sabato, Giugno 22, 2024

Lo “specialista europeo” non ha fatto una buona prova prima della partita di lunedì

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Olympiacos – Aston Villa 2-0 (6-2 dopo due incontri)

In un modo del tutto insolito, è stato il Liverpool, e non gli avversari, ad aver goduto di un periodo infrasettimanale senza partite. L’avversario di lunedì, l’Aston Villa, giovedì sera ha giocato in casa dell’Olympiacos. La boccia aveva un posto nella finale di Conference di Europa League.

Unai Emery è noto da tempo come uno “specialista europeo”, titolo che si è più che guadagnato negli ultimi dieci anni. Lo spagnolo è stato, tra le altre cose, allenatore del Siviglia quando ha battuto il Liverpool di Jurgen Klopp nella finale di Europa League nel 2016. In totale, ci sono stati quattro titoli in quel torneo dal 2014.

Quindi grandi aspettative sono state riposte sull’Aston Villa in vista del doppio scontro contro l’Olympiacos. Niente è andato per il verso giusto al club di Birmingham, né la settimana scorsa né giovedì sera.

Con un punto di partenza “impossibile” dopo il 2-4 casalingo, la squadra borgognona doveva vincere con almeno due gol di scarto per avere una chance di passare il turno. Quella speranza era già stata delusa 14 minuti più tardi, quando Ayoub El Kaabi, autore di una tripletta al Villa Park, ha realizzato il 2-5 complessivo. Gli uomini di Emery non sono mai stati in grado di minacciare.

A proposito, l’Aston Villa inizia primo in Grecia: Martinez – Cash, Torres, Konsa, Carlos, Digne – Diaby, McGinn, Luiz, Bailey – Watkins.

Buoni numeri di inizio stagione

È sempre interessante vedere in anticipo come si comportano le squadre dopo le difficili partite in casa e in trasferta infrasettimanali. Per il Liverpool c’è stata, tra l’altro, la sconfitta dopo l’1-0 contro l’Atalanta di qualche settimana fa.

READ  Fenton Berisha con un messaggio chiaro all'avversario dopo la sconfitta: - Saremo noi

Bene, invece, l’Aston Villa, sia in autunno che in primavera. Sei vittorie, tre pareggi e due sconfitte è il bilancio prima dell’attesa del Liverpool a Villa Park lunedì sera.

Va detto che la migliore prestazione dopo una partita europea infrasettimanale è stata la vittoria in trasferta contro l’Arsenal, tre giorni dopo la visita del Lille a Birmingham. Certo, le cose non sono sempre andate bene, un buon esempio è stata la sconfitta casalinga per 0-4 contro il Tottenham un mese fa.

Tenendo conto delle gambe stanche e forse di un piccolo crollo motivazionale post-Brexit, il Liverpool dovrebbe avere buone possibilità lunedì sera a Villa Park. I Reds hanno avuto otto giorni di riposo dopo la vittoria per 4-2 sul Tottenham.

More articles

Latest article