Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L'Italia aumenta le importazioni di gas dall'Algeria – documento

L'Italia aumenta le importazioni di gas dall'Algeria – documento

Il primo ministro italiano Mario Draghi (a destra). Foto: AP Foto/Gregorio Borgia

L’Italia sta cercando di garantire energia sufficiente alla sua industria e alla sua popolazione. La soluzione non sembra essere “l’energia verde”. È stato invece prorogato l’accordo sul gas con l’Algeria.

Anche l’Italia soffre di carenza di gas russo, in Europa, diventata sempre più dipendente dalle importazioni di energia. L'obiettivo delle autorità italiane adesso è quello di riuscire a fare a meno delle forniture dalla Russia.

Secondo NTB-DPA, l'Algeria consegnerà all'Italia ulteriori 4 miliardi di metri cubi di gas all'anno, oltre all'accordo già concluso per l'importazione di 21 miliardi di metri cubi di gas.

Ciò conferisce all’Algeria un posto molto speciale nell’economia e nella vita sociale italiana del futuro:

– Negli ultimi mesi l'Algeria è diventata il più importante fornitore di gas del nostro Paese, afferma il primo ministro italiano Mario Draghi.

In precedenza, il Paese copriva il 40% del proprio fabbisogno energetico con il gas russo. Dall’invasione dell’Ucraina, l’Italia ha lavorato per diventare indipendente da queste importazioni.

C’è un piccolo aiuto da parte dei principali partner dell’UE come la Germania, che ora ha abbastanza per cercare di superare la carenza energetica nella quale i politici del paese hanno spinto il paese.

È noto che i leader tedeschi come Angela Merkel e altri hanno chiuso la maggior parte delle centrali nucleari e a carbone tedesche per investire nella cosiddetta energia verde, o nella cosiddetta Energiewende. Ciò ha dimostrato di causare grossi problemi al paese ed è stato pesantemente criticato da più parti per essere una politica completamente priva di testa.

READ  La vittoria azzurra deve arrivare anche alle istituzioni

Leggi anche:

Un fisico tedesco parla di fermare l'energia nucleare: la decisione più stupida dalla seconda guerra mondiale

Buona lettura estiva:

Novità dalla casa editrice Document, ordina oggi:

Acquista qui “Shock energetico previsto”!

Ordina anche:
Compra una bomba per Rs. Il libro politico di Jacobsen “Il flagello di Stalin: KGB, AP e complici comunisti” è qui!

Nuovo libro di Kjell Scartveit

Iscriviti e accedi a tutti i nostri stati non appena vengono pubblicati:

Ricordati di supportare il documento: