Le autorità governavano il popolo con una frusta non scientifica

0
1
Le autorità governavano il popolo con una frusta non scientifica

Nella scienza, utilizziamo gli strumenti come mezzo per raggiungere la verità oggettiva. I medici di medicina generale Tvermo ed Einer spiegano che le nostre autorità non hanno utilizzato metodi scientifici durante l’epidemia.

La foto è stata scattata Konstantin Kolosov da Pixabay

Scritto da Axel Tvermo e Ludwig Aigner, specialisti in medicina generale.
Abbiamo dimostrato in articoli precedenti che la gestione del Covid non è stata scientifica. Il lockdown e la strategia vaccinale sono stati il ​​risultato di un modello di gestione basato sulla paura.
La serie di articoli evidenzia come le strutture di potere minano la governance clinica:
Noi medici siamo diventati i robot della burocrazia.
Temiamo che il medico informatico sostituisca l’umano.
L'intelligenza artificiale e il medico artificiale ChatDoc.
Il giudizio clinico è radicato nella storia culturale occidentale.

Il comportamento umano può essere controllato mediante punizione o ricompensa, mediante la frusta o la carota. TISK – Test, Isolamento, Tracciamento e Quarantena – è stata la frusta del governo per controllare il comportamento delle persone. Il principio del controllo del comportamento delle persone è stato scientificamente dimostrato in esperimenti condotti su animali e esseri umani in psicologia. Ma il timore L’utilizzo del virus Sars-CoV-2 come frusta psicologica non è stato scientificamente giustificato.

Dopo un anno, il governo, l’Organizzazione internazionale della sanità pubblica e la Direzione sanitaria norvegese dispongono di dati sufficienti sul metodo scientifico da utilizzare per valutare l’impatto delle misure.

Ma le autorità non lo hanno fatto Poi Non lo fece dopo.

Le autorità avrebbero potuto utilizzare modelli scientifici tradizionali, che avrebbero prodotto decisioni migliori. Qui mostriamo come è costruito il pensiero scientifico. Con questa conoscenza, i residenti possono pensare da soli.

Nella cultura tribale, rafforzi il tuo gruppo assicurando un'identità comune.

Strumenti per pensare

Si può pensare in modi diversi, scientificamente o non scientificamente.

Nella scienza, gli strumenti possono essere utilizzati come mezzo per acquisire determinate conoscenze. L'obiettivo è Verità oggettiva.

Il metodo implica che ci chiediamo sempre in cosa crediamo e dobbiamo mostrare quali teorie hanno lo status di modelli esplicativi. Nuove informazioni possono migliorare o indebolire la conoscenza e costituire la base per una nuova direzione: è necessario indagare una nuova teoria e ipotesi.

l'esterno Il modo di pensare scientifico è il nostro dominio non scientifico. Qui pensiamo in base alle nostre idee su come il mondo è connesso. Senza esaminare se siano fatti oggettivi che tutti devono accettare, indipendentemente dal proprio sistema di credenze. Concetti come credenze psicologiche, ideologia secolare o religione sono fissi.

La scienza si basa sulla ragione, cioè su un modo di pensare limitato e “artificiale”. Il metodo deve essere appreso e praticato fino a quando non lo si padroneggia. D’altra parte, il pensiero non scientifico è più soggettivo e vincolato alla tradizione. È più vicino all'originale, selvaggio ed emotivo. Psicologico e culturale. È qui che spesso ci troviamo sotto pressione se non siamo addestrati a pensare in modo scientifico.

READ  Controverso trattamento Covid basato su ricerche fraudolente

Il primo sviluppo storico del pensiero scientifico

Stiamo riscoprendo diversi modi di pensare allo sviluppo storico: dalla cultura tribale guidata alla cultura urbana basata sulla Bibbia, dalla barbarie alla civiltà.

Nella cultura tribale, rafforzi il tuo gruppo assicurando un'identità comune. Le storie venivano raccontate intorno al fuoco e la storia condivisa della tribù dipendeva dal racconto di queste storie da parte dei saggi. Le storie avrebbero dovuto creare unità. Sono arrivati ​​sotto forma di miti, racconti e storie che trascendono il tempo e il luogo. Devono innescare profondi istinti di appartenenza attraverso un'esperienza emotiva condivisa.

