Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le donne dell'RBK devono fare ulteriori tagli al budget, gli uomini del Rosenborg no – NRK Trøndelag – Notizie locali, TV e radio

Le donne dell'RBK devono fare ulteriori tagli al budget, gli uomini del Rosenborg no – NRK Trøndelag – Notizie locali, TV e radio

Sabato riparte la gara femminile Topserin. Il Rosenborg ha vinto l'oro lo scorso anno, arrivando secondo in campionato.

Tuttavia, la stagione di quest'anno inizia con un punto di discussione che forse pensavano di non vedere.

Penso che la proposta sia scandalosamente frivola e sconsiderata.

Così dicono il politico Roodt e il membro della RBK Roald Arentz, che era presente all'assemblea annuale, dove possono votare più di 600 persone.

In un club in cui l'economia è attualmente sotto forte pressione, la proposta del consiglio era che la squadra maschile dovesse registrare una perdita di 7,1 milioni di sterline nel 2024. La squadra femminile dovrebbe registrare una perdita di 8,5 milioni di sterline.

Non tutti erano d'accordo.

Penso che mandi un brutto segnale

Pertanto uno dei membri ha suggerito che la squadra femminile dovesse risparmiare lo stesso della squadra maschile.

Ciò significa 1,4 milioni di soldi in meno con cui viaggiare. La proposta ha vinto con una maggioranza risicata.

Arentz afferma che tagliare 1,4 milioni di dollari dal budget complessivo di 200 milioni di dollari non libera le finanze della RBK, ma rende la vita più facile alla squadra femminile.

Foto: Lars Erik Skierseth/NRK

Ritiene che la decisione sia sfortunata.

Manda il segnale che la squadra femminile è considerata un peso e non una risorsa per il club.

Ma non è giusto e ragionevole che anche la squadra femminile risparmi la stessa somma di denaro, pur avendo difficoltà finanziarie?

– KLa squadra vincente dispone di poco più di un decimo del budget totale ed è chiaramente più vulnerabile ai tagli. Un milione per la squadra femminile significa molto di più di un milione per quella maschile.

READ  I corridori scettici sulle azioni dopo lo scandalo olimpico - VG

Siamo ancora in una fase in cui il calcio femminile si sta costruendo come un prodotto con un grande potenziale per diventare più attraente per il pubblico e gli sponsor, non ultimo: la squadra femminile ha raggiunto nel tempo successi sportivi. Quindi è triste che questa avventura sia svanita.

A proposito del Consiglio

Il candidato che ha vinto è stato Jean-Eric Lertru. Ha visto le critiche di Arentz, il quale ritiene tra l'altro che la proposta di Lertru non sia stata ben pensata.

– Il bilancio alternativo non riguarda né le donne né gli uomini. L'importante è che il consiglio si assuma la responsabilità delle leggi che ha introdotto, ha scritto Lertru in un breve SMS.

Il direttore generale della RBK, Tore Bjørseth Berdal, afferma di averne ricevuto uno Una chiara missione dell'incontro annuale è quella di ridurre il deficit a cui si riferiscono.

Come esattamente? Non abbiamo una risposta al momento, ma il nuovo consiglio e il nuovo management valuteranno la questione. Non siamo stati abbastanza bravi da evidenziare il potenziale della squadra femminile, quindi qui dobbiamo fare un lavoro migliore per mostrare quel potenziale e renderlo visibile sia al pubblico che ai partner.

Tori Björseth Berdahl

Direttore generale del Rosenborg, Tore Björseth Berdahl.

Foto: Eric Groening/RBK

– I membri sono quelli che decidono

Una delle stelle della squadra femminile senior, Cecilie Andreasen, rispetta la decisione dei membri.

-Siamo un club di soci e sono i membri a decidere. Questa è la situazione.

Andreessen sostiene inoltre che il club deve rendersi conto di non essere stato in grado di ricavare valore commerciale. Ma non spiega come affrontare la riduzione.

-Noi calciatori dovremmo giocare solo a calcio. Dobbiamo segnare tanti gol ed essere attraenti da guardare. Allora potranno gestire il denaro sul mercato.

Cecilie Andersen gioca per le donne del Rosenborg.

Cecilia Andreessen.

Foto: Erlin Lanke Solbo/NRK

– Davvero sfortunato

Non conosco i dettagli del caso, ma questo sta accadendo con uno dei nostri pionieri e uno di quelli che viaggiano in Europa e raccolgono più soldi per il calcio norvegese. Sia per il suo club che per il campionato in generale. Non c’è dubbio che sia un peccato.

Questo è ciò che dice Hegi Jørgensen, direttore generale del Topfotball femminile.

Heggie Jørgensen
Foto: Havard Greger Hagen/NRK

Ci sono abbastanza scommesse a Trondheim?

Abbiamo grande fiducia nel Rosenborg come una delle società leader in campo femminile in Norvegia. È tutto in ordine.

Ora si tratta di far emergere il potenziale, secondo Jorgensen.

Sappiamo dalle ricerche, sia internazionali che nazionali, che se questo prodotto viene utilizzato correttamente, genererà entrate molto maggiori che se non venisse utilizzato.

Sono abbastanza sicuro che ciò accadrà a lungo termine, e poi potresti dover sentire un po' di ghiaccio nello stomaco, anche se è particolarmente spiacevole che ciò accada quando il club viaggia in Europa.

Preoccupazioni per la squadra femminile

Arentz ritiene che l’importo in sé sia ​​meno rischioso del segnale inviato ora.

Non è una grande questione economica, ma penso che la perdita di reputazione che il club subirà qui costerà di più del gusto di risparmiare.

Costa un po’ di soldi nel breve termine, ma contribuirà a rendere la RBK più ricca, più attraente e più diversificata a lungo termine.