Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Legato a una temuta cellula dell’Isis – arrestato in un aeroporto britannico – VG

Negazione: una foto rilasciata dalla polizia britannica scattata da Ein Davis in Siria. Davis nega di avere qualsiasi connessione con la cellula dell’ISIS.

Si ritiene che Ayn Davis sia uno dei quattro membri di una cellula ISIS estremamente brutale che ha giustiziato 27 ostaggi. Ora è stato arrestato fuori Londra.

Inserito:

Nel 2013, la britannica Ayn Davis ha viaggiato dalla Gran Bretagna. Si convertì all’Islam, si radicalizzò e volle andare in Siria.

Quando è tornato sul suolo britannico per la prima volta questa settimana, la polizia era pronta ad arrestarlo, con l’accusa di terrorismo.

Le autorità britanniche ritengono che Davis sia uno dei quattro membri della famigerata cellula ISIS soprannominata “The Beatles”.

I quattro combattenti britannici si sono offerti volontari per combattere per lo Stato Islamico in Siria e hanno finito per fare la guardia agli ostaggi occidentali. Il cognome è sorto tra gli ostaggi a causa degli accenti dei membri britannici.

Almeno 27 vittime

Secondo le autorità statunitensi, i Beatles erano dietro l’uccisione di ben 27 ostaggi. Durante l’estate del 2014, molti di loro sono stati decapitati e i video sono stati pubblicati su Internet e discussi in tutto il mondo.

Tra le altre cose, i quattro sarebbero dietro gli omicidi dei giornalisti americani James Foley e Stephen Sotloff, nonché degli operatori umanitari Peter Kassig.

Il leader della cellula terroristica e l’uomo che ha eseguito le esecuzioni nel video è Muhammed Muwazi, che ben presto si è guadagnato il soprannome di “Jihadi John”.

Emwazi è stato ucciso in un attacco di droni statunitensi in quella che allora era Raqqa nel 2015.

READ  Divieto imposto alle risate in Corea del Nord

carcere in Turchia

Si dice che Ayn Davis si sia recato a Luton questa settimana dopo il suo rilascio da una prigione turca, ed è ora sotto custodia della polizia britannica con l’accusa di terrorismo, ha scritto l’NTB.

È stato riferito che Davis è stato arrestato per la prima volta a Istanbul nel 2015 e due anni dopo condannato per essere un “membro di alto profilo di un’organizzazione terroristica”.

Durante il processo in Turchia, Davis ha ammesso di aver conosciuto Muhammed Mawazi dai tempi a Londra, ma ha negato che fossero amici e che fosse in una cella dell’ISIS.

Altri due membri hanno trascorso molto tempo nelle prigioni curde nel nord-est della Siria. Alexanda Kotey è stata estradata negli Stati Uniti nel 2020 e condannata all’ergastolo nell’aprile di quest’anno. Al-Shafei Al-Sheikh sarà condannato negli Stati Uniti la prossima settimana.