Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’eruzione di Tonga ha causato un disastro ambientale in Perù

Un disastro ambientale è stato dichiarato davanti alla raffineria di La Pambila dopo che una nave battente bandiera italiana ha scaricato sabato 6.000 barili di petrolio nell’Oceano Pacifico.

Il governo dice che è la più grande crisi ambientale del paese negli ultimi tempi. Un’area equivalente a 174 ettari – circa 270 campi da calcio – è stata colpita, secondo il ministero dell’Ambiente del Paese.

La raffineria è gestita dal rappresentante spagnolo, che afferma che le autorità peruviane non sono state allertate prima che lo tsunami colpisse quando la nave stava caricando petrolio nella raffineria.

Il presidente Pedro Castillo afferma che sarà istituito un comitato per trovare modi per affrontare la crisi in linea con le linee guida nazionali per la protezione della natura e dell’ambiente.

Minaccia i mezzi di sussistenza

Il primo ministro Mirta Vasquez afferma che Repsol si è impegnata a presentare un piano per ripulire la fuoriuscita, coinvolgere i pescatori locali e fornire cibo alle famiglie colpite.

I pescatori del distretto di Ventanila a nord di Lima hanno organizzato mercoledì una protesta fuori dalla raffineria di Pamfilla, chiedendo un risarcimento.

– Come vivremo adesso? Questa è la nostra preoccupazione. Abbiamo perso la fonte del lavoro e non sappiamo quando finirà “, ha detto all’AFP Miguel Angel Nunes, che ha guidato la protesta.

Molti dei pescatori vivono alla giornata, e alcuni temono che possano cessare l’attività per anni. Circa 1.500 pescatori lavorano nell’area colpita.

– Questo disastro non durerà per un mese o due. Il pescatore Roberto Carlos Espinosa ha detto all’AFP che ci sarebbero voluti diversi anni.

Animali morti e spiagge coperte

Secondo Vasquez, l’ONU invierà anche un team di esperti per assistere il Perù nell’affrontare la fuoriuscita di petrolio. Ora è vietato alle persone andare in 21 spiagge per motivi di salute.

READ  Media italiani: L'opera dell'uscita di Romelu Lukaku

La fauna selvatica è stata gravemente colpita dal fango. Negli ultimi giorni molti animali morti, tra cui leoni marini e pinguini, sono stati ritrovati ricoperti di olio.

Lo tsunami uccide due persone nel paese Due donne sono annegate tra le onde.