Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’allenatore dei sogni del Paris Saint-Germain è richiesto anche al Manchester United

L’allenatore dei sogni del Paris Saint-Germain è richiesto anche al Manchester United

Ha altro a cui pensare oltre agli anziani e ai nobili inglesi. (Foto: Uniti, Twitter)

Dopo l’uscita dalla Champions League e due sconfitte ravvicinate in Ligue 1, l’allenatore Christophe Galtier non ha impressionato, sui media francesi si vede solo una questione di tempo prima che il giocatore francese sia costretto a lasciare l’incarico. – Data la ricca storia del club nella ricerca, sarebbe molto sorprendente se, indipendentemente da come andranno le cose verso l’estate, Galtier fosse al lavoro la prossima stagione.

I proprietari del Qatar hanno un solo obiettivo: vincere la Champions League.

RMC Sport conferma ciò che era nelle carte da tempo, ovvero che il PSG sta iniziando a esplorare il terreno per un nuovo allenatore. – Un quotidiano francese fa luce sull’esonero del nuovo allenatore del Bayern, Julian Nagelsmann e Zinedine Zidane.

Leggi: Tre club stanno litigando per la firma dell’ex stella del Liverpool

Zidane è il candidato dei sogni. – Ha vinto quello che si può vincere da giocatore e ha portato il King Club a vincere tre Champions League consecutive da allenatore. Inoltre, è probabile che Nagelsmann entri dai cancelli dello Stamford Bridge dopo che Chelea Graham Potter è stata licenziata.

RMC Sport ritiene inoltre che nomi come Antonio Conte, Luis Enrique e Jose Mourinho soddisfino i requisiti di esperienza. Ma nessuno in questo trio è qualificato per assumere il ruolo di allenatore se Galtier lascerà il club nelle prossime settimane.

Anche Zinedine Zidane è richiesto al Manchester United e potenziali nuovi proprietari possono pagare per questo!

Manchester United in vendita. Sono rimaste due offerte ufficiali dopo il secondo round: Ineos Group guidato da Sir Jim Ratcliffe e lo sceicco Jassim bin Hamad Al Thani a bordo. Ci sono state anche voci di interesse da parte dell’Arabia Saudita e dei gruppi di investitori americani, ma sono in gran parte non ufficiali e contraddicono il processo inizialmente avviato dalla famiglia Glazer.

READ  Il Liverpool ha inviato lettere all'Egitto e non ha ricevuto la risposta sperata

Se l’uomo più ricco della Gran Bretagna fosse quello che è scappato dallo spettacolo, la maggior parte delle persone pensa che darebbe a Eric ten Hag il tempo di realizzare il suo “progetto”, ma i primi quattro posti sono un prerequisito.

Un aggiornamento sulla vendita del Manchester United è stato promesso la prossima settimana.

Leggi: Ola Solbakken in calore con Jose Mourinho

Se fosse lo sceicco Jassim, la storia è completamente diversa. – Non c’è limite alla quantità di denaro che il Qatar ha. Gira voce che abbiano offerto 6 miliardi di sterline per il Manchester United e che debba essere più di mezzo miliardo di quello che si è inventato Sir Jim Ratcliffe. – Lo sceicco Jassim è strettamente associato al calcio francese, italiano e spagnolo e ha candidati che hanno esperienza da lì e hanno vinto la Champions League.

Entrambi i modelli hanno indicato che spenderanno diversi miliardi in aggiornamenti e acquisti di giocatori. – Si parla addirittura di costruire uno stadio nuovo di zecca che non sarà economico…

Nella brevissima lista dello sceicco ci sono Zinedine Zidane che ha vinto tre volte consecutive la Champions League con il Real Madrid, Carlo Ancelotti che ha vinto due volte con il Real Madrid e due volte con il Milan, Luis Enrique che ha vinto con il Barcellona e infine Diego Simeone che non ha vinto il CL, ma lui Amico dello sceicco Dopotutto ha fatto un lavoro impressionante con gli “Eterni tre” dell’Atletico Madrid.

Leggi sul calcio tedesco: Sebastian Hoeneß salverà lo Stoccarda

Sta iniziando a dare i suoi frutti per l’allenatore del Manchester United Erik ten Hag, che ha vinto solo tre delle ultime nove partite di Premier League.

READ  Infuocato con un forte avvertimento ai fan: vendite illegali al mercato nero

In questa stagione, 13 allenatori sono stati esonerati in Premier League, la stragrande maggioranza dopo gli scarsi risultati sul campo, ma come nel caso dell’esonero di Thomas Tuchel a settembre, nuovi proprietari. Un altro esempio è l’assunzione di Eddie Howe, che è stato nominato manager nel novembre 2021 dopo che il Newcastle si è assicurato nuovi proprietari dall’Arabia Saudita.