La cultura della scrittura offriva altri metodi

Quando arrivò la cultura scritta e le persone si trasferirono nelle città, poterono nascere altre forme di comunicazione e di pensiero. Invece di concentrarsi su una singola identità legata a una particolare tribù, le persone potevano apprendere in modi diversi dalle tradizioni orali. La cultura della scrittura ha mostrato più chiaramente cosa e come pensano le persone.

Questi processi avvennero per la prima volta nell'antichità greca, cioè ad Atene ca. Anni dall'800 al 300 aC I piccoli villaggi greci delle società tribali erano costantemente in guerra tra loro, ma col tempo emersero ideali democratici e scientifici. Crearono l'apice dell'antichità greca nel IV secolo a.C.

Il giudizio clinico generale si basa su una comprensione di base di Aristotele Il tutto è maggiore della somma delle sue parti.

Il pensiero scientifico in medicina generale

Il metodo di diagnosi medica generale deriva dalla tradizione occidentale con vari strumenti di pensiero dell'antichità greca. La medicina generale utilizza la tradizione cognitiva occidentale quando un paziente presenta i suoi problemi di salute.

Il giudizio clinico generale si basa su una comprensione di base di Aristotele Il tutto è maggiore della somma delle sue parti.

Nell’incontro tra medico e paziente il tutto è maggiore della somma delle parti. Una conversazione è un incontro professionale e personale. Le informazioni che il medico riceve durante la consultazione fanno parte di un tutto più ampio, di cui non si conoscono i dettagli. Il paziente è costituito da sistemi biologici, psicologici e sociali.

Il medico deve occuparsi di tutto

Il medico deve occuparsi di tutto questo. È il principio secondo cui tutta la vita consiste in un equilibrio di forze opposte. Non solo le parti in sé, ma anche il modo in cui lavorano insieme e creano processi vitali complessi. Il paziente è coinvolto in molti di questi sistemi complessi che non necessariamente si vedono. Ma influisce ancora sulla vita e sulla salute.

READ  Ho una cucina su misura: la famiglia sta ora iniziando un nuovo progetto

Il clinico deve impegnarsi in un dialogo per stimolare la narrazione del paziente e la comprensione della propria vita. Tale conversazione ha le sue radici nel filosofo greco Socratestrada: Dialogo interrogativo.

Allievo di Socrate Platone Sviluppa ulteriormente la conversazione Come strumento per pensare ponendo contro-domande, come si chiama opposto.

È il principio secondo cui tutta la vita consiste in un equilibrio di forze opposte.

L'arte medica e tutta la scienza

Quando il medico formula una teoria sui problemi del paziente, la visione per risolverlo può aumentare guardando il problema dall'altra parte. Immagina uno scultore che realizza una statua di marmo. Lo scultore non può scolpire la pietra solo da un lato, ma deve scolpire da diversi lati e angolazioni per ottenere la forma. Un'anima interiore nella roccia. Nella forma esteriore della pietra, poco appariscente e grumosa, si nasconde un simbolo intrinseco del mondo delle idee di Platone.

Per trovare l'essenza, la verità, la purezza e la struttura all'interno di un tutto poco chiaro, è necessario rimuovere il superfluo da diverse angolazioni. L’uso dei contrari affina lo strumento del pensiero.

Aristotele creò le categorie

Allievo di Platone Aristotele Sviluppare uno strumento di ragionamento in cui selezionare i fenomeni di interesse. Quindi li classifichi in diverse categorie, conti il ​​numero di fenomeni in ciascuna categoria e vedi come cambia nel tempo. Questo è il primo modello statistico.

Un argomento, una teoria, un'affermazione, un'ipotesi è scientifica se può essere esaminata più in dettaglio nel modo sopra descritto. Karl Popper Ha dimostrato che l’ipotesi è essenziale per la scienza è che possiamo dimostrare che questo teorema NO Voti. In altre parole, può essere confutato.

