Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le feci di quaglia possono aiutare a rimuovere milioni di tonnellate di carbonio dannoso per il clima

Fa molto più male di quanto si pensasse in precedenza: una buona notizia per il clima.

La quaglia del poeta mangia ed esce tre volte Più di quanto i biologi abbiano pensato finora.

In effetti, una balenottera azzurra può mangiare 16 tonnellate di krill al giorno, fornendo tante calorie quanto 30.000 Big Mac.

Quando si mangia molto, significa anche che ci sono molte feci, il che è ottimo per l’ecosistema marino e la capacità di immagazzinare carbonio che altrimenti andrebbe nell’atmosfera, aumentando l’effetto serra e provocando il riscaldamento globale.

Ciò significa che se salviamo questi parassiti, possiamo rimuovere dall’atmosfera milioni di tonnellate di carbonio dannoso per il clima ogni anno.

È stata Illustrated Science a riportare per la prima volta il caso sui media norvegesi.

Alghe e fotosintesi

Ma come può essere?

Le feci delle meduse contengono grandi quantità di ferro, qualcosa di cui le alghe della superficie del mare hanno bisogno per guidare la fotosintesi.

La fotosintesi è un processo chimico nelle piante che utilizza l’energia del sole per convertire l’acqua e l’anidride carbonica (CO .).2) per zucchero e ossigeno. Secondo SNL Le alghe rappresentano circa il 40 per cento della fotosintesi mondiale e costituiscono la base nutrizionale di quasi tutta la vita nel mare.

Quando le alghe rimuovono l’anidride carbonica dall’atmosfera, aiuta a raffreddare il pianeta, oltre a inviare carbonio sul fondo del mare.

Collage creato da Framtida.no.

dipendono gli uni dagli altri

tutti sono uno ecosistema complesso Dove alghe, krill e alghe dipendono l’una dall’altra per crescere.

  • Le alghe assorbono il ferro e lo usano per formare la clorofilla, necessaria affinché le alghe eseguano la fotosintesi e la crescita.
  • Il krill (piccoli crostacei) nuota in superficie di notte e alcune alghe.
  • Torment krill, che in realtà è il loro cibo principale.
READ  Creare uno spazio per la letteratura della conoscenza

Gli escrementi ricchi di ferro rimangono con il calamaro quando affiora in superficie per respirare, garantendo così il riutilizzo del ferro nell’ecosistema.

Se i molluschi non avessero portato il ferro in superficie e le alghe, il ferro sarebbe invece caduto sul fondo del mare alla morte del krill.

Collage creato da sværjat.no.

Distruggi Caccia Quall

Cento anni di caccia alle quaglie hanno portato a un calo significativo del numero di quaglie. Inoltre, il riscaldamento globale minaccia la popolazione di krill. Il circolo virtuoso con escrementi di quaglia, alghe e krill divenne improvvisamente un circolo vizioso. Meno quaglie significa meno crescita di alghe, meno crescita di alghe significa meno krill e ancora meno krill significa meno quaglie. Detto questo, l’intera catena alimentare è sotto pressione e sono stati fissati limiti alla quantità di carbonio che un ecosistema può assorbire.

Si stima che l’ecosistema all’inizio del XX secolo fosse dieci volte più produttivo di oggi. I ricercatori dell’Università del Maine, negli Stati Uniti, hanno calcolato La quaglia pelosa che vive oggi immagazzina 9,1 milioni di tonnellate in meno di carbonio rispetto a prima della diffusione della caccia commerciale alla quaglia.

Stesso effetto della rimozione di 170 milioni di auto

Dal 1986 la caccia alla quaglia è stata vietata in tutto il mondo, ma ci vuole molto tempo per riparare i danni. Kovalar ha pochi figli e il krill soffre durante il riscaldamento globale.

Se le popolazioni di meduse verranno ripristinate, sarà possibile rimuovere 160.000 tonnellate di carbonio dall’atmosfera ogni anno, solo con l’aiuto delle meduse, che trasportano carbonio sul fondo del mare quando muoiono. È la stessa quantità di anidride carbonica2 come 1100 km2 La foresta può essere rimossa.

READ  Qui l'affitto costa il doppio dell'affitto. Per vivere correttamente devi lavorare, dice Helen (23)

Inoltre, l’intera catena alimentare riceverà un aumento della produttività. Se la popolazione delle quaglie fosse portata allo stesso livello di prima della grande caccia alle quaglie, quaglie, krill e alghe insieme immagazzinerebbero circa 215 milioni di tonnellate di carbonio all’anno. Avrebbe lo stesso effetto della rimozione di 170 milioni di auto dalle strade per un anno.


Foto: Il Mago di Oz Haley Bulger Garland Lar 1939/Public Domain, John Taylor – Official Gallery Link/Wikimedia Commons/Public Domain, Pixabay. Collage: Framtida.no