Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le Nazioni Unite cercano ‘tirocinanti in pensione’ – non li pagheranno – E24

Le Nazioni Unite cercano ‘tirocinanti in pensione’ – non li pagheranno – E24

Senza vergogna, dice l’Associazione dei Pensionati. In una zona di confine legale, afferma il Seniors Policy Center. Desiderio di pensionati, afferma il Direttore Generale del Global Compact delle Nazioni Unite.

Kim Gabrielli, direttore del Global Compact delle Nazioni Unite in Norvegia, ritiene che i lavori dei pensionati che pubblicizzano siano volontariato e che i pensionati li richiedano.
Inserito: Inserito:

UN Global Compact Norvegia, l’organizzazione delle Nazioni Unite per il business sostenibile in Norvegia, ha attualmente 15 dipendenti stipendiati. Ora vogliono due pensionati per lavori di coaching non retribuiti.

Il Global Compact delle Nazioni Unite ha 400 membri in Norvegia, comprese grandi aziende come Yara, Hydro, Equinor e Telenor.

I tirocinanti lavoreranno con strategia e comunicazione. I compiti includono la preparazione di documenti di strategia e pianificazione e il dialogo con i membri e i partner commerciali. Per la posizione, è preferibile che l’organizzazione apprezzi qualcuno con esperienza nella gestione strategica, preferibilmente con esperienza di lavoro internazionale.

L’orario di lavoro è flessibile e quindi non retribuito affatto.

Continua a leggere E24+

Scossa elettrica: le mosse che contano davvero – senza costare un centesimo

Ciò porta a una reazione sia da parte dell’Associazione dei pensionati che del Center for Senior Policy.

Che questo tipo di organizzazione, che dovrebbe aiutare a creare una società migliore, stia facendo questo, penso sia scortese. Molti pensionati vogliono lavorare volontariamente, ma nella normale vita lavorativa le persone dovrebbero ricevere uno stipendio regolare, afferma Jan Davidsen, leader dell’Unione dei pensionati.

– Tu devi pagare

“Il Global Compact delle Nazioni Unite in Norvegia vuole essere inclusivo in termini di età, background e prospettive diverse. Attualmente abbiamo un team giovane e dinamico e vogliamo attrarre collaboratori più esperti”, scrive l’organizzazione nell’annuncio di lavoro.

READ  Ciò influenzerà la Borsa di Oslo

Carrie Ostrode, direttrice del Senior Policy Center, pensa che l’annuncio ricordi un caso in cui l’azienda di moda Holzweiler aveva stagisti non retribuiti e dovevano pagare in arretrato. Si chiede se queste situazioni siano legali.

La direttrice del Center for Aging Policy Carrie Osterod ritiene che il trattamento differenziato tra stagisti e pensionati sia un segno di discriminazione in base all’età.

Le persone dovrebbero essere pagate per il lavoro che svolgono, indipendentemente dall’età. Lo stipendio dovrebbe essere basato su competenza e impegno, dice Osterod.

Penso che le situazioni siano diverse per gli studenti tirocinanti

Il direttore Kim Gabrielli del Global Compact delle Nazioni Unite in Norvegia ritiene che i posti di lavoro siano richiesti dai pensionati che desiderano lavorare volontariamente e hanno un background accademico.

Lo chiamiamo tirocinanti in pensione, ma può anche essere chiamato volontariato. La base, dice Gabrielli, sono i lavori senza un contratto formale.

Sottolinea che gli studenti tirocinanti vengono pagati. Alcuni guadagnano anche crediti lavorando con loro. Gabrielli ritiene inopportuno non pagare soldi agli studenti, che stanno costruendo la loro carriera e non hanno altre entrate. Quando si tratta di pensionati, è diverso perché hanno un reddito sotto forma di pensione. Gabrieli si rende conto che i pensionati vogliono entrare volontariamente nell’organizzazione.

I pensionati hanno spesso risorse finanziarie migliori degli studenti.

– Sicuramente puoi ancora pagare i pensionati che lavorano per te?

Questa è un’offerta volontaria, non devi fare domanda se non vuoi. Queste persone non contano sull’acquisizione di esperienza. Penso che questa sia un’opportunità per i pensionati che non hanno un’altra offerta, dice Gabrielli.

Carrie Osterod ritiene che i pensionati abbiano finanze migliori è un argomento debole.

– È la stessa cosa che è stata detta durante la ristrutturazione dell’industria negli anni Settanta e molte persone sono state licenziate. Poi le donne sposate sono state separate per prime, perché “già sostenute”. Dice che usare il lavoro gratuitamente, perché qualcuno ha una pensione, è nella sua forma più scortese.

Osterod crede che il reddito che un dipendente ha guadagnato una volta non sia qualcosa di cui un datore di lavoro dovrebbe preoccuparsi.

– Ci sono anche ragazzi ricchi che hanno 20 milioni di corone nel loro conto. La retribuzione dovrebbe essere determinata sulla base della competenza e dell’esperienza, non sulla base di fattori esterni come l’età, il sesso o il luogo di residenza.

– L’accordo globale delle Nazioni Unite indica che il lavoro è volontario?

– Non ho nulla contro i pensionati che lavorano volontariamente. Ma non dovresti essere pagato perché sei più grande e hai una pensione, suona come una discriminazione basata sull’età.

Pochi candidati

Jan Davidsen dell’Associazione dei pensionati spera che l’organizzazione torni in carreggiata.

Spero che pensino che otterranno lo stesso o migliore risultato se offrono uno stipendio, quando l’ambizione è quella di creare una vita lavorativa più completa.

Gabrielli ha dichiarato al Global Compact delle Nazioni Unite in Norvegia di aver ricevuto feedback positivi sull’annuncio di lavoro, in particolare dai pensionati.

Tuttavia, pochi di loro hanno fatto domanda.

Potrebbe essere a causa dei lavori non pagati?

– Non abbiamo modo di saperlo. Dovremo scoprirlo.

READ  Notizie, soldi | Tutti sono rimasti sorpresi: ora la corona sta salendo molto rapidamente