Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La società solare norvegese entra in un procedimento penale privato dopo la presunta frode degli investitori miliardari م

Con i soldi delle famiglie più ricche della Norvegia, l’ex analista di borsa Viktor E. Jacobsen e EAM Solar hanno dovuto acquistare parchi solari in tutta Europa e investire nell’economia verde. Ma già nel 2014, subito dopo che EAM Solar aveva acquistato 41 centrali solari in Italia, l’azienda credeva di essere stata truffata. Da allora, Jakobsen ed EAM Solar hanno combattuto una feroce battaglia contro i venditori di centrali solari in Italia.

– Siamo stati soppressi da questa frode per quasi otto anni. Ci sono volute un’enorme quantità di risorse e tempo. Jacobsen sospira e ha precluso gran parte del normale sviluppo del business di ciò che avremmo effettivamente fatto.

EAM Solar, quotata in borsa, avvierà ora un procedimento penale privato contro la società lussemburghese Enovos, ha dichiarato EAM Solar in un annuncio di borsa martedì sera. La causa è stata depositata presso il tribunale distrettuale di Oslo. EAM Solar vuole ritenere Enovos responsabile di quella che la società ritiene sia una diffusa truffa agli investitori in cui si dice che la società norvegese abbia perso miliardi. Se EAM Solar avrà successo nel proprio procedimento penale, Enovos Luxembourg potrebbe essere multata dallo stato norvegese. Inoltre, la sentenza può fornire una base per la responsabilità civile di EAM Solar.

Il procedimento penale per frode grave segue una serie di azioni legali in Italia.

– È un fatto legale che in questo caso due persone siano state condannate per frode a sostegno dello stato italiano, afferma Victor E. Jacobsen per DN.

Le due persone a cui si riferiva sono state condannate nei casi di confessione del 2016.

sondaggio in Italia

Nel 2019, altre cinque persone sono state condannate da tre a cinque anni di carcere per frode finanziaria. Tuttavia, questa sentenza è stata ribaltata da una corte d’appello all’inizio di quest’anno. EAM Solar sta ora partecipando a un altro processo di appello per ribaltare questa decisione. Allo stesso tempo, stanno portando un procedimento penale speciale davanti a un tribunale norvegese.

READ  L'odio a scuola si può prevenire

Solo le persone fisiche possono essere citate in giudizio in Italia. Ma in Norvegia abbiamo sanzioni istituzionali. Jacobsen spiega che qui è possibile avviare un procedimento penale privato contro Enovos per frode grave e richiedere la sanzione della società.

Gli avvocati di Elden, Thomas Skegelbrid e Arnt Angell, entrambi esperti di Cococream, rappresentano EAM Solar.

Jacobsen afferma che i fatti del caso sono stati rivelati attraverso diversi procedimenti giudiziari, che ritiene forniscano una buona base per un particolare procedimento penale.

Abbandonato da Okocream

EAM ha avviato un dialogo preliminare con Okokrim sulla questione già nella seconda metà del 2017, dopo aver presentato una revisione ufficiale nel 2019.

“Abbiamo avuto un dialogo molto ragionevole e diretto con Okocrem lungo la strada, ma siamo giunti a quella che considero un’intesa comune che potrebbe essere meglio avviare un procedimento penale privato”, afferma Jacobsen.

L’avvocato Skelbred dice che Okocream ha abbandonato il caso qualche giorno fa,

– Skijilbrid afferma che la mancata prosecuzione del caso in termini di perseguimento penale è un prerequisito per l’archiviazione di un procedimento penale privato. L’avvocato riconosce che il caso è privato

– La possibilità di avviare un procedimento penale privato è una delle regole di legge per le persone che non interagiscono con la polizia. È forse più noto nei casi di stupro o eiaculazione.

Il parlamento norvegese valuterà presto un disegno di legge per eliminare questa possibilità.

– Penso che questo non sia saggio. La possibilità di un procedimento penale privato è una valvola di sicurezza per i casi non considerati dall’autorità inquirente. Questa dovrebbe essere un’opportunità che ci riserviamo nei casi che coinvolgono, ad esempio, la frode degli investitori, in cui un procedimento penale è l’ultima risorsa per la certezza del diritto, ma quando la polizia spesso non ha il potere di occuparsi del caso, afferma Skelbride.

