Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L'Impero colpisce ancora” presso Finse è in vendita ora.

“Star Wars Episodio V: L'Impero colpisce ancora” del 1980 contiene scene di ghiaccio e neve.

Nel film, il movimento è stato aggiunto al pianeta innevato Hoth. In effetti, è il norvegese Vince.

La pistola laser, conosciuta come blaster, nella registrazione lasciò la Norvegia solo 40 anni dopo.

“Era in una fondina sulla coscia come parte del mio costume”, dice Hans Peter Gulliksen a VG.

Era una comparsa e interpretava un soldato dell'Alleanza Ribelle, che in inglese si chiama Alleanza Ribelle.

-Hai rubato la pistola?

-All'inizio avevo la coscienza un po' sporca, quindi per i primi anni ero un po' di basso profilo. Ma ormai è passato molto tempo, dice

Il film è uscito nei cinema e la pistola è scomparsa dopo che l'attore diciottenne l'ha portata a casa.

Foto: Anmor Larsen/VG

Per diversi anni Gulliksen ha lavorato come comandante di una missione di polizia, indagando su numerosi crimini.

Ha incontrato VG dopo 36 anni come poliziotto e ha potuto conoscere la sua vita quotidiana.

Sebbene fosse un esperto, il mistero della sua pistola rimase irrisolto per diversi anni.

Continua a lanciare

Da allora, l'universo di “Star Wars” è cresciuto sempre più, con fan devoti in tutto il mondo.

Passarono gli anni e nella casa dei genitori di Gulliksen a Drammen l'arma non fu trovata da nessuna parte.

Ecco come appare la parte del film con le comparse norvegesi:

Foto: Lucasfilm/Fox/Cobal/Rex/Rex

In passato, i figli del poliziotto ormai in pensione cercavano la pistola come una sorta di caccia al tesoro per i loro nonni, ma la pistola di Star Wars non è mai arrivata.

READ  Finale - luna piena sull'Europa

“Dobbiamo averlo buttato via”, dissero i miei genitori.

Poi la casa d'infanzia dovette essere svuotata.

– Quando è morto mio padre, abbiamo ripulito la soffitta sopra il garage. Stavamo per gettare l'ultima scatola nella spazzatura quando all'improvviso abbiamo visto la pistola.

Misure di sicurezza strette: il fotografo è stato fermato

La comparsa dice che la sicurezza era rigorosa durante le riprese a Finse.

– Era severo e avevano molto controllo. Si sono assicurati che tutto fosse in ordine prima di partire.

Tutte le uniformi e gli effetti utilizzati durante le riprese sono stati controllati e sotto l'uniforme le comparse avevano i propri abiti invernali.

Leggi anche: Ha portato “Star Wars” in Norvegia

– L'ultimo giorno ho potuto portare con me la pistola senza che nessuno se ne accorgesse.

Sono state esaminate anche le foto del servizio fotografico a Hollywood.

– Hanno scoperto qualcuno che stava scattando delle foto, e lui è dovuto fuggire dal set perché è stato scoperto.

Gulliksen non pensa che gran parte della roba sia stata contrabbandata, ma ha sentito di un'altra persona che ha venduto oggetti dalla registrazione.

Prezzo di partenza: $ 10.000

“Sarebbe stato un errore se fosse stata gettata via”, dice Gulliksen della pistola.

La pistola laser norvegese fa ora parte di un'asta più grande a Hollywood dove vengono venduti diversi effetti dal mondo del cinema. Gulliksen ha spedito il suo fucile negli Stati Uniti diverse settimane fa.

Verranno venduti più di 1.700 oggetti rari e iconici di film e serie TV.

– Molte persone sono interessate a tali effetti. Sono stato in contatto con molte persone che collezionano materiale di Star Wars.

READ  Le procedure shock di Pharmen suscitano malcontento

Il prezzo del fucile varia dai 20 ai 40mila dollari.

– Qualcuno ha già fatto un'offerta superiore al prezzo minimo, ovvero $ 10.000. Tuttavia, saranno soldi che non avrei mai immaginato.

Ecco come appare la pistola:

Foto: Hans Peter Gulliksen

-Cosa farai con i soldi?

“L'idea è di portare tutti i figli e i nipoti in viaggio di vacanza insieme in autunno”, dice Gulliksen, ora in pensione.

Dice che è stato il figlio maggiore a fargli capire quanto valeva la pistola.

– Essendo prodotto per una comparsa che è nel film per pochi secondi, è molto ben realizzato.

-Come ex agente di polizia, forse ti sei imbattuto in armi vere?

– Sì, e quando vedi i dettagli, è molto reale. È fatto di gesso, ma visivamente è fatto in modo molto corretto.

– Un sacco di tempo e denaro

Gulliksen ricorda i pranzi meravigliosi e gli entusiasmanti allenamenti con uomini d'affari inglesi e americani durante le riprese a Finse.

Dice: – Ero una comparsa con circa 20-30 persone.

Per una settimana ha interpretato il ruolo di un soldato ribelle.

Noi siamo i soldati che muoiono molto velocemente, dice e aggiunge:

– Avevano bisogno di qualcuno che fosse abituato al freddo e alla neve, quindi ricordo che la Croce Rossa a Drammen aveva il compito di trovare persone che potessero stare nella neve.

La ricorda come un'avventura emozionante.

-Il regista è stato davvero impressionante da seguire. Aveva una visione straordinaria, mostrandoci dove sparare e guardare mentre giocavamo. È andata bene, ma alla fine forse circa 32 secondi di quello che abbiamo registrato sono stati utilizzati nel film. Molto tempo e denaro sono stati spesi per un punteggio breve.

READ  Girl In Red Drops Premio Spellemann - VG

-Com'è essere una comparsa di Hollywood?

-Sono andato al cinema quando avevo 18 anni, quindi è stato davvero fantastico. Ma quando i cinema smisero di trasmetterlo, tutto finì. Ora che sono diventato adulto, questo è diventato un film cult e un film cult importante. L'ho notato negli ultimi anni per quanto riguarda l'interesse per i fucili.