Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Area per incrementare la produzione di energia idroelettrica

– Area per incrementare la produzione di energia idroelettrica

Questo è un post di discussione a spese dell'autore dell'articolo.

Scritto da Hans Peter Ribo, Direttore, Settore Elettricità ed Energia, Industria norvegese

Anche se Statkraft e Å Energi realizzassero tutti i piani di ammodernamento annunciati di recente, ci sarà un notevole potenziale non sfruttato per la produzione di energia idroelettrica in Norvegia. Inoltre, sembra che passino molti anni prima che i progetti arrivino effettivamente e, se lo si desidera, è possibile accelerarli.

Entrambe le parti sono notizie positive, perché la Norvegia ha bisogno di più produzione ed energia più velocemente.

Statkraft e Å Energi hanno recentemente lanciato piani per investire nell'energia idroelettrica in Norvegia. Lyse ha richiesto una licenza Røldal-Suldal nel 2023. Ciò è positivo e necessario, e si parla di una nuova ondata di energia idroelettrica. Ma purtroppo non ci sembra che ci sarà un’ondata di progetti nel prossimo futuro, quindi cosa si può fare per accelerare e migliorare i buoni progetti e affinché i nuovi progetti ottengano il meglio alla luce della situazione dell’energia compressa?

Sono in corso importanti dibattiti su come “attrezzare” il sistema energetico norvegese e su quali fonti energetiche siano più adatte (si pensi ad esempio alle discussioni sull’energia eolica offshore, eolica onshore e sull’energia nucleare). Le principali sfide che l’approvvigionamento energetico della Norvegia deve affrontare e che devono essere risolte in futuro sono:

L'articolo continua sotto l'annuncio

  • Deficit energetico
  • Deficit energetico
  • Capacità della rete
  • Stabilità della rete (sicurezza dell’approvvigionamento)

– L'energia idroelettrica svolge un ruolo assolutamente centrale nel sistema energetico norvegese oggi e in futuro, ed è importante che questa parte dell'infrastruttura sia continuamente aggiornata. L’utilizzo delle risorse idroelettriche norvegesi, sia a breve che a lungo termine, può e deve essere migliorato in modo significativo, afferma Knut E Sund, amministratore delegato ad interim di Norsk Industri.

L’energia idroelettrica è una fonte di energia flessibile e accessibile e la Norvegia dispone di un’ampia gamma di serbatoi d’acqua regolabili, centrali idroelettriche che possono avviare e interrompere la produzione in breve tempo e la capacità di produrre energia secondo necessità. Ciò si adatta bene ai sistemi energetici del futuro, che combineranno l’energia idroelettrica flessibile con la produzione di energia non regolamentata da fonte eolica e solare. Molte strutture possono essere ampliate anche all’interno della montagna senza “impossessarsi” di grandi aree naturali.

READ  Radny PiS è progettato per ROM e Szefa Rady Miasta Oleśnicy

Sicurezza, manutenzione e aggiornamenti

Il cambiamento climatico sta contribuendo all’aumento della domanda e alla necessità di una maggiore sicurezza delle dighe. Vengono stabiliti costantemente record di precipitazioni e si verificano frequentemente inondazioni e piene d'acqua. Questi sono anche argomenti a sostegno dell’importanza di una buona manutenzione e ammodernamento dei corsi d’acqua e delle centrali elettriche. È inoltre diventato chiaro che il sistema energetico è un’infrastruttura sensibile alla sicurezza e merita un elevato livello di preparazione.

Forum sull'energia idroelettrica di Norsk Industri È stato stabilito che per le centrali idroelettriche con una capacità superiore a 100 MW ci sono ca. Il 40% non viene promosso da più di 30 anni. Questo numero è più alto per quelli con capacità comprese tra 10 MW e 100 MW. Pertanto, vi è un ampio arretrato di revisioni e aggiornamenti alle centrali elettriche esistenti. Allo stesso tempo, il business delle riviste di oggi è esposto a uno stile di leadership dinamico completamente diverso, con frequenti start/stop e regolamentazioni, rispetto a 10-15 anni fa. Per poterlo fare a lungo termine è necessario un gruppo di macchinari moderno. (Maggiori informazioni sull'energia idroelettrica su NVE.)

Più investimenti: incertezza su quando arriverà la produzione

Statkraft ha annunciato l'8 gennaio aggiornamenti energetici nelle centrali idroelettriche che forniranno tra 1.500 e 2.500 MW fino al 2030. I progetti in questione sono:

  • Sven a Nidelven a Trondheim
  • (Moranger a Kvinherad).
  • Una terza turbina ad Alta e Aura a Sindal

Inoltre, è stato riferito che Statkraft lavora sistematicamente sull’intero portafoglio idroelettrico, valutando 10-15 progetti idroelettrici che potrebbero essere rilevanti per lo sviluppo della produzione e della produzione di nuova energia. È stato annunciato che tra i 20 ei 35 miliardi di corone norvegesi saranno stanziati per modernizzare e ricostruire le centrali idroelettriche norvegesi e tra 14 e 20 miliardi di corone norvegesi per risanare le dighe e modernizzare le vecchie centrali elettriche.

READ  Inizia con pregiudizi | Irvine Conn

Naturalmente è molto positivo che Statkraft abbia confermato che in futuro investirà molto nell’energia idroelettrica norvegese, ma non sembra certo che verrà richiesta una licenza per qualcuno dei progetti nel 2024. Nel complesso, l’orizzonte temporale per gli investimenti sono aperti, come indicato da Europower. Tutti sanno che storicamente i tempi di elaborazione delle licenze sono stati di molti anni, quindi è difficile credere a qualsiasi contributo alla produzione per il 2030. I progetti idroelettrici annunciati contribuiranno per meno di 0,5 TWh, la maggior parte dei quali deriverà dall’aumento della capacità e dalla protezione delle dighe. Tuttavia, il chiaro investimento di Statkraft nell’energia idroelettrica norvegese è positivo, e meno del 20% degli investimenti di Statkraft lo scorso anno erano nella regione nordica, e quasi la metà di questi sono investimenti obbligatori nella sicurezza delle dighe.

Grandi possibilità di aggiornamento

Prima di Natale Lyse e Hydro hanno richiesto una licenza per cinque nuove centrali idroelettriche. Gli investimenti per l'ammodernamento di Røldal-Suldal potrebbero raggiungere gli 8 miliardi di corone norvegesi. L'investimento previsto significa che potrebbe passare da 6.000 a 3.000 ore di utilizzo all'anno, ma produrre comunque più elettricità con la stessa quantità di acqua. Ciò aiuterà la centrale elettrica a mantenere bassi i prezzi durante le ore di punta. Una singola centrale elettrica può fare un’enorme differenza di prezzo durante le ore di punta.

Å Energi ha annunciato che oltre 20 miliardi saranno destinati alla rete elettrica e 11-12 miliardi all'idroelettrico. Verranno potenziati, tra gli altri, gli impianti di Steinsfoss, Iveland e Nomeland. Il più grande investimento su cui sta lavorando l'azienda è la centrale elettrica con pompaggio presso la centrale elettrica Hollin a Paykel.

READ  Endurance raggiunge un traguardo importante su Marte

Nei prossimi dieci anni investiremo tra 1 e 1,5 miliardi all’anno nell’energia idroelettrica. L'importo sarà distribuito tra l'ammodernamento degli impianti esistenti e lo sviluppo di nuovi progetti, ha dichiarato il CEO di Å Energi Steffen Sivertsen in un comunicato stampa l'11 gennaio.

L’industria dei fornitori di energia idroelettrica è fondamentale per la pianificazione e l’implementazione di futuri progetti idroelettrici. Con breve preavviso possono fornire assistenza in caso di interruzioni operative o altri incidenti nelle centrali elettriche. Come altri settori, anche l’industria fornitrice ha bisogno di condizioni quadro stabili e prevedibilità per la propria attività e per poter investire.

– Siamo ansiosi di pianificare, discutere concetti e realizzare progetti idroelettrici in futuro. Ne ha bisogno l’industria fornitrice, ne ha bisogno il sistema energetico, dice Knut E Sund.

La prevedibilità è essenziale

L’ulteriore sviluppo del nostro settore dipenderà da una maggiore potenza, energia e capacità delle linee con la massima prevedibilità possibile, sia:

  • Reinvestimento in centrali elettriche esistenti, importanti ampliamenti, manutenzione e ammodernamento con nuove tecnologie.
  • Espansioni: aumenta la potenza, costruisci nuove centrali elettriche accanto a quelle vecchie, aumentando la potenza.
  • Aumento della produzione di energia, terawattora – attraverso la costruzione di nuovi impianti (campi verdi), una maggiore raccolta di acqua, nuove centrali elettriche in relazione alla protezione dalle inondazioni, il miglioramento di quelle vecchie, ecc.

Ci auguriamo vivamente che gli annunci di Lyse, Statkraft, Å Energi e altri abbiano un seguito concreto, e non ultimo che Eviny, Hafslund Eco e altre società energetiche seguano in termini di produzione, più energia, modernizzazione e ammodernamento.