Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’offerta fornita ai pazienti oncologici nel servizio sanitario pubblico è di alta qualità

L’offerta fornita ai pazienti oncologici nel servizio sanitario pubblico è di alta qualità

Oggetto: Sanità privata

Rappresentante dello Storting Trolls Vasvik

Tutti hanno il diritto di ricevere l’assistenza sanitaria necessaria in Norvegia, spiega il segretario di Stato Trolls Vasvik presso il Ministero della sanità e del welfare. Ma i buoni servizi sanitari richiedono buone priorità, dice.

Attraverso una serie di articoli recenti, HealthTalk si è concentrato sull’aumento dell’uso dei servizi sanitari privati. In particolare, abbiamo esaminato come sempre più persone ricorrono alle cure private contro il cancro, attraverso l’assicurazione sanitaria o utilizzando il proprio denaro, per accedere a farmaci negati nel sistema sanitario pubblico.

Pubblicità riservata solo agli operatori sanitari

-Se non avessi dei risparmi, a quest’ora sarei morto

A seguito di una serie di reazioni da parte di pazienti, professionisti e politici in Parlamento, HealthTalk ha chiesto al ministro della Sanità e dell’Assistenza, Ingvild Kirkwall, di commentare questi casi. Helsevisen non ha ricevuto risposta da Kjerkul, ma il Ministero della sanità e della previdenza sociale ha invece trasmesso una risposta dal ministro di Stato Trolls Wasvik (AFP).

– luoghi pubblici

Pubblicità riservata solo agli operatori sanitari

– Qual è la prima cosa che ti viene in mente quando leggi questi casi di cure private contro il cancro finanziate tramite assicurazioni o con i tuoi soldi, e sullo sviluppo di cliniche oncologiche private?

Il nostro servizio sanitario condiviso è uno dei pilastri più importanti dello stato sociale. Garantisce la sicurezza dell’accesso all’assistenza sanitaria in caso di infortuni e malattie, indipendentemente dalle dimensioni del portafoglio. Così sarà anche in futuro. L’offerta per i malati di cancro nel Servizio Sanitario Pubblico è di alta qualità. Dobbiamo usare tutta la buona autorità, compresi i nuovi metodi di trattamento del settore privato, ma rivendicare benefici documentati ed efficacia in termini di costi – e farlo alle condizioni del pubblico, ha scritto Vasvik nell’e-mail a HealthTalk.

– Ha detto che in Norvegia dovremmo avere un sistema sanitario pubblico per tutti. Come ti senti riflesso nelle storie che ti abbiamo inviato?

L’assicurazione sanitaria dà più tempo alla malata di cancro Tina Shaw

– Ogni individuo ha il diritto di ottenere l’assistenza sanitaria necessaria in Norvegia. Contribuire alle imposte è il piano assicurativo più importante di tutti. Buoni servizi sanitari richiedono buone priorità – ed è anche un paese ricco quello a cui la Norvegia dovrebbe dare priorità. Nel servizio sanitario, hai una somma di denaro da cui stabilire le priorità. Se spendiamo molti soldi per un farmaco per un gruppo di pazienti, ne resterà poco per gli altri gruppi di pazienti. Buoni sistemi e chiare regole di base per la definizione delle priorità garantiscono che casi simili siano trattati equamente e che le risorse siano distribuite equamente.

Pubblicità riservata solo agli operatori sanitari

– Non può essere così

Pubblicità riservata solo agli operatori sanitari

Il Segretario di Stato sottolinea che molte delle storie di HealthTalk riguardano farmaci che non sono stati approvati dal forum decisionale.

– Il Forum decisionale prende decisioni per conto delle regioni sanitarie, sulla base di prove e scienza e in linea con le linee guida parlamentari per la definizione delle priorità delle risorse comunitarie. Se la Norvegia approverà l’uso dei farmaci qui, i pazienti di tutto il paese potranno accedervi. La parità di accesso è un principio fondamentale dei nostri servizi sanitari condivisi. “Non può essere così in Norvegia, dove ottieni le medicine in un posto ma ti vengono negate in un altro”, dice Vasvik.

READ  I ricercatori dell'UofT classificano le monete greche antiche in ROM

– Come seguirà questo sviluppo nel campo della sanità privata?

Il governo lavora costantemente per garantire che i pazienti abbiano un accesso più rapido a nuovi metodi di trattamento e farmaci. Abbiamo assegnato molti compiti ai distretti sanitari per sviluppare ulteriormente il sistema delle nuove metodiche. Al fine di ridurre i tempi di elaborazione, abbiamo rafforzato la capacità dell’Agenzia norvegese per i medicinali e dell’Istituto norvegese di sanità pubblica, che effettuano le valutazioni.

La parità di accesso è una responsabilità condivisa

Nel frattempo, Vasvik sottolinea che diversi fattori influenzano la rapidità di utilizzo di un farmaco, comprese le quotazioni e la documentazione dell’efficacia, di cui sono responsabili i fornitori.

Bård Hoksrud (Frp) è provocato dalle rivelazioni sulla salute privata – e incolpa il governo

– Pertanto, un accesso rapido ed equo è una responsabilità condivisa. Inoltre, i prezzi elevati dei farmaci fanno sì che le trattative richiedano tempi lunghi, ritardando l’accesso dei pazienti a questi farmaci. Pertanto, dobbiamo lavorare insieme per ridurre il consumo di tempo.

– Come commenta le dichiarazioni di altri politici che indicano, tra l’altro, nella politica del governo la ragione di questo sviluppo?

– Desideriamo utilizzare tutti i poteri, ma a differenza del Partito conservatore, non vogliamo consentire una maggiore privatizzazione trasferendo più infermieri, medici e operatori sanitari ai servizi sanitari privati. Daremo priorità a servizi sanitari pubblici validi e forti per tutti, indipendentemente da dove vivi e da quanto guadagni. La collaborazione con il settore privato dovrebbe avvenire presso la sede della comunità, dove si conserva l’opportunità di stabilire le priorità in modo che le persone più bisognose possano effettivamente ricevere aiuto, conclude Vasvik.

READ  Gli Stati Uniti approvano le dosi ricaricabili per le persone di età superiore ai 65 anni