Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’estate più secca degli ultimi mille anni sta creando una crisi dopo l’altra

L’estate più secca degli ultimi mille anni sta creando una crisi dopo l’altra

In diverse località dell’Europa meridionale il termometro sta salendo fino a 40 gradi. Questa settimana, il primo ministro italiano Mario Draghi ha annunciato una crisi in diverse regioni.

Pubblicato: Pubblicato:

iconaQuesto articolo è vecchio di più di un anno

I raccolti siccitosi, le centrali idroelettriche fallite e le richieste di pacchetti di sostegno economico sono le ultime cose di cui l’Italia aveva bisogno durante la crisi globale del grano, la carenza di energia e l’inflazione.

Sono passati 70 anni dall’ultima volta che l’Italia ha avuto un’estate altrettanto calda. In Portogallo e Spagna non si registravano siccità simili da 1.200 anni. Secondo NTB. Tutti i paesi si trovano ad affrontare sfide significative legate al calore.

Si prevede che l’Italia perderà il 30% dei suoi raccolti a causa della siccità Bloomberg. Ciò si aggiunge alla carenza globale di grano causata dall’invasione dell’Ucraina.

Inoltre, la produzione energetica del Paese dalle centrali idroelettriche è stata dimezzata, a causa dell'evaporazione dei fiumi. Il fiume più grande d'Italia, il Po, si è prosciugato, provocando un calo della produzione energetica del Paese del 7%.

Come se ciò non bastasse, i fiumi furono inondati dall'acqua salata del Mar Adriatico. Pertanto un'importante fonte di acqua potabile è minacciata. Molte città italiane hanno quindi razionato l'acqua, secondo NTB.

Il fiume più grande d’Italia, il Po, si è prosciugato.  Anche il Lago di Garda venne gravemente danneggiato.

– Non a caso

Dall'inizio del nuovo millennio le temperature medie sono aumentate notevolmente, spiega la monitora climatica Hanne Heiberg dell'Istituto di meteorologia. Crede che il cambiamento climatico possa essere la causa del caldo record.

READ  - Molte nuvole scure - Dagsavisen

– Questa ondata di caldo si inserisce in un modello di aumento delle temperature osservato da molti anni, ha scritto Heiberg in una e-mail a E24.

– È improbabile che l’ondata di caldo nell’Europa meridionale sia accidentale. Tuttavia, è probabile che la ragione sia l’aumento delle concentrazioni di gas serra.

Secondo l'istituto, la regione può aspettarsi altri incidenti simili nei prossimi anni.

– È molto probabile che l’aumento delle temperature a livello globale e nell’Europa meridionale causerà in futuro ondate di caldo sempre più forti. Anche nell’Europa meridionale si prevede meno pioggia, scrive Heiberg.

La combinazione di precipitazioni ridotte e temperature più elevate aumenta significativamente le possibilità di siccità nell’Europa meridionale.

Costa caro all’Italia

Il governo del paese fortemente indebitato ha già concesso un pacchetto di sostegno finanziario del valore di 370 milioni di corone norvegesi per sostenere le aree più colpite. Ciò vale in particolare per le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte e Veneto.

Dobbiamo credere che il cambiamento climatico potrebbe costare caro all’Italia nel lungo termine Rapporto del Ministero delle Finanze italianoche fa riferimento alle stime della Commissione internazionale sul clima.

Si prevede che entro il 2030 il costo della siccità e delle condizioni meteorologiche estreme sarà di circa 2 miliardi di euro all’anno. Questa cifra potrebbe salire a cinque miliardi di euro dopo il 2050.

Valentina Posetti, docente di Economia del clima all’Università degli Studi di Milano, teme che anche il turismo ne risenta.

La siccità può causare gravi problemi finanziari. A lungo termine, questo potrebbe ripercuotersi anche sul turismo, dice Bloomberg.

READ  Trovare i candidati più deboli: - Questa è la psicologia del mercato

Diversi paesi furono colpiti

Diversi paesi dell’Europa meridionale sono colpiti dalla siccità. Giornale spagnolo El Pais Scrive che la Spagna è stata colpita quest'estate da uno dei dieci più grandi incendi boschivi mai registrati nel paese.

Anche la Francia è colpita da gravi incendi boschivi. Ha scritto che diverse città del sud della Francia sono state evacuate prima del fine settimana a causa degli incendi boschivi Bloomberg Venerdì. Questo fine settimana i vigili del fuoco dovranno affrontare enormi incendi sotto controllo.

La società elettrica francese avverte anche di possibili tagli alla produzione in alcune delle sue centrali nucleari. Il motivo è che i fiumi che forniscono l’acqua necessaria per raffreddare le centrali elettriche si stanno prosciugando.

Anche la Grecia non è sfuggita al caldo. L'Unione Europea ha scritto di aver inviato 200 vigili del fuoco in Grecia per spegnere gli incendi Reuters All'inizio di questa estate.

Incendio boschivo nella provincia di Zamora, Spagna.
Pubblicato: