Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’arresto di due imputati da parte della polizia italiana

L’arresto di due imputati da parte della polizia italiana

Lo ha detto il procuratore di polizia Christian Hatlow in una conferenza stampa venerdì.

Dice che l’arresto è avvenuto intorno alle cinque di venerdì mattina.

– Due difensori norvegesi erano in dialogo con loro e hanno espresso il desiderio di venire rapidamente in Norvegia, ha detto Hatlow alla conferenza stampa.

La polizia ritiene che i due uomini si siano diretti a sud attraverso Svezia, Danimarca e Germania. Quindi la polizia norvegese era in contatto con i suoi colleghi di polizia in molti paesi europei.

Ingiudicato

Domenica notte, due uomini tra i 30 ei 40 anni sono rimasti gravemente feriti in un incidente di tiro al Teatro Nazionale di Oslo. Entrambi sono stati portati in ospedale e sono sopravvissuti alla sparatoria.

Un uomo è stato arrestato e poi rilasciato. Allo stesso tempo, la polizia sta cercando due possibili colpevoli. Entrambi sono richiesti a livello internazionale.

Detenuti: la polizia ha pubblicato una foto di uno degli imputati. Ora che è stato catturato, TV 2 ha scelto di offuscare l’immagine. Foto: polizia

Mercoledì, la polizia ha rilasciato una foto dell’uomo che secondo loro ha sparato. Ha poco più di vent’anni e non ha precedenti penali.

Per quanto ne capisce TV 2, la polizia lo associa comunque a un ambiente criminale.

Avvocato chiamato prima dell’arresto

L’uomo ha contattato l’avvocato Osama Ahmed prima del suo arresto.

– Voleva che lo rappresentassi. Dopo l’arresto gli ho parlato di nuovo, ma non voglio dire nulla sul contenuto di quella conversazione. Ora stiamo aspettando che venga consegnato dall’Italia, quindi spero che accada in fretta.

– Ti ha chiamato prima dell’arresto. Questo significa che ha capito che sarebbe stato arrestato?

– Non commenterò ulteriormente la questione fino a quando non tornerà sano e salvo in Norvegia, dice Ahmed.

L’altro difensore dell’uomo, l’avvocato Ole Peter Drivland, non vuole commentare il caso a parte il fatto che ha parlato con il suo cliente.

Vuoi andare in Norvegia velocemente

Secondo l’avvocato della polizia Hatlo, la polizia italiana ha un termine di dieci giorni per consegnare i sospetti norvegesi.

Consapevole: il procuratore della polizia Christian Hatlow ha riferito degli arresti venerdì.  Foto: Geir Olsen/NTB

Consapevole: il procuratore della polizia Christian Hatlow ha riferito degli arresti venerdì. Foto: Geir Olsen/NTB

Sottolinea che i sostenitori credono che gli uomini vogliano arrivare rapidamente in Norvegia.

– Allora forse possiamo aspettarci che siano qui già la prossima settimana, dice Hatlow.

– Come sei riuscito a rintracciarli in Italia?

– Si basa, tra l’altro, su alcune tracce elettroniche che davano indicazioni. Non posso entrare nei dettagli su come l’abbiamo fatto, ma c’erano tracce elettroniche.

I tentativi di arrestarli sono stati precedenti?

– Quello che ha detto è che abbiamo delle indicazioni, e questo può sembrare vago. Non ci era chiaro al 100% che fossero fuori, ma avevamo delle indicazioni. Ovviamente, siamo stati in contatto con la polizia danese e la polizia tedesca, dice Hatlow.

Possibile conflitto tra bande

Come ha scritto in precedenza TV 2, la polizia ha una teoria secondo cui la sparatoria è stata causata da un conflitto tra le bande Young Guns e Satudarah. La polizia è ben consapevole di questa lotta.

Uno degli uomini gravemente colpiti aveva già tentato di ucciderlo almeno due volte. Lui stesso è stato anche condannato per tentato omicidio.

Young Guns: L'uomo a cui hanno sparato nel centro di Oslo domenica sera è proprio in questa foto.  A sinistra c'è Mohammed Javid, assassinato nel 2009. Parlano con l'ex esperto di crimini di TV2 Johnny Brenna.  Immagine: televisione 2

Young Guns: L’uomo a cui hanno sparato nel centro di Oslo domenica sera è proprio in questa foto. A sinistra c’è Mohammed Javid, assassinato nel 2009. Parlano con l’ex esperto di crimini di TV2 Johnny Brenna. Immagine: televisione 2

Lui e l’altro uomo a cui hanno sparato erano figure chiave in Young Guns, che era famoso nei primi anni 2000.

Venerdì, l’ispettore di polizia Mittled ha affermato che la polizia era ben consapevole dei potenziali collegamenti del caso con circoli criminali.

– Conosciamo bene questi ambienti. Abbiamo una buona intelligenza, dice Maitled, e conosciamo anche la storia e le linee del conflitto, ma è chiaro che dobbiamo avere un’indagine buona e approfondita ora, e non finire troppo in fretta.

Dobbiamo risalire alla misura in cui i conflitti e le connessioni ambientali sono una causa diretta o fondamentale dell’incendio.

IL PRESIDENTE: L'ispettore di polizia Great Lynn Mitlaid, che dirige l'unità di intelligence e investigazione della polizia di Oslo, parla alla stampa.  Foto: Foto: Alf Simensen / TV 2

IL PRESIDENTE: L’ispettore di polizia Great Lynn Mitlaid, che dirige l’unità di intelligence e investigazione della polizia di Oslo, parla alla stampa. Foto: Foto: Alf Simensen / TV 2

La polizia ha dichiarato in precedenza di aver protetto parti dell’incidente dalla notte fino a domenica con video.

Il procuratore di polizia Hatlo non vuole escludere più persone che verranno arrestate nel caso, anche se la polizia crede di avere un buon controllo sul corso degli eventi.

– Ora dobbiamo cercare di mappare la portata del pretesto. Era pianificato o è stato accidentale? A questo proposito, dice, potrebbe essere opportuno arrestare più persone.

READ  Qualcosa di simile all'amore - VG