Tutti gli argomenti, le teorie, le opinioni e i concetti sulla realtà NO Può essere affrontato con questi strumenti di pensiero ed è quindi al di fuori del campo scientifico.

Pensiero non scientifico

Ipotesi come “Dio è grande”, “I fiori sono belli” o “Le simpatie politiche di destra o di sinistra sono stupide” non appartengono al campo scientifico. Non può essere scientificamente esaminato in base ad esso Scienze naturali strada.

Ciò non significa che tali concetti non siano rilevanti, ma che sono soggettivi e non possono essere indagati scientificamente. D'altra parte, le idee e i fenomeni sociali possono essere studiati Studi umanistici Metodi che determinano le condizioni sociali; Posizione nella gerarchia, atteggiamenti, comportamenti e identità di gruppo. Qui utilizziamo metodi tratti da materie umanistiche.

L’uomo non può essere compreso solo dalla scienza. Abbiamo bisogno di entrambi i modi di pensare E discussione continua.

Occuparsi del Covid appartiene alla sfera politica non scientifica

Quando includiamo la conoscenza di diversi strumenti di pensiero e pensiamo a come affrontare la pandemia, vediamo che i decisori hanno scelto una mentalità che ha rafforzato il loro potere. In altre parole, conoscenze provenienti dalle scienze politiche, dal diritto, dalla psicologia e dall'economia. I politici non hanno ancora aperto la porta alle indagini scientifiche su:

  • HHLeith: I vaccini e il lockdown sono vantaggiosi per tutta la società nel lungo termine?
  • Raccogliere informazioni indagando: cosa pensano e cosa significano le persone per se stesse?
  • Articolare le informazioni con gli opposti: una strategia può avere effetti indesiderati?
  • Dividi e conta: il numero di eventi imprevisti nel tempo.
  • Falsificazione dell'ipotesi: L’ipotesi che la strategia sia un buon metodo può essere confutata? Sì, se si seguono i punti precedenti.

Il metodo della diagnosi medica generale basato sulla metodologia scientifica è stato sostituito dal campo non scientifico della politica.

Il metodo diagnostico è stato messo da parte

Il metodo della diagnosi medica generale basato sulla metodologia scientifica è stato sostituito dal campo non scientifico della politica. Implica un declino culturale in cui la società è caratterizzata da narrazioni secondo cui la tribù dovrebbe riunirsi attorno al fuoco per resistere alle tribù rivali.

READ  La leggenda dei "giganti dai capelli rossi"

Siamo a conoscenza delle euristiche preistoriche della mitologia ancestrale. Non da uomini saggi attorno al fuoco, ma da media sponsorizzati dallo Stato. Il pensiero scientifico accurato non viene appreso, o Mai ho studiato. Fornisce uno stato psicologico di identità tribale.

Fornisce uno stato psicologico di identità tribale.

La narrazione deve creare unità

La narrativa sul Covid delle autorità avrebbe dovuto creare unità. I miti, i racconti e le storie comuni di una tribù che trascendono tempo e luogo e che deve suscitare profondi istinti di appartenenza al gruppo attraverso un'esperienza emotiva condivisa.

In una cultura tribale neopagana basata sull'istinto emotivo del gregge governato da miti e narrazioni, il modo di pensare scientifico sarà visto come una critica al trattamento non scientifico delle autorità. I politici vogliono evitare di cadere dalla maschera che fa loro perdere il potere. Quindi affermeranno che i dissidenti politici e scientifici si stanno impegnando in falsi insegnamenti.

I politici hanno usato il TISK come una frusta. Raccontavano storie che sostituivano il pensiero scientifico. La tradizione epistemologica occidentale del pensiero scientifico e democratico si è arresa alla paura.

La mancata difesa del giudizio clinico ha quindi avuto gravi conseguenze sui singoli individui e sulla società.


Un altro dall'Himalaya

Uno studio norvegese mette in dubbio l’effetto protettivo dei vaccini
Nutrizionista dell'Himalibodine: – Ripristino della salute in cinque giorni!
Professore: Una buona cura per il cancro si può trovare, ma manca un modello di business.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here