READ  Calcio, M| L'Italia ha guidato la Turchia nel primo Europeo e ha vinto 3-0

Controllato dal 2012

Il conflitto riguarda i sussidi pagati agli impianti solari in Italia. Quando EAM Solar ha acquistato le centrali, 18 centrali erano in funzione dal 2011 e avevano contratti collettivi in ​​vigore, che hanno costituito la base per le sovvenzioni. Dopo che la società norvegese ha acquisito le centrali elettriche, è diventato chiaro che molte centrali non potevano beneficiare di sussidi. Jacobsen ha affermato che le sovvenzioni sono state concesse sulla base di documenti falsi.

Avevano contratti collettivi validi che ci sono stati presentati. È stato un team numeroso ed efficiente che ha svolto un’ampia due diligence da parte nostra, afferma Jacobsen.

Il venditore era una joint venture di nuova costituzione, costituita da Enovos, la società energetica statale lussemburghese, di cui era detenuta la maggioranza, e dal Gruppo Renova controllato da Viktor Vekselberg tramite la società svizzera Avelar. Fin dalla sua istituzione, Enovos è sotto il controllo dello Stato del Lussemburgo con un presidente e la maggioranza dei membri del Consiglio di amministrazione.

Guardando indietro, è stato rivelato che molte centrali elettriche non avrebbero dovuto avere accordi perché non sono stati completati in tempo per beneficiare delle sovvenzioni. Successivamente sono stati risolti i contratti di sussidio per 17 centrali elettriche e il GSE, l’operatore italiano responsabile del regime di sussidio, ha chiesto il rimborso dei contributi anticipati.

Jakobsen spiega che EAM Solar ha presentato ricorso contro la decisione di risoluzione per la sua valutazione legale.

La validità della decisione di recesso. Hanno presentato documenti falsi per ottenere benefici. Questo è ciò che le due persone devono.

– Abbiamo documenti falsi. Non siamo stati informati che la polizia italiana fosse effettivamente sulla strada. Hanno avviato un’indagine nel 2012 sulla frode a sostegno, afferma Jacobsen, il quale teme che la società che ha venduto azioni a EAM Solar sarà ritenuta responsabile.

READ  Corona, Ministero dell'Interno | Le più grandi aziende norvegesi: ecco come diventa il lavoro quotidiano dopo Corona

– Quelli che erano i nostri venditori non sono stati indagati o perseguiti in procedimenti penali in Italia, afferma Jacobsen che conferma che è stato chiarito che il caso ha giurisdizione in Norvegia perché la frode è stata ufficialmente commessa qui.

rivelato dai documenti di trasporto

Un’indagine in Italia avrebbe dimostrato che i documenti di trasporto rivelano che le unità potrebbero non essere arrivate in tempo per il completamento delle centrali prima della fine del 2010, requisito per beneficiare delle sovvenzioni.

– Era impossibile per noi scoprirlo più tardi, dice Jacobsen.

Informazioni importanti sono state trattenute. Abbiamo anche ricevuto documenti non validi e loro sapevano che non lo erano, dice Jacobsen.

Inoltre, anche il paese di origine di molti moduli è stato manomesso per un ulteriore bonus derivante dall’utilizzo di moduli prodotti dall’UE.

– Riguardava una delle nostre attività. Le informazioni fornite al GSE indicavano che era prodotto in Italia. Hanno cambiato le etichette. Ma per noi è una componente secondaria.

EAM Solar si impegna a portare il caso in tribunale il prima possibile.

– Quando è apparso chiaro che le centrali non avevano contratti di assistenza validi, abbiamo cercato, come al solito, di dialogare. Per fare in modo che l’altra parte corregga l’errore evidente. Ma questo non è stato possibile e quindi non abbiamo altro strumento se non quello di richiedere protezione legale presso il tribunale distrettuale di Oslo, afferma il senior director di EAM Solar.(Termini)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vogliamo che tu condivida i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per ulteriori condizioni vedi qui.