Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’amministrazione Trump ha ottenuto i dati del telefono dal suo avvocato

Nel 2018, il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio il gigante della tecnologia Apple, chiedendo informazioni sui conti dell’avvocato Don McGahn e di sua moglie, entrambi scrivendo Il New York TimesE il Agenzia di stampa E il CNN Domenica. McGahn era all’epoca un avvocato e consulente legale della Casa Bianca.

Apple ha detto all’avvocato il mese scorso che il Dipartimento di Giustizia aveva ordinato loro di presentare le informazioni. Oltre a questa affermazione, il Dipartimento di Giustizia ha imposto ad Apple una museruola, che è durata fino a maggio di quest’anno.

Don McGahn lascerà il Congresso dopo un’udienza chiusa all’inizio di questo mese. Foto: Patrick Simansky/The Associated Press

Non si sa ancora cosa farà il Dipartimento di Giustizia di Trump con i dati telefonici dell’avvocato, ma venerdì si è saputo che anche il dipartimento Hanno ottenuto i dati telefonici di diversi rappresentanti del Congressop., il democratico schietto Adam Schiff.

Lo scopo avrebbe dovuto essere quello di scoprire chi c’era dietro le fughe di notizie sulle indagini russe avvenute nel 2018. In qualità di avvocato e consulente legale della Casa Bianca, McGahn ha lavorato a stretto contatto con le accuse di interferenza russa nelle elezioni presidenziali.

Vogliamo i ministri della Giustizia sul banco dei testimoni

Non è raro che il Dipartimento di Giustizia raccolga dati telefonici in relazione alle indagini. D’altra parte, il fatto che queste informazioni siano state ottenute dai rappresentanti del Congresso e dall’avvocato dell’amministrazione è straordinario.

Questa rivelazione solleva nuove domande su quanto l’amministrazione Trump sia stata disposta a spingersi per arrivare alla verità sulle fughe di notizie che hanno afflitto Trump durante la sua presidenza. Nel 2018, il repubblicano ha definito i funzionari “traditori e codardi” su Twitter.

Mentre lo scandalo dei dati telefonici continua ad allargarsi, cresce anche il desiderio dei Democratici di andare a fondo della questione. Chuck Schumer, il leader dei Democratici al Senato, domenica ha chiesto al capo del Dipartimento di giustizia per la sicurezza nazionale di testimoniare sotto giuramento sulle rivelazioni. Se John Demers non è d’accordo, Schumer minaccia di citarlo in giudizio, il che lo costringerà a testimoniare.

Jeff Sessions era il procuratore generale di Trump nel 2018, quando si è svolto l'incontro.

Jeff Sessions era il procuratore generale di Trump nel 2018, quando si è svolto l’incontro. Foto: Evan Vucci/AP Photo

Schumer afferma che è “essenziale” che il Senato faccia causa a Demers e chiede che l’ex procuratore generale di Trump Bill Barr e Jeff Sessions ricevano lo stesso trattamento se non desiderano testimoniare di loro spontanea volontà.

Vetro a getto d’acqua

Barr and Sessions e il vice procuratore generale di Trump, Rod Rosenstein, hanno entrambi negato di essere a conoscenza dell’acquisizione. Questo fa sembrare rossa la leader democratica della Camera Nancy Pelosi.

“Ciò che hanno fatto i repubblicani, ciò che l’amministrazione Trump, il Dipartimento di Giustizia e la leadership dell’ex presidente hanno fatto peggio di Richard Nixon”, ha detto Pelosi alla CNN.

Nancy Pelosi reagisce con forza al trattamento del Dipartimento di Giustizia di Adam Schiff, tra gli altri.

Nancy Pelosi reagisce con forza al trattamento del Dipartimento di Giustizia di Adam Schiff, tra gli altri. Foto: Eric Bardat/AFP

L’ex presidente Nixon è stato citato in giudizio per lo scandalo Watergate. Il repubblicano, desideroso di bloccare la sede dei democratici, ha scelto di dimettersi da presidente in un caso della Corte Suprema.

Il caso di Richard Nixon chiuso. Si tratta di minare lo stato di diritto. E che questi procuratori generali, almeno Sessions, dicano di non essere a conoscenza del caso è incredibile, strillò Pelosi.

Oltre a McGahn, il Dipartimento di Giustizia ha ottenuto informazioni telefoniche per almeno dodici persone affiliate al Congressional Intelligence Committee. Ciò includeva due membri democratici del Congresso, nonché i loro aiutanti e familiari. Sul caso indagherà la Commissione d’inchiesta interna del ministero della Giustizia.

READ  Il regime di Putin colpisce un anello di ferro intorno a Mosca per paura di manifestazioni