Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’ex capo di Twitter sta lanciando una nuova piattaforma – difficile per Musk – E24

L’ex capo di Twitter sta lanciando una nuova piattaforma – difficile per Musk – E24

Jack Dorsey non è stato pigro da quando Elon Musk ha acquistato Twitter per 44 miliardi di dollari.

I nuovi social media: l’ex CEO di Twitter Jack Dorsey.
pubblicato: pubblicato:

Bluesky è il nuovo nome sui social media di Dorsey. Cnn Valuta la piattaforma social come quasi identica a Twitter, poiché i profili, la sequenza temporale e i colori dovrebbero essere quasi tutti uguali.

Bluesky è stato lanciato a febbraio e scrive che gli utenti stanno ora affollando la piattaforma bloomberg.

Si dice che Dosey abbia lavorato con Bluesky in parallelo quando era CEO di Twitter, riporta la CNN.

Lo stesso sito scrive anche che Bluesky darà agli utenti un maggiore controllo su quali dati vengono condivisi e cosa viene detto. La più grande differenza tra Bluesky e Twitter è che il primo non utilizza i tag soggetto, che sono una parte essenziale di Twitter.

Devi anche essere invitato e approvato come utente prima di poter utilizzare Bluesky.

Dorsey ha contribuito ad avviare Twitter nel 2006 e ha ricoperto per diversi anni il ruolo di CEO dell’azienda. Elon Musk, l’uomo più ricco del mondo, ha acquistato l’azienda lo scorso anno e ne è diventato lui stesso amministratore delegato. Da allora, Musk ha tenuto una votazione sull’opportunità di lasciare lui stesso la posizione, ma l’ha comunque mantenuta per il lungo periodo.

Leggi su E24+

– Più persone dovrebbero dare di più

– Tutto è andato a ovest

Dorsey era dietro il primo messaggio di Twitter in assoluto, che diceva “Just up my twttr”. Il messaggio è stato inviato il 21 marzo 2006. Negli anni successivi, il numero di utenti di Twitter è cresciuto fino a quasi 300 milioni. Nel novembre 2013 la società è stata quotata in borsa. Questo ha reso Dorsey un miliardario.

READ  Compact Cruiser EV - L'auto elettrica più potente di Toyota

Oggi Twitter ha circa 200 milioni di utenti giornalieri e un totale di 1,3 miliardi di account utente.

Dall’acquisizione, Dorsey ha sostenuto Musk, ma recenti dichiarazioni indicano che il fischio ha assunto un suono diverso. Sulla sua nuova piattaforma, Dorsey scrive che non pensa che il tempismo di Musk per l’acquisizione fosse giusto.

Critica anche il consiglio per averlo costretto a vendere.

– Dopo tutto è andato dritto in Occidente, scrive, secondo Insider.

Musk ha dovuto sopportare aspre critiche dopo che il numero di messaggi di odio sulla piattaforma è salito alle stelle. Dorsey ritiene che Musk avrebbe dovuto pagare una multa di 1 miliardo di dollari per il fallimento delle negoziazioni dopo il fallimento iniziale dell’acquisizione della piattaforma. Invece, Musk ha fatto un altro tentativo e ha finito per acquistare la società per un patrimonio netto di $ 44 miliardi.

Il muschio sostiene

Per diversi anni, Musk e Dorsey hanno dimostrato di piacersi. Musk ha sostenuto Dorsey come presidente di Twitter quando è stato tentato di costringerlo a uscire nel 2020, e in cambio Dorsey ha sostenuto il desiderio di Musk di diventare un membro del consiglio di amministrazione di Twitter dopo aver acquisito le prime azioni nel marzo dello scorso anno.

Poco meno di un anno fa, lo stesso Dorsey ha lasciato il forum di Twitter. Prima di allora, ha approvato pubblicamente l’acquisizione della piattaforma da parte di Musk.

Dorsey è anche un sostenitore della criptovaluta e ne ha indicazioni nella sua biografia su Twitter.

Nel 2015 ha fondato Square, che da allora ha cambiato nome in Block, con se stesso come “Block Head” dell’azienda. In un tweet dell’ottobre 2020, ha risposto a un capo di criptovaluta i cui dipendenti hanno rifiutato l’attività in prima linea: “Crypto è un’attività diretta a un sistema finanziario esclusivo e non verificabile che ha un impatto negativo sulla società…”, ha scritto Dorsey.

READ  economia norvegese | Questo è quanto hanno scritto i giornali sull'economia norvegese mercoledì 16 febbraio

Nel 2018, secondo il sito web di tecnologia The Verge, Dorsey ha suggerito che il bitcoin potrebbe diventare “l’unica valuta al mondo entro 10 anni”.