni all’anno. Abbiamo controllato a livello internazionale e ricevuto feedback che un investimento così grande in una piccola lega come la nostra dà circa un caso all’anno, dato che hai VAR. Mostra che VAR cattura la maggior parte delle cose.

Capo della divisione competizioni della Federcalcio norvegese, Nils Oyvind Fisketjon.

Venendo a Toppserien

Per ora, il VAR dovrebbe essere introdotto solo nelle Elite Series, ma alla fine verrà introdotto anche nelle Top Series. Lo ha confermato Knut Kristvang, project manager VAR in Norvegia.

La decisione di introdurre il VAR vale anche per Toppserien, ma non è stata fissata una data di inizio. L’ambizione è vedere se ciò è possibile nell’autunno del 2023 nei playoff.

VG aveva precedentemente affermato che il quadro dei costi annuali per il VAR sarebbe compreso tra 12 e 18 milioni di NOK. La stima rimane, ma ne rimane ancora qualcosa.

Non tutto è completamente negoziato, come il prezzo dell’attrezzatura tecnica o l’entità del compenso dell’arbitro, afferma Fisketjønn.

150 clip

VG è stato anche in contatto con Terje Hauge, un ex giudice supremo che ora è il giudice capo della NFF. Parla di circa 50 giudici norvegesi in pieno svolgimento in formazione all’uso del video arbitrato.

Hauge dice che la formazione si svolge in tre fasi. La prima fase è una parte puramente teorica, la seconda è una sessione in cui vengono passati in rassegna 150 brani e uno abbinato con occhio argomentativo.

—Siamo a metà strada su 150 piste e ci prenderemo l’ultima metà quando la VAR Room di Oslo sarà completata questo autunno, spiega Hauge.

READ  La selezione di Kierulf ruota attorno al porridge

La terza fase è una parte puramente pratica in cui gli arbitri escono e si esercitano.

– Gli arbitri usciranno in campo e si eserciteranno a comunicare con la sala VAR e a prendere decisioni. Ci eserciteremo che durante la Coppa di Norvegia, tra le altre cose, Hauge continua.

Terry Hogg, giudice capo della NFF.

In questa stagione, c’è stata una tempesta intorno ai giudici norvegesi a seguito di una serie di decisioni controverse sulla serie nazionale. Tuttavia, Hauge è chiaro che la tecnologia VAR dovrebbe essere il più invisibile possibile e contribuire solo alle situazioni più pericolose.

– Ci concentriamo su partite giudicate in modo ottimale e VAR non è incluso. Il VAR non dovrebbe sostituire i giudici. Il capo della giustizia chiarisce che dovrebbe intervenire solo in situazioni in bianco e nero.

Solo con certificato VAR in Norvegia: Espen Eskås.

Giudici più attraenti a livello internazionale?

VG ha riferito la scorsa settimana che la Norvegia non ha i massimi giudici internazionali dal 2017.

Hauge ritiene che l’introduzione del VAR renderà i giudici norvegesi più attraenti e preparati per incarichi internazionali più grandi.

Il solo fatto che abbiamo iniziato ad allenarci su di lui ci aiuta molto in termini di numero di partite che riceviamo, i nostri arbitri diventano più attraenti e la UEFA può iniziare a pianificare di essere i nostri futuri arbitri nel calcio internazionale.

– In che misura questi giudici possono utilizzare la tecnologia VAR?

Si spera che i nostri arbitri ottengano una licenza VAR prima del 2023, e quindi giocheranno partite con VAR a livello internazionale. Probabilmente lo vedremo nell’autunno del 2023.

Oggi, Espen Eskås, in qualità di unico giudice norvegese, è già un giudice certificato VAR. L’introduzione della tecnologia VAR è stata oggetto di molti dibattiti. Kristvang crede ancora che arricchirà il calcio norvegese, purché presentato correttamente.

Sappiamo che alcune persone criticano l’uso del VAR, ma insieme cercheremo di trovare il miglior modello possibile per come può essere utilizzato e implementato nel calcio norvegese.

Knut Kristvang, Assistant Video Technology Project Manager in Norvegia.

Vedi altre statistiche per la serie Elite su VG Live.