Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Lean Iron Hori ha dovuto essere assistito da turisti italiani – NRK Westland

La scorsa settimana Lena Iron Horry era in viaggio a Bergen per vedere la star Johnny Depp sul palco con Jeff Beck.

Sulla strada per il check-in in hotel, il cielo si è aperto e, in vero stile Bergen, ha iniziato a piovere.

Ma mentre gli altri ospiti si rannicchiavano all’interno della casa, Hori sedeva fuori sulla sua sedia a rotelle. Una barriera le ha impedito di raggiungere la reception dell’hotel.

– Il mio assistente è entrato per sapere se avevano una rampa, ma non l’avevano e avevano un custode. Quindi eravamo in piedi sotto la pioggia.

Bergensavisen è stato il primo a scrivere di Hori e della sua esperienza.

Hori è costretta su una sedia a rotelle e dice che spesso si trova nell’impossibilità di entrare nei negozi o nei ristoranti a causa della mancanza di una rampa per sedie a rotelle.

Foto: privato

Salva i turisti italiani

Ma all’improvviso sono arrivati ​​molti turisti italiani che hanno voluto aiutare.

Hanno fatto cenno di portarmi. Ho detto che sarebbe stato troppo pesante. Il peso della sedia è di 184 kg e con me è ancora più pesante. Ma non si sono lasciati andare.

Prima che se ne rendesse conto, tre italiani e una receptionist dell’hotel si erano rintanati sul marciapiede per poter guidare sotto il tetto.

– Non capivano molto l’inglese, ma li ho ringraziati in norvegese, inglese e italiano, ha detto il 31enne.

Dice che è ben lungi dall’essere la prima volta che si blocca perché non è adatto a persone su sedia a rotelle.

– Successivamente abbiamo scoperto che è possibile fare il giro del retro dell’hotel. Ma non deve essere così, dice.

Lean Iron Hori su una sedia a rotelle davanti a una scala con una rampa per sedie a rotelle molto ripida

Hori e il suo assistente si sono fatti una bella risata da una sedia a rotelle che hanno visto in un edificio a Bergen. – Mi sono immaginato mentre saliva il ripido pendio. Non è mai andata meglio, dice.

Foto: privato

L’hotel promette una soluzione

Horry ha detto di aver contattato l’hotel per far loro sapere che l’esperienza non era sostenibile.

da fare Bergensavisen Dag Djupesland, direttore dell’hotel del Thon Hotel Orion, dice di non essere a conoscenza del difetto e di capire Lena e la situazione in cui si è trovata.

Spiega inoltre che l’impalcatura dell’edificio vicino sta bloccando il passaggio per le persone in sedia a rotelle e ha contattato il comune per rimuoverla.

– Stiamo anche costruendo una rampa temporanea intermedia, alta dieci centimetri e larga un metro e mezzo, che può essere estratta all’occorrenza, racconta Zubestad al giornale.

Per Lena Iren Horie, che di solito vive a Trøndelag, il viaggio a Bergen è stato un po’ meno facile da usare rispetto a quando ti ha visto per la prima volta.

Ma lei crede fermamente che ne valga la pena. Un incontro molto speciale con lui sulla via del ritorno in hotel dopo il concerto, quando si è recata in città per vederlo.

– Un autobus si è dovuto fermare per passarmi. Un uomo si avvicinò allo specchio per vedere perché si erano fermati. È Johnny Depp, disse con un sorriso.

READ  Voice-Alessandra è andata in Norvegia per la musica